Troy Beer Garden, The Berlin ha venduto; piatti di carne aggiunti a vegan my

TROY — Due ristoratori di lunga data che hanno cessato l’attività negli ultimi anni stanno tornando nel settore con la loro prima avventura come partner commerciali rilevando il Troy Beer Garden e il suo cocktail lounge al piano superiore, The Berlin. Stanno acquistando le attività, in 2 King St., di fronte all’estremità Troy del Green Island Bridge, dal fondatore Matt Baumgartner, che mantiene la proprietà dell’edificio.

Chiuso per piccoli lavori di ristrutturazione questa settimana, il Troy Beer Garden riaprirà martedì 18 ottobre. 11, sotto la proprietà di Mickey Blanchfield, proprietario della taverna Beff’s su Everett Road ad Albany dal 1991 al 2015, e Amy Conway, dell’elegante Conway’s on Yates ad Albany dalla metà degli anni ’90 fino ai primi anni.

Mi dicono che manterranno l’aspetto del paese delle meraviglie decorato con festoni di piante che Baumgartner ha creato quando ha trasformato la sede di Troy del Wolff’s Biergarten in Troy Beer Garden nell’aprile 2021. Stanno anche mantenendo il programma di cocktail progressivi.

Ma stanno abbandonando un menu che offriva solo cibo a base vegetale. L’annuncio è stato fatto mercoledì con una foto di Instagram di un piatto pomeridiano di gamberetti che ha generato un argomento del tutto prevedibile, crescendo fino a oltre 80 commenti in meno di 24 ore.

Esempio di discussione:

  • “Grazie a Dio per alcune opzioni alternative!”
  • “Ohhhh nooooooo questo è un ritorno non un miglioramento. I gamberetti sono esseri, non cibo.”
  • “È sbagliato uccidere animali quando non è necessario e che ovviamente mangiare animali è peggio che mangiare piante”.
  • “Se tu avessi effettivamente supportato l’azienda, probabilmente non avrebbero cambiato il loro menu.”

Nelle risposte, Conway e Blanchfield hanno cercato di raffreddare la conversazione, insistendo ripetutamente sul fatto che continueranno ad avere cibo a base vegetale. Ma, hanno detto nelle interviste, sebbene Troy Beer Garden avesse brulicato di clienti per molti mesi dopo l’apertura, poiché le persone lo hanno verificato per la prima volta e hanno assaggiato la cucina vegana, la scorsa estate gli ordini di cibo erano crollati.

Alludendo alla popolarità della comunità di Baumgartner da parte di aziende passate tra cui Bombers Burrito Bar, The Olde English, Noche, il multi-sede Wolff’s e le sue attuali June Farms, tra gli altri, Conway ha detto: “Tutti amano Matt, ha fatto un ottimo lavoro trasformandolo in (Troy Beer Garden), e all’inizio tutti volevano dare un’occhiata, ma il cibo è sceso molto”.

Blanchfield ha affermato che i dati sulle entrate che la coppia ha visto a febbraio, quando hanno iniziato a considerare TBG e The Berlin sono rimasti forti. Tuttavia, ha detto: “Abbiamo continuato a entrare col passare del tempo e stavamo a guardare. Le persone avrebbero bevuto qualcosa ma se ne sono andate perché non riuscivano a trovare quello che volevano, o sembrava che avessero provato il cibo prima e sapeva che questa volta sarebbero andati sicuramente da qualche altra parte a cena”.

Blanchfield ha aggiunto: “Abbiamo visto un grande potenziale qui, ma sapevamo che come modello di business non era sostenibile così com’era”. (Lo staff di Baumgartner originariamente supervisionava la produzione alimentare per TBG, ma alla fine è stata esternalizzata a un’azienda di catering vegana.)

Oltre ai controversi gamberetti, il nuovo menu Troy Beer Garden includerà piatti condivisibili, insalate con opzioni proteiche, panini e specialità di carne. La pizza al forno è stata ordinata. Blanchfield, che ha riscontrato molto successo nella pizza da Beff’s, ha detto che Conway alla fine ha allentato il suo divieto di cibo fritto per consentire le “dita” di pollo preferite di un altro Beff (cioè le dita o le offerte).

“Non è un pub e non è un posto per antipasti completi e costosi”, ha detto Conway.

Altre modifiche includono un muro alto 5 piedi tra il bar e la zona pranzo, una lista di birre ampliata da Blanchfield, divani sostituiti da più tavoli da pranzo e l’abbandono del requisito di TBG che i clienti scansionano un codice QR al tavolo per ordinare cibo e pagare in linea.

“Abbiamo assunto server”, ha detto Conway. “Ci sarà il servizio al tavolo.”

“Sono abbastanza vecchio stile da odiare i codici QR”, ha detto Blanchfield. “Manterremo il bellissimo aspetto del luogo, ma ci sarà una folla allargata lì, non solo persone sui 20 anni. Vogliamo persone sui 30, 40, 50 anni, famiglie – tutto questo”.

A partire da martedì, il Troy Beer Garden sarà aperto dal martedì al sabato dalle 16:00 alle 22:00. Il pranzo potrebbe essere aggiunto l’anno prossimo.

Il Berlin, recentemente aperto solo per eventi privati, manterrà il suo aspetto caratteristico di un cocktail lounge degli anni ’30 quando riaprirà più tardi questo autunno. Conway ha detto che ha in programma giorni, orari e programmazione ampliati, comprese serate a tema, feste di pittura e sorso e musica acustica.

La vendita a Blanchfield e Conway lascia Baumgartner con solo June Farms come attività di ospitalità operativa. Dopo aver fondato Bombers in Lark Street ad Albany nel 1997, ha aperto almeno altri sette ristoranti/bar, di cui due, Bombers e Wolff’s, ciascuno con quattro sedi a un certo punto. Da allora ha venduto partecipazioni in tutti tranne June Farms, un bar con cibo a West Sand Lake che è anche sede di eventi, fattoria di animali e sede di diverse sistemazioni Airbnb.

Leave a Comment