La ricetta del pancake dei Queen portata alla luce dai fan dei Royals dalla lettera del 1960 che scrisse al presidente degli Stati Uniti

I fan reali hanno portato alla luce la ricetta del pancake della regina Elisabetta II dopo la sua morte.

Sua Maestà ha scritto una lettera scritta a mano al presidente degli Stati Uniti Dwight D. Eisenhower nel gennaio 1960, insieme alla sua ricetta di sette ingredienti per “focaccine a goccia”, altrimenti note come frittelle piccole e spesse.

La regina incontrò per la prima volta il presidente e sua moglie Mamie nel suo castello di Balmoral alla fine dell’estate del 1957, quando aveva solo 31 anni.

Segui tutti i tuoi programmi preferiti su Channel 7 o trasmetti in streaming gratuitamente su 7plus >>

La lettera a Eisenhower diceva: “Vedere una tua foto sul giornale di oggi in piedi davanti a una quaglia grigliata al barbecue mi ha ricordato che non ti avevo mai inviato la ricetta degli scones che ti avevo promesso a Balmoral.

“Ora mi affretto a farlo e spero che li troverai di successo.”

I fan reali hanno portato alla luce la ricetta del pancake “drop scone” della regina Elisabetta II sulla scia della sua morte. Credito: Archivi nazionali degli Stati Uniti
Le focaccine a goccia sono una piccola frittella densa ottenuta facendo cadere cucchiai di pastella su una padella (file immagine). Credito: Chaloner Woods/Getty Images

La sua ricetta, che basta a sfamare 16 persone, prevede farina, zucchero semolato, latte, uova, bicarbonato di sodio, cremor tartaro e burro.

“Sebbene le quantità siano per 16 persone, quando ce ne sono di meno, generalmente metto meno farina e latte, ma uso gli altri ingredienti come indicato”, ha detto la regina nella lettera al presidente.

“Ho anche provato a usare lo sciroppo d’oro o la melassa invece del solo zucchero e anche questo può essere molto buono.

“Penso che la miscela abbia bisogno di una grande quantità di sbattimento durante la preparazione e non dovrebbe rimanere troppo a lungo prima della cottura.”

La sua ricetta è emersa su Reddit poco dopo la sua morte “pacifica” all’età di 96 anni l’8 settembre.

Sua Maestà ha inviato la sua ricetta al presidente degli Stati Uniti Dwight D. Eisenhower nel gennaio 1960 (nella foto nel luglio 1968). Credito: Archivio Hulton/Getty Images

Molti fanatici reali hanno subito sottolineato che le “focaccine a goccia” non erano le tradizionali focaccine inglesi.

“Come americano, queste non sono le focaccine che conosci. Sono una specie di frittella spessa con una consistenza elastica. Buono con burro e zucchero a velo o avanzi tostati con marmellata di fragole”, ha detto uno.

Un altro ha detto: “Gli scones non sono focaccine, sono essenzialmente frittelle scozzesi. Tendi a mangiarli con il burro, forse un po’ di sciroppo d’oro se i tuoi golosi ti chiamano”.

Coloro che hanno seguito la ricetta hanno detto di aver apprezzato i pancake della regina.

“Mia sorella ed io impazzivamo per questi quando eravamo adolescenti negli anni ’80. Cosparso di miele e spalmato di burro fuso”, ha detto uno.

La ricetta degli scones Queen’s

ingredienti

Serve 16

4 tazze di farina

4 cucchiai di zucchero semolato

2 tazzine di latte

2 uova intere

2 cucchiaini di bicarbonato di sodio

3 cucchiaini di cremor tartaro

2 cucchiai di burro fuso

Metodo

Sbattere insieme le uova, lo zucchero e circa metà del latte.

Aggiungere la farina e amalgamare bene aggiungendo il resto del latte quanto basta, anche il bicarbonato e il cremor tartaro, incorporare il burro fuso.

Mentre la ricetta della regina finisce qui, i cuochi casalinghi di tutto il mondo hanno ipotizzato il seguente metodo:

Scaldare una padella capiente e ungerla con olio.

Versare i cucchiai di pastella sulla padella calda, distanziando bene il composto per permettere che si diffondano.

Quando compaiono delle bolle in superficie, capovolgere gli scones con una spatola e cuocere dall’altro lato per altri 30 secondi a 1 minuto, o fino a quando non saranno leggermente dorati.

Trasferite le frittelle su una griglia e coprite per mantenerle morbide. Continuare a cuocere la pastella allo stesso modo.

Servite subito con condimenti a vostra scelta.

Per contenuti reali più accattivanti, visita 7Life su Facebook

Folle in lacrime salutano la regina.

Folle in lacrime salutano la regina.

.

Leave a Comment