Le tue bevande preferite senza latticini per diventare più sani con i 22 milioni di dollari di finanziamenti per il benessere di Danone

Molte alternative a base vegetale sono state sviluppate per offrire ai consumatori una versione priva di animali di alimenti come carne, latte e uova. Mentre queste alternative servono i consumatori che cercano opzioni cruelty-free e coloro che cercano di fare scelte più rispettose dell’ambiente, alcune non sono sviluppate pensando alla nutrizione.

La società internazionale Danone sta cercando di cambiare questa situazione con il suo portafoglio di prodotti, che in Nord America include i marchi a base vegetale Silk, So Delicious e Vega. L’anno scorso, la società ha anche acquisito Earth Island, la società madre dietro Follow Your Heart, un marchio vegano pionieristico che produce Vegenaise, VeganEgg alternativo alle uova e una varietà di formaggi, condimenti e altro ancora senza lattosio.

Danone sta lavorando da tempo per migliorare le sue alternative al latte e sta già lavorando con l’azienda biotecnologica Brightseed per migliorare il contenuto nutrizionale dei suoi prodotti a base vegetale.

VegNews.SilkOatMilkCreamerseta

Ora, il gigante del cibo e delle bevande sta investendo 22 milioni di dollari in iniziative per il benessere che prevede di realizzare entro il 2030, inclusa la riformulazione di oltre il 70% delle sue bevande a base vegetale per aumentarne la densità di nutrienti.

Danone ha annunciato questa iniziativa alla recente conferenza della Casa Bianca su Fame, Nutrizione e Salute, che mira a catalizzare uno sforzo concertato per sradicare la fame e l’insicurezza alimentare in America.

“In Danone, la nostra missione di portare la salute attraverso il cibo a quante più persone possibile è incorporata in tutto ciò che facciamo e negli ultimi 50 anni abbiamo lavorato per creare valore sia per gli azionisti che per la società attraverso quello che chiamiamo il nostro progetto Dual”, Shane Grant, CEO di Danone North America, ha affermato durante una conferenza alla Casa Bianca questa settimana. “L’investimento che abbiamo annunciato oggi illustra la nostra missione in azione”.

VegNews.Wondermilk.SoDeliciousCosì delizioso

Nell’ambito della sua iniziativa sul benessere, Danone sta dedicando 15 milioni di dollari all’educazione alimentare per consumatori e operatori sanitari; 4 milioni di dollari per migliorare la ricerca sulla nutrizione e sulla sicurezza alimentare attraverso sovvenzioni, collaborazione industriale e organizzazioni senza scopo di lucro; e 3 milioni di dollari per migliorare l’accesso e l’accessibilità ai prodotti ricchi di nutrienti e che promuovono la salute, in particolare per le comunità svantaggiate.

I prodotti senza latte Danone diventano “più sani”

Danone si è impegnata a riformulare i suoi prodotti a base vegetale alla luce di una norma proposta dalla Food and Drug Administration (FDA) che mira ad aggiornare l’uso del termine “sano” sulle etichette degli alimenti.

Alla conferenza, l’agenzia governativa ha proposto di aggiornare l’uso di “sano” per essere coerente con l’attuale scienza della nutrizione e la guida dietetica federale. In quanto tale, la FDA vuole spostare l’attenzione delle affermazioni salutari su alimenti che contengono una quantità significativa di cibi integrali (cita frutta, verdura, cereali, latticini e alimenti proteici) piuttosto che alimenti poveri di nutrienti fortificati con vitamine (come pane bianco con aggiunta di calcio).

VegNews.SilkSoyMilkseta

Nella sua definizione proposta, la FDA consente alla categoria lattiero-casearia di includere alternative prive di lattosio come latte di soia fortificato e yogurt senza lattosio per consentire indicazioni sulla salute sui prodotti realizzati per le persone che si astengono dai latticini.

La nuova definizione della FDA cerca anche di mantenere i limiti della definizione precedente sul sodio e sui grassi saturi, ma mira a imporre un nuovo limite inferiore allo zucchero aggiunto. Alla conferenza, Danone ha anche annunciato che il 95% dei suoi prodotti per bambini (in kilotoni venduti) avrà un contenuto di zucchero totale pari o inferiore a 10 grammi per 100 grammi di prodotto.

Attraverso il suo gruppo di lobby International Dairy Foods Association, l’industria lattiero-casearia ha già respinto la definizione proposta dalla FDA di “sano”, sostenendo che alcuni prodotti lattiero-caseari dovrebbero avere un contenuto di zucchero più elevato per renderli appetibili.

I latticini sono sani?

La definizione proposta dalla FDA di “sano” include un’enfasi sugli alimenti raccomandati nelle Linee guida dietetiche per gli americani. Pubblicata ogni cinque anni dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), l’attuale versione delle linee guida 2020-2025 include una raccomandazione per tre porzioni di prodotti lattiero-caseari al giorno.

Quando queste linee guida sono state pubblicate nel dicembre 2020, il Physicians Committee for Responsible Medicine (PCRM), un gruppo di 1.2000 medici, ha immediatamente incaricato l’USDA di continuare a promuovere i prodotti lattiero-caseari.

VegNews.PCRMDairyPCRM

Per decenni, PCRM ha protestato contro questo problema, citando la crescente ricerca sul legame dei latticini con il cancro, tra le altre malattie. Il PCRM osserva inoltre che promuovere i latticini agli americani come alimento salutare equivale a razzismo alimentare poiché l’intolleranza al lattosio colpisce in modo sproporzionato le persone di colore.

Ciò si basa sulle stime del National Institutes of Health che il 95% degli asiatici americani; dal 60 all’80% dei neri americani e degli ebrei ashkenaziti; dall’80 al 100 percento dei nativi americani; e dal 50 all’80 percento degli ispanici americani sono intolleranti al lattosio.

Mentre sono emerse alcune discussioni sugli alimenti a base vegetale, la recente conferenza della Casa Bianca su Fame, Nutrizione e Salute si è basata sulle linee guida dietetiche per gli americani come canone, una questione problematica, in particolare alla luce delle discussioni su quale sia la nuova definizione di ” sano” potrebbe essere.

“Poca attenzione è stata prestata alla disperata necessità di aggiornare le linee guida dietetiche per gli americani per educare gli americani su ciò che le diete a base vegetale possono fare per loro e per le loro famiglie”, ha scritto PCRM in un post sul blog sulla conferenza. “Dato che così tanti pasti nelle scuole e in altre istituzioni seguono le linee guida, abbandonare carne e latticini avrebbe un impatto enorme, soprattutto per i bambini piccoli”.

Per le ultime notizie vegane, leggi:

Leave a Comment