Ristorante italiano Tonino apre in Giamaica Plain

notizia

Ecco un primo sguardo all’accogliente sala da pranzo e al menu di debutto, dalla chitarra e vongole alle sfoglie di tortino.


Vista dall'alto del tavolo in marmo bianco ricoperto da una cartella di cinque piatti diversi.

Cartelle da Tonino. / Foto di Brian Samuels Fotografia

Uno spazio ristorante di quartiere di vecchia data a Jamaica Plain sta tornando a formarsi: Tonino apre giovedì 20 ottobre, al 669 di Center Street, serve pasta fresca, pizza e aperitivo-spuntini amichevoli in uno spazio accogliente. È il debutto come proprietario del ristorante per la gente del posto Claire Makley e lo chef Luke Fetbroth, che stanno lavorando in collaborazione con David Doyle e Mari Pérez-Alers, proprietari del ristorante/negozio di dischi Jamaica Plain Tres Gatos.

“È certamente di ispirazione italiana sia nel cibo che nell’arredamento, ma non in senso stretto”, afferma Makley, un allume di O Ya, Hojoko e il Koji Club, e un professionista del sake che ha curato una linea di bevande food-friendly che include la nazionale giapponese bevanda. “Ci sono abbastanza ristoranti italiani che fanno il vero, autentico modo”, dice.

Vista dall'alto di un tavolo circolare in marmo bianco ricoperto di insalate, vongole e altri piccoli piatti di ispirazione italiana.

Una selezione di piccoli piatti da Tonino. / Foto di Brian Samuels Fotografia

Tonino è da anni il sogno dei soci in affari. Fetbroth, che ha iniziato la sua carriera all’età di 15 anni presso Stone Hearth Pizza, ha una vasta esperienza culinaria presso Sarma, Giulia, Moody’s Delicatessen e la crescente catena di minimarket Alltown Fresh, nonché in ristoranti pluripremiati a Los Angeles e New York Città. Ha anche consultato per diversi mesi nel 2019 Tres Gatos e Little Dipper, l’ultimo occupante del 669 Center Street (che prima era sede dell’amato Center Street Café, che ha avuto una reinvenzione incentrata sulla pasta nel 2015 quando Doyle e Pérez- Alers ha preso il sopravvento e ha assunto l’ex di Rialto Brian Rae come chef).

Nel 2019, Fetbroth e Makley hanno viaggiato insieme a Napoli, in Italia, e da allora non hanno smesso di pensare a un pasto che hanno condiviso in un piccolo locale a conduzione familiare chiamato Osteria Da Tonino. “Avevamo cose come le linguine con i lupini, che è una piccola vongola locale della zona”, ricorda Fetbroth. “Cibo semplice, solo tre o quattro ingredienti, ma tutto era eccezionale.”

Vista interna di un piccolo ristorante illuminato dal sole con divanetti in legno, cuscini rossi e arte vintage italiana.

Tonino, guardando verso la cucina. / Foto di Brian Samuels Fotografia

Makley aggiunge: “Sembrava l’atmosfera del quartiere che volevamo davvero avere nel nostro spazio”. Il ristorante da 28 posti in Center Street è la dimensione ideale per la loro visione, dice, che hanno chiamato in onore di quella memoria napoletana.

Il menù di apertura rende omaggio a quel viaggio attraverso un piatto di chitarra e vongole veraci, fatte con un uovo, spaghetti fatti in casa e crostacei locali. A forma di lumaca lumache condito con funghi arrostiti, selvatici, crème fraîche e aglio; rigatoni amatriciana; e ripieno di taleggio cappelletti conditi con balsamico invecchiato sono tra gli altri piatti a cartella.

Vista dall'alto di quattro pizze rettangolari a crosta spessa in vassoi d'argento.

Le pizze di Tony. / Foto di Brian Samuels Fotografia

Ma le influenze vanno oltre l’Italia: la torta di pomodoro e altre pizze prendono spunto dal Mid-Atlantic. “Sbriciolerei vassoi da mezzo foglio di [tomato pie] da bambino, visitando la famiglia a Philadelphia”, dice Fetbroth, descrivendo uno stile denso di pizza in padella condita solo con una spolverata di formaggio. La sua versione è spolverata di pecorino e ha una crosta più ariosa, grazie a un processo di fermentazione di tre giorni, con uno strato di salsa di pomodoro più sottile del tradizionale. È ancora un boccone sostanzioso, dice.

La scaletta di apertura include anche alcuni piccoli piatti, come calamari arrosto con sottaceti al burro marroni, fagioli giganti e frisée; mortadella con pecorino e sottaceti; e un’insalata di finocchi con provolone invecchiato, olive della casa e una vinaigrette agli agrumi.

Vista interna di un piccolo ristorante illuminato dal sole con divanetti in legno, cuscini rossi e arte vintage italiana.

Tonino, guardando verso la porta d’ingresso. / Foto di Brian Samuels Fotografia

Il 10 novembre Tonino aprirà alle 15 per l'”ora dell’aperitivo”, con alcuni spuntini da bar nuovi e reinventati e un focus su vermouth e spritz, come lo spritz della casa di Cappelletti Amaro, Prosecco, acqua frizzante e una spruzzata di sake yuzu agrumato. Nelle prossime settimane inizierà anche il pranzo, incentrato su pizza, insalate e panini (pensate: mortadella con maionese all’aglio, rucola e sottaceti).

Makley e Fetbroth hanno guidato essi stessi i lavori di ristrutturazione, rimuovendo strati di vernice per rivelare panche in pino e scambiando vinile nero scintillante in stile tavola calda con cuscini rossi sulle panche. Il cambiamento più grande, però, è stata la rimozione di un muro che separava la sala da pranzo dalla cucina, creando un bancone da chef a due posti e lasciando entrare più luce naturale da un lucernario esistente. È un nuovo look luminoso e accogliente per uno spazio che è stato a lungo un pilastro della Jamaica Plain.

Vista dall'alto di un tavolo in marmo bianco ricoperto di piatti di ispirazione italiana, tra cui pane e salse, bistecche, pesce, pasta e altro ancora.

Una diffusione di cibo al Tonino. / Foto di Brian Samuels Fotografia

Lo slogan di Tonino è “un nuovo posto dove incontrare i tuoi vicini”, ma il team è pronto ad accogliere chiunque entri dalla porta dello spazio appena rinnovato. Sperano che un giorno possano includere la famiglia dietro l’Osteria Da Tonino, il ristorante napoletano che li ha ispirati: Makley ha scritto loro una lettera invitandoli, l’ha tradotta in italiano e l’ha spedita la scorsa settimana.

Tonino apre giovedì 20 ottobre alle 17 e sarà aperto dal giovedì al lunedì ogni settimana. Le prenotazioni sono incoraggiate e saranno disponibili tramite Tock. Tieniti informato sugli orari e sulle espansioni del menu su Instagram.

669 Centre St., Giamaica Plain, 617-524-9217, toninojp.com.

Leave a Comment