Sciroppo d’acero ricette e suggerimenti da Hurry Hill Maple Farm | notizia

Lo sciroppo d’acero è notoriamente prodotto in primavera, quando le notti sotto lo zero seguite da giorni caldi fanno sì che la linfa immagazzinata nel tronco di un acero da zucchero fluisca su e fuori dall’albero e in secchi o tubi di plastica per l’ebollizione.

Ma per molti, gli indiani d’America liquidi densi e zuccherini cucinati in recipienti di legno riscaldati da rocce roventi, molto prima che arrivassero i coloni, rivaleggiano con la spezia di zucca come sapore autunnale per eccellenza.

Ora è quando le mele, i cavoletti di Bruxelles, gli ortaggi a radice e le sostanziose zucche invernali associate al cibo autunnale sono in abbondanza nei mercati degli agricoltori e nei negozi di alimentari, e tutti si abbinano perfettamente al sapore dolce e caramellato dell’acero. L’autunno è anche la stagione principale dei pancake e dei french toast, e affogare i soffici cibi della colazione con lo sciroppo d’acero non è solo gustoso: è sacrosanto.

Fortunatamente per coloro che non ne hanno mai abbastanza del vero affare, è abbastanza facile trovare una bottiglia o una lattina di sciroppo d’acero prodotto in Pennsylvania nella regione e nei dintorni. Mentre il Vermont regna sovrano quando si tratta di produzione (2,5 milioni di galloni nel solo 2022), nel complesso, i coltivatori di acero della Pennsylvania hanno raccolto, bollito e imbottigliato un rispettabile 164.000 galloni di sciroppo quest’anno. Questo ci rende tra i primi sette stati produttori di sciroppo negli Stati Uniti, secondo l’USDA.

C’è anche un nuovo libro di cucina di uno dei principali produttori di sciroppo d’acero della regione che mostra al cuoco casalingo tutti i modi deliziosi per incorporare il liquido dolcificante in quasi ogni pasto, e poi in alcuni.

“Ricette di sciroppo d’acero con suggerimenti e racconti da Hurry Hill Maple Farm” di Janet Woods include dozzine di ricette incentrate sull’acero insieme a oltre 100 consigli di cucina, aneddoti e storie sullo zucchero dell’acero.

Woods ha prodotto sciroppo d’acero per tutta la vita nella fattoria di acero di 55 acri in cui è cresciuta, seguendo le orme dei suoi genitori, Paul e Mary, anch’essi cresciuti entrambi nelle fattorie della contea di Erie. Costruirono una fabbrica di zucchero a Hurry Hill nel 1958 per integrare il loro lavoro di produttori di latte.

All’epoca, dice Woods, la maggior parte delle fattorie della Pennsylvania nordoccidentale aveva alberi di acero insieme a campi coltivabili, ruscelli e frutteti. Durante la “stagione del fango e della neve” tra l’inverno e la primavera, quando è troppo fangoso per lavorare i campi o spargere letame su terra soffice, i contadini “prurivano” di uscire e lavorare.

Lo zucchero d’acero ha fornito quell’opportunità, “e mio padre sperava di guadagnare abbastanza dalle vendite di sciroppo d’acero per pagare le tasse e comprare dei semi di cavolo”, dice Woods. Sua madre faceva bollire la linfa che raccoglievano a mano da 2.000 secchi nella notte dopo aver insegnato tutto il giorno in una scuola di un’aula.

Janet Woods è stata premiata da Preservation Erie per i suoi sforzi volti a preservare l’eredità dell’acero della Pennsylvania nordoccidentale. Janet Woods è stata premiata da Preservation Erie per i suoi sforzi per preservare l’eredità dell’acero della Pennsylvania nordoccidentale.

Al suo apice, la vecchia fabbrica di zucchero di Hurry Hill – utilizza un evaporatore a legna invece di propano o gas per riscaldare la linfa – produceva circa 450 galloni di sciroppo artigianale all’anno. L’anno scorso, Woods ha sfruttato solo 20 alberi per circa 55 galloni di sciroppo, così ha potuto dedicare più tempo a un’altra passione in crescita: l’organizzazione no profit Hurry Hill Farm Maple Museum che ha aperto nel 2009 accanto alla fattoria di Fry Road nel tentativo di preservare, interpretare e promuovere il patrimonio zuccherato dell’acero della regione.

“Non vedo l’ora di condividere l’artigianato e vendere il prodotto”, dice, “ma sono più interessata alle persone che visitano il museo e leggono il libro” da cui prende il nome la fabbrica di zucchero, il romanzo per bambini vincitore del Newbery Award nel 1957 “Miracoli su Maple Hill” di Virginia Sorensen.

Affascinantemente illustrato dall’artista di Waterford Cynthia Beck, il libro di cucina include 170 ricette, in categorie che vanno dalla colazione e antipasti a frutta e verdura, antipasti, caramelle e dessert. Troverai anche più di una dozzina di ricette per biscotti e torte, tra cui la pluripremiata “torta di spazzaneve” della fattoria che è fatta con soli quattro ingredienti: una crosta di cracker graham preparata, crema di formaggio, topping montato e briciole di zucchero d’acero.

“Non sono proprietario”, dice Woods, 74 anni, delle ricette rilegate a spirale, molte delle quali sono state raccolte da amici e parenti nel corso dei decenni su biglietti ingialliti o scritte su pezzi di carta e lasciate nella zuccherificio. Altri sono stati raccolti da colleghi raccoglitori di linfa e coltivatori di aceri che conosce al Pennsylvania Farm Show, dove ha gareggiato (e vinto più nastri, incluso Best of Show) in varie categorie di aceri per quasi due decenni.

Uno dei motivi per cui ci è voluto così tanto tempo per portare il libro nelle mani degli amanti dell’acero era che non riusciva a trovare un editore. Nessuno, si rammarica, voleva creare un libro di cucina con copertina rigida che si ergesse come una tenda, con pagine lavabili adatte allo sciroppo che “riducessero le possibilità di distruggerlo”.

“Volevo che fosse unico in modo che le persone non potessero lasciarlo perdere”, spiega, un prodotto che sembrasse a posto su un tavolino da caffè come sul bancone di una cucina. Alla fine è stato stampato in Cina.

Anche i problemi della catena di approvvigionamento durante la pandemia non hanno aiutato, e anche lei a un certo punto ha perso tutte le ricette a causa di un guasto al computer. Inoltre, date le sue radici di insegnamento, ogni ricetta doveva essere testata sul campo almeno tre volte – a volte di più – dal suo gruppo di volontari, per assicurarsi che sarebbe stata all’altezza.

Le storie documentano tutto ciò che ha imparato nel corso della sua vita sullo sciroppo d’acero e rispondono anche a tutte le domande tipiche che le persone pongono sullo zucchero, che secondo Woods è una parte unica dell’agricoltura che, come educatrice, mira a preservare.

“Non sarebbe stato solo un libro letterario o un libro di cucina, ma entrambi”, dice, aggiungendo: “C’è molta scienza e molta arte per realizzarlo”.

Man mano che sempre più persone apprezzano da dove viene il loro cibo, grazie all’interesse per i cibi locali, Woods spera che lo sciroppo d’acero diventi una parte più importante della conversazione.

“Questa è l’unica regione di zucchero nel mondo”, dice.

———

POLLO RITZY

PG testato

Questa ricetta è una delle preferite di tutti i tempi di Janet Woods. In questo periodo dell’anno, è il piatto da condividere perfetto per una festa sul portellone. Ho raddoppiato la quantità di cracker e spezie per un pollo extra croccante.

Per fare la senape d’acero, portare 1 1/2 tazze di puro sciroppo d’acero a bollire a 240 gradi. Aggiungi 1 tazza di senape gialla e mescola per unire. Conservare in frigorifero fino al momento dell’uso. (Strofina il burro sul bordo interno della padella per evitare che fuoriesca.)

30 cracker Ritz, tritati finemente

1/4 di cucchiaino di sale

1/8 cucchiaino di aglio in polvere

1/8 cucchiaino di cipolla in polvere

una spruzzata di pepe nero

3 uova, sbattute

4 petti di pollo disossati, affettati sottilmente

Senape d’acero, da servire

2 cucchiai di burro, sciolto, diviso

Preriscaldare il forno a 375 gradi.

Mescolare i cracker tritati, il sale, il pepe e l’aglio e la cipolla in polvere in una ciotola capiente. Mettere accanto alla ciotola con le uova sbattute.

Immergere le fette di pollo nel composto di cracker, poi l’uovo, quindi di nuovo i cracker. Disporre su una teglia unta con i bordi rialzati. Irrorate con metà del burro fuso.

Cuocete per 10 minuti, poi girate il pollo e condite l’altro lato con il burro fuso rimasto. Cuocere per altri 10 minuti circa, finché il pollo non raggiunge i 165 gradi.

Servire con senape d’acero.

Servi 4-6.

– “Ricette di sciroppo d’acero con suggerimenti e racconti da Hurry Hill Maple Farm” di Janet Woods

PAN DI ZENZERO D’ACERO ALL’ANTICA

PG testato

Questa è una torta leggera e delicata, perfetta come spuntino con il tè o il caffè pomeridiano. È anche super facile da preparare.

2 tazze di farina per tutti gli usi

1 cucchiaino di zenzero macinato

1/2 cucchiaino di sale

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

1 uovo, sbattuto

1 tazza di sciroppo d’acero puro

1 tazza di panna acida

Panna montata, per servire

Preriscaldare il forno a 350 gradi. Imburrate e infarinate una teglia quadrata da 9 pollici.

Setacciare insieme gli ingredienti secchi in una ciotola. Mescolare lo sciroppo d’acero con l’uovo sbattuto. Aggiungere la panna acida e mescolare bene.

Unire la miscela secca e la miscela di sciroppo. Versare l’impasto della torta nella teglia preparata.

Cuocere per 30-40 minuti. Per sapere se è cotta, inserisci uno stuzzicadenti al centro della torta; dovrebbe uscire pulito.

Servire caldo con panna montata.

– “Ricette di sciroppo d’acero con suggerimenti e racconti da Hurry Hill Maple Farm” di Janet Woods

“Ricette sciroppo d’acero” costa $ 30 ed è disponibile presso Hurry Hill Maple Farm and Museum, 11424 Fry Road, Edinboro, Pennsylvania, aperto da mezzogiorno alle 16:00 da domenica a novembre. Può anche essere spedito per un extra di $ 10 (posta prioritaria) o $ 5 (tariffa del libro). Lo troverai anche su Etsy e in vari punti di Edinboro. Maggiori informazioni: 814-572-1358, frettahillfarm.org o via e-mail [email protected]

BISCOTTI IN ACERO MOSTRO

PG testato

Il sapore dell’acero è sottile nella parte dei biscotti di questa ricetta, ma risplende nella glassa. Ho usato lo sciroppo Runamok Apple Brandy Barrel-Aged. Per una divertente sorpresa a tema Halloween, decora i biscotti con bulbi oculari caramellati.

per i biscotti

1/2 tazza di burro

3/4 tazza di zucchero di canna

1/4 tazza di zucchero

2 uova

1/3 di tazza di sciroppo d’acero puro

1 cucchiaino di vaniglia

2 1/3 di tazza di farina per tutti gli usi

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

48 bulbi oculari caramellati, facoltativi

Per smalto d’acero

1 tazza di zucchero a velo

1/3 tazza di sciroppo d’acero

1 cucchiaino di latte

Preriscaldare il forno a 350 gradi.

In una planetaria montate il burro, lo zucchero e lo zucchero di canna chiaro per 2-3 minuti. Aggiungere le uova, lo sciroppo d’acero e la vaniglia. Unire la farina e il bicarbonato di sodio.

Raccogliete l’impasto in rondelle grandi come una pallina da ping-pong e disponetele su una teglia foderata di carta da forno. Cuocete per circa 10 minuti o fino a quando non avranno appena iniziato a dorarsi ai bordi. Sfornare per far raffreddare.

Per fare la glassa, unire lo zucchero a velo, lo sciroppo d’acero e il latte fino ad ottenere un composto ben amalgamato. Versare la glassa sui biscotti per creare un motivo a mummia. Top con bulbi oculari caramellati.

Produce 24 biscotti.

— Lenox Bakery tramite runamokmaple.com

CAVOLI DI BRUXELLES FRITTI CON GLASSA DI SIDRO D’ACERO

PG testato

I cavolini di Bruxelles sono un alimento base autunnale. Qui vengono arrostiti fino a renderli croccanti e poi conditi in una glassa d’acero dolce e piccante. Guardali sparire!

3/4 di tazza di sciroppo d’acero puro

1/2 tazza di aceto di mele

1/2 tazza di sidro di mele fresco

un pizzico di sale kosher

1 libbra di cavolini di Bruxelles

Olio vegetale per friggere

Unisci lo sciroppo d’acero, l’aceto di mele, il sidro di mele e il sale in una pentola di medie dimensioni. Ridurre di un quarto a fuoco medio, mescolando continuamente. Accantonare. Sbucciare la Bruxelles e tagliarla a metà, eliminando le foglie esterne che sono sciolte. Friggere in olio a 350 gradi per 1 minuto o fino a doratura. Condite subito Bruxelles con un pizzico di sale e condite con un cucchiaio di riduzione per ogni tazza di Bruxelles.

Se non avete la friggitrice, prendete la Bruxelles cruda, pulita e conditela con olio e sale. Inforniamo a 375° per 20 minuti. Bruxelles dovrebbe essere tenera ma avere ancora un morso. Condite con un cucchiaio di riduzione per ogni tazza di Bruxelles ancora calda.

Fa un mucchio di sontuosa, dolce e piccante Bruxelles. Quanto serve dipende da quanto sono sobri i tuoi compagni di cibo, ma stima 2-4 persone.

— Runamokmaple.com

.

Leave a Comment