Le migliori ricette alternative alla Turchia per il Ringraziamento

Forse il tuo mercato locale è stato colpito da una carenza di tacchini quest’anno. O forse stai solo cercando di confondere il tradizionale menu delle vacanze. Ad ogni modo, non c’è da vergognarsi a sostituire la solita proteina del Ringraziamento con qualcosa di un po’ più eccitante.

I gruppi più piccoli apprezzeranno il tempo di cottura rapido e la disponibilità per tutta la stagione di pollame più piccolo: un pollo intero dolcemente speziato, forse, o una succosa anatra arrostita sul fuoco. Se tu e i tuoi cari siete di tipo più carnivoro, andate alla grande con un piatto ancora più carnoso come un arrosto di costolette rosa, costolette brasate o cosciotto d’agnello con l’osso. Gli ospiti vegetariani, invece, si diletteranno saltando del tutto la carne; per loro, preparate una lasagna alla bolognese a base vegetale o una croccante polenta funghi e broccoli che piaceranno a tutti. In qualunque modo li tagli, ognuna di queste ricette alternative di tacchino festivo per il Ringraziamento è qualcosa di cui essere grati.

Cristoforo Testani

Questa festosa ricetta per l’arrosto di agnello del defunto e grande scrittore di cibo Johnny Apple rievoca l’era in cui le persone conoscevano il loro macellaio per nome.

Matt Taylor-Gross

Lo scrittore Calvin Trillin non è un fan del tacchino del Ringraziamento; infatti, ha notoriamente affermato che l’uccello tradizionale dovrebbe essere sostituito con un piatto di pasta romana a base di uova.

Fotografia: Paola + Murray; Stilista del cibo: Simon Andrews; Stilista di scena: Sophie Strangio

Questa ricetta di stufato autunnale dello chef Sohui Kim di Gage & Tollner è un cenno al classico kalbi-jjim (o galbi jjim) mentre applica anche la tecnica francese, che spesso prevede la brasatura della carne nel vino per introdurre profondità di sapore. Kim dice: “Sono arrivato a credere fermamente che il vino rosso e la salsa di soia possano e debbano coesistere, proprio come l’inaspettato assortimento di piatti e persone che si fanno strada verso la tavola al Ringraziamento e in qualche modo si fondono nel calore dell’unione”.

Fotografia di David Malosh; Food Styling di Pearl Jones; Prop Styling di Sophie Strangio

Se adattato a tagli di carne kosher, la cachopa, uno dei piatti caratteristici di Capo Verde, è un eccellente stufato dello Shabbat o un sostituto del cholent. Questa ricetta dello scrittore e storico culinario Michael Twitty funziona anche come cena a cottura lenta per il pomeriggio di Shabbat.

Fotografia: Paola + Murray; Stilista del cibo: Simon Andrews; Stilista di scena: Sophie Strangio

I vegetariani sanno meglio di chiunque altro che la cena del Ringraziamento riguarda gli accompagnamenti. Questa ricetta della scrittrice Julia Sherman è il matrimonio di due contorni brillantemente semplici ma soddisfacenti: polenta croccante in padella e broccoli arrosto di formaggio. Dorare il giglio guarnendo il piatto con funghi arrostiti saporiti e avrai un piatto principale a base vegetale che piacerà anche ai carnivori più incalliti.

Fotografia di David Malosh; Food Styling di Pearl Jones; Prop Styling di Sophie Strangio

La chef e scrittrice britannica Romy Gill ha sviluppato questo pollo arrosto dolce e salato con spezie per fare appello a sua figlia, che non è rimasta impressionata dagli uccelli insipidi serviti nella mensa della sua scuola. Abbinato a patatine fritte al forno con patate dolci e una semplice insalata verde, è una deliziosa festa in stile familiare.

Fotografia di Helen Cathcart

L’autrice di libri di cucina Suzanne Zeidy cucina questo pollo succoso, strofinato dappertutto in un sommacco floreale e tonificante, in una rosticceria, ma una griglia o un forno producono risultati ugualmente deliziosi.

Fotografia di Linda Pugliese; Food Styling di Christine Albano; Prop Styling di Carla Gonzalez-Hart

Il prosciutto crudo fresco fa un meraviglioso arrosto per le feste, tenero e marmorizzato ma non grasso. Le arance, con la loro scintilla pulita e agrumata, sono un ottimo complemento per la ricchezza del maiale.

Heami Lee

Una brasatura bassa e lenta è il modo migliore per trasformare tagli di carne duri in bocconcini teneri alla forchetta. Questa versione, realizzata con uno stinco di manzo intero tagliato a croce, viene cotta nel vino bianco e un ricco brodo di manzo. I ravanelli arrostiti croccanti e un condimento funky di semi di lino, erbe e aceto bilanciano la ricchezza dell’arrosto con acidità e consistenza.

Fotografia di Linda Pugliese; Food Styling di Christine Albano; Prop Styling di Carla Gonzalez-hart

La ricetta di questo piatto tradizionale portoghese della regione del Vinho Verde ci viene dall’enologo Joana Santiago. Il piatto di carne era originariamente cotto nel forno a legna, poi finito e servito in una pirofila di terracotta “storta” opportunamente sagomata in modo tale che la coscia poggi direttamente sul riso. Ciò consente al calore di circolare tutt’intorno lasciando che i suoi succhi saporiti gocciolano nel riso profumato allo zafferano sottostante. Considera la torrefazione in terracotta della vecchia scuola un tocco facoltativo per questo arrosto festivo.

Fotografia di Belle Morizio; Food Styling di Victoria Granof; Prop Styling di Dayna Seman

Questa ricetta della spalla di maiale è un adattamento di un piatto cubano celebrativo a base di un maialino da latte intero. Una notte di marinatura in mojo all’aglio e un abbondante tappo di grasso assicurano che la carne arrostita lentamente si cuocia sempre tenera e succosa.

Romolo Yanes

Abbandona completamente l’arrosto quest’anno e vai invece con una classica pasta al forno principale. A differenza delle versioni pesanti con salsa rossa popolari negli Stati Uniti, la ricetta delle uova in stile abruzzese si basa su una salsa di pomodoro eterea che si gonfia quando la lasagna è cotta, conferendole un aspetto simile a un soufflé.

Matt Taylor-Gross

In questa versione a base vegetale delle cremose lasagne alla bolognese ripiene di carne, la carne macinata viene sostituita con funghi shiitake terrosi.

Fotografia di Linda Pugliese; Food Styling di Jason Schreiber; Prop Styling di Elvis Maynard

Kate Berry, chief content officer di SAVEUR, e sua madre Kim Nguyen preparano spesso questo stufato confortante e aromatico per celebrare le occasioni festive. Nel corso degli anni, Nguyen ha adattato la tradizionale ricetta vietnamita ai suoi gusti e agli ingredienti a sua disposizione a Orange County, in California. Adattamenti a parte, le due donne, entrambe accanite giardiniere, non lesinano mai sugli accompagnamenti classici: un abbondante mix di erbe fresche, scalogno e lime.

Fotografia di Paola + Murray; Food Styling di Rebecca Jurkevich; Prop Styling di Sophie Strangio

La polvere di peperoncino rosso affumicato del Kashmir e il burro chiarificato sono le basi di questa ricetta festiva di stinco di agnello dell’Ahdoos Hotel a Srinagar, nel Kashmir.

Cristina Holmes

Fred Morin e Dave McMillan di Joe Beef a Montreal cucinano un mix di uccelli su fiamme e braci, usando ganci e catene per sospenderli e ruotarli (uccelli di diverse dimensioni cucineranno a velocità diverse). “La rotazione, il modo in cui il grasso gocciola, tutto si combina per creare un uccello meravigliosamente brunito”, afferma McMillan. Gli ambiziosi cuochi casalinghi possono appendere gli uccelli usando spago o filo sul fuoco del cortile, o semplicemente arrostire gli uccelli su una griglia posta in una teglia nel forno (interno).

Matt Taylor-Gross

La buona carne di cervo è burrosa e robusta, a malapena selvaggina. Poiché il lombo è così magro, è meglio cuocerlo a una pressione costante di fuoco medio-alto, non a fuoco alto, il che crea un effetto a occhio di bue. Per aiutare l’esterno a caramellarsi, la chef e autrice di libri di cucina Amy Thielen aggiunge latte in polvere maltato allo sfregamento delle spezie, che aggiunge anche una sottile ricchezza di nocciola alla salsa finale.

Fotografia di Matt Taylor-Gross

I Normanni usano mele e sidro in molte preparazioni salate, con selvaggina, pollame e persino pesce. In questo classico piatto di maiale di Jean-François Guillouet-Huard, del Domaine Michel Huard, è importante utilizzare una varietà leggermente aspra in modo che il risultato finale non sia troppo dolce.

Fotografia: David Malosh; Stile alimentare: Simon Andrews; Stile di scena: Summer Moore

Prime rib è un’amata steakhouse di specialità di Omaha, Nebraska. Una delle nostre versioni preferite proviene dall’ormai defunto Piccolo Pete’s, dove la carne veniva strofinata con spezie italiane e fatta saltare a fuoco vivo per formare una crosta saporita.

Leave a Comment