L’angolo del cuoco: Martin prepara il piatto di pollo di sua madre

Il pollo ai funghi di Savannah è una delle ricette di cibo di conforto della famiglia preferite da James “Ted” Martin da sua madre, Savannah Martin.

“Questo è il piatto di pollo di mamma, che cucinava per mio padre, suo padre e il padre di mio padre. Lo adorava e io lo adoravo, quindi ci ho dato la mia piccola svolta”, ha detto Martin. “Quello che ho aggiunto è stato l’aglio e i condimenti. Invece di cuocere tutto insieme, prima friggo un po’ il pollo. Lo faccio saltare in padella”.

Ricorda molte cene in famiglia, quando sua madre cucinava per il nonno e il bisnonno. Il piatto era uno dei loro preferiti.

“Proprio alla fine, quando sto friggendo il pollo, aggiungo le cipolle e l’aglio, così (le cipolle) non si caramellano troppo”, ha detto Martin.

Martin consiglia di utilizzare la casseruola in vetro Pyrex.

“Non si attacca e sembra semplicemente cuocere meglio”, ha detto.

Ha anche suggerito il condimento Spice Supreme Blackened Chicken, che mescola con l’aglio in polvere e il condimento al limone e pepe, prima di ricoprire il pollo.

“Non troppo, solo una spolverata. Usa quel tanto che basta per ricoprire leggermente ogni petto di pollo”, ha detto Martin. “Quando ci metti sopra le cipolle, cuociono ancora un po’ e si caramellano un po’. Cipolle caramellate, sì, questa è la parte buona.

È una preparazione veloce e una ricetta semplice, ideale per il genitore che lavora, che potrebbe dover cucinare per una famiglia durante una settimana lavorativa.

Martin, noto ai suoi amici e alla sua famiglia come Ted, lavora per se stesso facendo falegnameria, lavori di ristrutturazione generale della casa, miglioramenti domestici e lavori tuttofare nelle contee di Wood e Lucas. E’ specializzato nella ristrutturazione di cucine e bagni. Ottiene la maggior parte del suo lavoro attraverso consigli personali del passaparola e semplici annunci di Craig.

Ha scoperto che la chiusura della pandemia era difficile per gli affari, ma sta tornando, anche con l’inflazione.

Martin iniziò a fare falegnameria nelle classi di officina, alle scuole medie e superiori.

“Ognuno ha un talento. Si tratta solo di trovarlo”, ha detto Martin. “Adoro aggiustare le cose. Amo la falegnameria. Anche al liceo. Quando tutti gli altri stavano costruendo una casetta per gli uccelli, o scatole per il pane, ho costruito un centro di intrattenimento alto 5 piedi, con porte e bordi smussati”.

Ha paragonato i miglioramenti domestici e la cucina a qualsiasi altro tipo di arte.

“Lavoro partendo dalle conoscenze che ho raggiunto. È una certa sensazione che provo, quando avrò finito”, ha detto Martin. “Quando ho qualcuno che è completamente stufo del proprio bagno e dice ‘Non ce la faccio più. Questo è orribile. Ho fatto piangere una donna, pensava che fosse così bello. Non riusciva a credere alla differenza.

“Lo adoro. Non prendi niente e lo trasformi in qualcosa, o prendi qualcosa e lo trasformi in qualcosa di ancora migliore. È qualcosa che non tutti possono fare”.

Martin ha fatto il piatto di sua madre per molti anni.

“È morta nel 1998. L’ho fatto spesso per i miei due figli, che ora sono adulti e da soli”, ha detto Martin. “Lo ha servito con un normale riso bianco a grana lunga, con panini fatti in casa, principalmente per mio nonno, Otis Martin”,

La sua speranza è che i suoi figli lo facciano per i loro figli e continui a essere tramandato alle generazioni future.

Pollo ai funghi di Savannah

ingredienti

4 petti di pollo

1 lattina 10 3/4 once di crema di funghi di Cambell

1 lattina 10 3/4 once di zuppa di funghi dorati di Cambell

1 cipolla grande

3 spicchi d’aglio

1 cucchiaino di condimento per pollo annerito

1 cucchiaino di condimento al limone e pepe

1 cucchiaino di aglio in polvere

Olio d’oliva e burro per friggere il pollo

indicazioni

Rosolare leggermente i petti di pollo non impanati con cipolle e aglio, per un massimo di 10 minuti. Le cipolle dovrebbero essere affettate, ma non più sottili di circa ¼ di pollice, e lasciarle ad anelli. Aiuta a preservare la succosità mentre si caramellano. Le cipolle diventeranno chiare, ma non ancora caramellate.

Mettere in una casseruola Pyrex. Ricoprire i petti di pollo con il condimento di pollo annerito, l’aglio in polvere e il condimento al pepe di limone. Soffocare il pollo con la zuppa e coprire il pollo con le cipolle. Si caramelleranno mentre il piatto cuoce in forno.

Sfumare la padella con ¾ di una lattina d’acqua, “per ottenere i pezzetti”, e aggiungerla alla casseruola. Aggiungere altri ¾ di una lattina di zuppa di latte.

Cuocere il pollo, per circa 40 minuti, a 375 gradi F. Se i petti di pollo sono grandi, potrebbero volerci fino a 5 minuti in più.

Servire con riso bianco a grana lunga, con la zuppa sopra il riso, come il sugo.

Pollo ai funghi di Savannah

ingredienti

4 petti di pollo

1 lattina 10 3/4 once di crema di funghi di Cambell

1 lattina 10 3/4 once di zuppa di funghi dorati di Cambell

1 cipolla grande

3 spicchi d’aglio

1 cucchiaino di condimento per pollo annerito

1 cucchiaino di condimento al limone e pepe

1 cucchiaino di aglio in polvere

Olio d’oliva e burro per friggere il pollo

indicazioni

Rosolare leggermente i petti di pollo non impanati con cipolle e aglio, per un massimo di 10 minuti. Le cipolle dovrebbero essere affettate, ma non più sottili di circa ¼ di pollice, e lasciarle ad anelli. Aiuta a preservare la succosità mentre si caramellano. Le cipolle diventeranno chiare, ma non ancora caramellate.

Mettere in una casseruola Pyrex. Ricoprire i petti di pollo con il condimento di pollo annerito, l’aglio in polvere e il condimento al pepe di limone. Soffocare il pollo con la zuppa e coprire il pollo con le cipolle. Si caramelleranno mentre il piatto cuoce in forno.

Sfumare la padella con ¾ di una lattina d’acqua, “per ottenere i pezzetti”, e aggiungerla alla casseruola. Aggiungere altri ¾ di una lattina di zuppa di latte.

Cuocere il pollo, per circa 40 minuti, a 375 gradi F. Se i petti di pollo sono grandi, potrebbero volerci fino a 5 minuti in più.

Servire con riso bianco a grana lunga, con la zuppa sopra il riso, come il sugo.

Leave a Comment