La signora del sidro di mele di Rochester – Bollettino postale

In una riunione alcune settimane fa mi è stato offerto un bicchiere di sidro di mele, cosa non insolita poiché è una bevanda autunnale molto popolare. Ciò che ha attirato la mia attenzione è stato quanto fosse incredibilmente delizioso: liscio, melatoso, pieno di sapore, come se avessi appena morso una mela.

Chiaramente non un sidro commerciale a causa del colore intenso, e la bevanda veniva servita anche in una vecchia bottiglia di mela Cran.

Ho chiesto di questo nettare e mi è stato detto che il sidro è stato pressato da April Sutor. Amici, è così che mi sono ritrovata nel garage di Rochester di aprile in una fredda domenica mattina a guardarla spremere le mele in questa meravigliosa bevanda.

Quando sono arrivato lei era già ben coinvolta, aggiungendo mela dopo mela a un macinino. La macchina macina le mele in una miscela dall’aspetto piuttosto poco appetitoso, che poi mette in una pressa a botte che la comprime, costringendo il prezioso succo a fuoriuscire a passo lento in un grande secchio di plastica.

La semplice procedura? Difficilmente. Tutta l’attrezzatura è alimentata dai muscoli, senza batterie o elettricità, è così che trascorre le sue domeniche, descrivendolo come un hobby.

Sidro di mele Sutor di aprile
April Sutor spreme le mele mentre prepara un lotto di sidro di mele.

Contribuito / Holly Ebel

“Lo adoro”, ha detto April.

E così deve. C’erano staia su staia di frutta nel suo garage e ancora più stai nella sua macchina. E credeteci: sarebbe andata nel frutteto di un’amica per ottenere ancora di più quel pomeriggio.

“È stato un grande anno per le mele”, ha detto.

Mi sono reso conto di come fosse entrata in questo hobby.

“Sono cresciuto a Marshall, nel Minnesota, e ho visto le persone schiacciare le mele. L’intero processo mi ha attratto”, ha detto April. “Poi circa 10 anni fa, un vicino e un amico che avevano entrambi i frutteti mi hanno chiesto se volevo delle mele, ed è lì che è iniziato. All’inizio stavo usando un tritacarne per schiacciare le mele, e ci è voluto del tempo, è stato disordinato e non è stato facile, ma poi i miei fratelli mi hanno salvato regalandomi il tritamele. Che differenza ha fatto”.

Non c’è niente di stravagante nei due pezzi di equipaggiamento: fanno ciò per cui sono stati progettati: macinare e schiacciare. Durante una pausa nell’azione, mi versò un bicchiere dal secchio che stava raccogliendo il succo.

“Ha appena 10 minuti di vita”, ha aggiunto April.

Fantastico.

Nettare.

Stima di ottenere da due a tre galloni per pressatura. Ogni gallone richiede 20 libbre di mele per produrre approssimativamente il succo.

Sidro di mele Sutor di aprile
Un bagagliaio pieno di mele pronte per essere trasformate in sidro di mele.

Contribuito / Holly Ebel

Aprile macina e pressa fino a dicembre.

Il tipo di mela è importante per il gusto generale del sidro?

“Niente affatto. Uso tutto ciò che posso ottenere o che mi viene dato – Haralsons, Sweet 16s, Granny Smiths – non fa differenza”, ha detto April. “Non importa. Uno che mi piace particolarmente è il granchio della castagna, la piccola mela che porta il gusto della cannella”.

Ogni lotto, ha detto, è unico perché c’è sempre una miscela di diverse varietà di mele.

“Lo chiamo ‘Seven Generation Cider’ per via di quello che c’è dentro”, ha detto April. “Ho persino avuto mele di cui non hai mai sentito parlare, alcune risalenti alla Guerra Civile.”

Durante la settimana, April lascia le mele ed è direttrice di Family Services Rochester. Arbitra anche la pallavolo sia a livello di scuola superiore che universitaria. Non è tutto. Alcuni anni fa ha organizzato un orto di quartiere in uno spazio vuoto alla fine della sua strada, e dei vicini che volevano avere un terreno.

Questo amore per il giardinaggio è evidente a casa sua, dove ha un albero di ciliegio acido, che quest’anno ha prodotto 40 galloni di piccoli frutti, nel suo cortile e cespugli di lamponi che crescono sul retro.

Cosa fa con tutto il sidro? Si blocca e ne può fare un sacco, ma principalmente lo regala ad amici, vicini di casa.

Lei cucina con esso?

“È fantastico in un frullato”, ha detto.

Un favorito autunnale, il sidro di mele è delizioso sia caldo che freddo, semplice o condito con spezie. Provalo in dessert, sciroppi, torte e, naturalmente, ciambelle al sidro di mele. Si aggiunge anche a salse, marinate e condimenti per vinaigrette. E come cocktail? Può anche essere trasformato in una bevanda per adulti con l’aggiunta di rum, whisky o bourbon. È davvero una delle bevande stagionali più versatili, comunque venga utilizzata.

2 tazze di mix completo per pancake
1-1/4 tazze di sidro di mele
1 cucchiaio di cannella
1 cucchiaino di noce moscata
1 cucchiaio di zucchero di canna
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
1/4 tazza di noci tritate (facoltativo)
Spray da cucina aromatizzato al burro

Mettere il composto per pancake in una ciotola di medie dimensioni e aggiungere il sidro di mele. Il sidro può essere regolato allo spessore desiderato della pastella. Unire le spezie, lo zucchero di canna e la vaniglia. Incorporate le noci, se usate. Scaldare una padella capiente a fuoco medio e spruzzare con spray da cucina. Utilizzare circa 1/4 tazza di pastella per pancake. Girare quando compaiono le bolle al centro e cuocere fino a doratura dall’altro lato. Si serve subito con pezzetti di burro e sciroppo.

Sugo di tacchino al sidro di mele (o pollo o maiale)

2-1/2 tazze di brodo di tacchino
1 spicchio d’aglio, tritato
2 cucchiaini di salvia strofinata essiccata
1/2 tazza di sidro di mele
1/4 tazza di farina per tutti gli usi
Sale e pepe a piacere

Raschiare i succhi e i pezzi rosolati dalla teglia in un grande misurino. Misura 2-1/2 tazze. Aggiungere l’aglio e la salvia allo sgocciolamento e metterlo in una casseruola a fuoco medio. Sbattere la farina e il sidro di mele insieme per eliminare eventuali grumi. Versare la miscela di farina nella sgocciolatura e sbattere. Continuate a sbattere mentre la miscela raggiunge il bollore e si addensa alla consistenza desiderata. Sale e pepe a piacere. Servire caldo.

2 tazze di farina per tutti gli usi
1 cucchiaio di lievito in polvere
2 cucchiaini di zucchero
1/2 cucchiaino di sale
1/3 tazza di burro freddo
3/4 tazza di sidro di mele
1/8 cucchiaino di cannella in polvere
miele, facoltativo

In una ciotola unire la farina, il lievito, lo zucchero e il sale. Tagliare nel burro fino a quando il composto non assomiglia a briciole grossolane. Mescolare il sidro solo fino a quando non è inumidito. Sformare su una superficie leggermente infarinata e impastare 8-10 volte. Stendere a uno spessore di 1/2 pollice, tagliare con un tagliabiscotti da 2-1/2 pollici. Disporre su fogli di biscotti non unti. Cospargete di cannella, bucherellate le cime dei biscotti con una forchetta. Cuocere a 425 fino a doratura. Si serve con miele se lo si desidera.

La scrittrice di cibo del Post Bulletin Holly Ebel sa cosa sta cucinando. Invia commenti o suggerimenti per la storia a

[email protected]

.

Cibo per la mente - Colonna Holly Ebel sig

Leave a Comment