Pollo brasato con olive, peperoni e capperi ricetta | Cibo per la mente

(7 ottobre 2022) Le culture culinarie americane sono una cornucopia di molte ed è difficile individuare uno chef che abbia avuto la maggiore influenza.

Detto questo, c’era uno chef francese che ha avuto un profondo impatto sulla cucina americana, sui programmi di cucina e sull’industria del vino. Se hai indovinato Julia Child, hai ragione.

Nel 1963, Child creò e condusse “The French Chef”, un programma di cucina televisivo americano.

Lo chef francese è stato un successo immediato. Attraverso suggerimenti e dimostrazioni dettagliate, Child ha potuto introdurre la cucina francese con un livello di semplicità senza pretese.

La spensieratezza e il fascino di Julia Child catturarono immediatamente l’ammirazione degli americani. La sua capacità di commettere un errore in diretta TV e di deriderlo ha umanizzato questa icona.

Era anche famosa per aver bevuto un bicchiere di vino.

Ricordo di averla vista in “Good Morning America” ​​e sono rimasto ipnotizzato non solo dalle sue capacità, ma anche dal fatto che al mattino stesse bevendo un bicchiere di vino.

Che ci crediate o no, ma il bere davanti alla telecamera di Julia Child ha suscitato interesse per il buon vino.

Per quanto il proibizionismo abbia danneggiato l’industria vinicola americana, il suo impatto sulla percezione della bevanda è stato più insidioso.

Un equipaggiamento di routine per il cibo divenne rapidamente un’indulgenza stravagante. Le ripercussioni e le connotazioni della legge si sono protratte ben oltre gli anni di restrizione.

La sincera storia d’amore di Julia Child per la cucina e il vino ha contribuito a far rivivere la popolarità del vino durante i pasti.

Questo nuovo fascino ha invogliato le aziende vinicole americane a produrre vini più esclusivi. Oggi, le aziende vinicole americane sono saldamente considerate tra i migliori produttori mondiali.

Mentre siamo in tema di vino, rivediamo alcuni promemoria quando cuciniamo con la bevanda per adulti.

Innanzitutto, stai lontano dalla cucina dei vini. Sono carichi di conservanti, dolcificanti e sale e possono persino conferire un retrogusto metallico.

Ogni volta che si aggiunge un ingrediente a un piatto, ciò influirà sul sapore generale. Di conseguenza, cucina solo con vini che berresti.

I vini utilizzati in cucina devono subire un lento processo di riduzione per consentire l’evaporazione dell’alcol.

Non cedere mai alla tentazione di aggiungere vino crudo e non ridotto a una salsa finita. Tutti i tuoi sforzi saranno rovinati in pochi secondi.

Se una ricetta richiede un vino bianco secco senza menzionare il tipo di vino, il Sauvignon Blanc o lo Chardonnay sono ottime scelte.

Quando si cucina con il vino rosso, scegliere un vino a basso contenuto di tannini. I tannini sono amari e non si riducono se applicati al calore. Cabernet Sauvignon e Pinot Nero sono buone opzioni.

I vini fortificati, a differenza dei vini rossi e bianchi, possono essere aggiunti a salse o zuppe finite. La quantità aggiunta di vino varia tra un decimo e un ottavo della quantità totale di salsa o zuppa da insaporire.

L’autunno è arrivato e i menu dovrebbero riflettere il cambiamento. Il pollo brasato con peperoni, olive e capperi è ricco di sapore. I peperoni gialli, arancioni e rossi insieme ai poblanos evidenziano il fogliame autunnale.

Questo piatto è facile da preparare e può essere servito con crostini di pane.

Se ciò non soddisfa la tua fantasia, la ricetta si abbina bene con purè di patate o patate al forno. La consistenza morbida assorbirà la salsa per un amido gustoso.

Il pollo brasato con peperoni, olive e capperi è una fusione di cucina francese, italiana e americana.

Se uno è un fan di Julia Child, versati un bicchiere di vino, goditi i frutti del tuo lavoro e ricorda la sua personalità frizzante. Gioia!

Brasato di pollo con peperoni, olive e capperi

ingredienti

6 libbre di pollo disossato o disossato

4 cucchiai di olio extravergine di oliva

2 tazze di brodo di pollo

2 bicchieri di vino bianco

2 cipolle gialle medie, affettate

6 spicchi d’aglio grandi, tritati

2 (ciascuno) peperoni arancioni, gialli e rossi, privati ​​dei semi e affettati

2 peperoni poblano, privati ​​dei semi e affettati

4 gambi di sedano, affettati

2 scatole (28 once) di pomodori interi, senza semi

1 cucchiaio ciascuno di origano e timo essiccati

1 cucchiaio di basilico essiccato e rosmarino tritato

2 foglie di alloro

½ tazza di prezzemolo, tritato finemente

½ cucchiaino di peperoncino tritato

3 cucchiai di capperi, scolati

2 tazze di olive verdi e kalamata unite, tagliate a metà nel senso della lunghezza

10 peperoni interi al peperoncino

1 tazza di pomodori secchi, affettati (facoltativo)

sale kosher e pepe nero qb

1. In un grande forno olandese, scaldare l’olio d’oliva a medio. Salate e pepate molto il pollo e fatelo rosolare fino a quando non si ottiene una scottatura su entrambi i lati. Togliere il pollo e metterlo su una teglia.

2. Sfumare la padella con il brodo di pollo e il vino bianco, raschiando costantemente il fondo della padella per allentare i pezzetti di marrone.

3. Aggiungere entrambe le scatole di pomodori insieme al succo di una lattina.

4. Aggiungere gli altri ingredienti e cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti senza coperchio. I pezzi di pollo più spessi potrebbero richiedere qualche minuto in più per la cottura.

5. Puoi aggiungere un impasto di amido di mais (parti uguali di amido di mais e acqua) per addensare il brodo (opzionale).

6. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo, rimuovere le foglie di alloro e servire immediatamente.

Ingrediente segreto – Vino. “Io cucino con il vino, a volte lo aggiungo anche al cibo”.

– Campi WC

.

Leave a Comment