RECENSIONE: Som Tum Thai Kitchen offre un paradiso di insalata di papaia vicino alla Portland State University



Quando i clienti si siedono da Som Tum Thai Kitchen (1924 SW Broadway), alcuni ordinano senza guardare il menu. “Farò vedere il pad ew”, diranno. Come risponde Sirapob Chaiprathum, il proprietario conosciuto semplicemente come Q? “Non abbiamo pad see ew o curry. Abbiamo pad thai, riso fritto all’ananas, rangoon di granchio e pollo agli anacardi, ma hai mai provato il cibo Isan?”

Q ha cucinato cibo dalla regione Isan della Thailandia nord-orientale fin dall’infanzia, aiutando sua madre a vendere cibo da un carrello. Quando è atterrato nel Missouri nel 2005, ha aperto un ristorante che serve i piatti tipici dei ristoranti thailandesi in America: curry verde, giallo e rosso, pad thai, pad see ew. Quando è arrivato a Portland nel 2019, sognava di servire la cucina Isan, il cibo con cui è cresciuto, dove la pla ra, o pesce fermentato salato, è il condimento preferito. Anche se i piatti Isan possono essere trovati in vari ristoranti nella fiorente scena gastronomica thailandese di Portland, sarebbe difficile trovare un ristorante dedicato a concentrarsi sulla cucina Isan come Som Tum.

“Sei sicuro che lo mangeranno?” Q ricorda sua madre dicendo. Con i piatti dell’omonima insalata di papaya che volano fuori dalla cucina, è sicuro che lo faranno. Il vasto menu offre otto tipi di som tum, tra cui uova d’anatra salate, granchi di campo marinati con soia, mais e mele o cotenne di maiale croccanti, e c’è anche un’opzione vegana. Particolarmente buona la versione di granchio di campo, condita con frutti di mare succulenti e salati. La versione dell’uovo d’anatra salato ha il sapore di quello che hai spennato il ricco centro di una torta lunare e hai aggiunto la sua ricchezza di umami a quello che è tipicamente un piatto leggero e acido.

Prova il larb di Som Tum con succulente fette di maiale alla griglia e polvere di riso tostato croccante e grossolano; fornisce un sapore leggermente carbonizzato e una consistenza completamente nuova al larb, che viene spesso macinato o tritato finemente. Anche se il larb d’anatra, una specialità nella provincia di Q, Udon Thani nel nord-est della Thailandia, sembra promettente, non ci sarebbe dispiaciuto nemmeno più grasso e succoso. Le carni alla griglia e fritte costituiscono la loro sezione del menu, e mentre il pollo fritto non spoderà presto Hat Yai’s, gli spiedini moo ping sono particolarmente buoni, glassati nel latte di cocco per la massima succulenza e ricchezza.

Nei giorni più caldi, le insalate di mare come i gamberi crudi con melone amaro e un condimento speziato alle erbe o il salmone crudo in salsa agrodolce sono entrambe buone opzioni, anche se non sempre raggiungono i giusti equilibri di spezie e sapore. Puoi saltare la bevanda longan e la bevanda alla citronella pandan, entrambe troppo dolci e sciroppose. Ma indipendentemente dal tempo, non partire senza aver provato le zuppe casalinghe, la tenera cartilagine di maiale agrumata e il pollo alle erbe con zucca e basilico peloso.

Lo slogan del menu ti dice, forte e chiaro, il modo migliore per mangiare al Som Tum: “Non un solo piatto”. Tutto è meglio accompagnato da cestini di riso appiccicoso e selezionare un articolo da ogni categoria di pagina è una buona strategia. Scegli il tuo livello di spezie, da “baby” a piccante tailandese – quest’ultimo farà sicuramente gocciolare il sudore dai tuoi canali auricolari – e porta amici e condividi.

Leave a Comment