La madre di un cane con allergia alla carne ha portato Saakshi Sharma ad avviare una startup di alimenti per animali vegani

Ruby di sedici anni non era un mangiatore esigente. Aveva un po’ di bianco mescolato al suo mantello, un po’ d’argento che sbirciava da certi angoli, ma in fondo era comunque una cagnolina accomodante a tutti gli effetti.

Tranne quando si trattava di cibo.

Estremamente allergica alla carne e ai cibi di origine animale, Ruby vomitava ogni volta che sua madre, Saakshi Sharma, cercava di incorporare nella sua dieta del cibo adatto alla specie. E poi il prurito costante si instaurava e lei smetteva di mangiare completamente per due o tre giorni.

Per interrompere questo ciclo, Saakshi ha provato varie diete e cibi, prima di mettere Ruby su una dieta vegana al 100%. Anche lei vegana, Saakshi aveva visto cambiamenti drastici nella sua vita da quando aveva rinunciato ai cibi di origine animale.

Una volta che ha seguito la dieta vegana, Ruby ha immediatamente iniziato a vedere miglioramenti non solo nella salute dell’intestino e nelle condizioni della pelle, ma anche nei suoi livelli di energia complessivi.

Quando Saakshi ha iniziato a cercare sul mercato opzioni dietetiche vegane a base vegetale per cani, non ha avuto successo. La sua unica opzione era preparare il cibo per Ruby a casa, assicurandosi che contenesse tutti i 37+ nutrienti essenziali di cui gli animali hanno bisogno nel loro cibo ogni giorno. È stata una situazione difficile da affrontare, ma ha dato a Saakshi una nuova prospettiva sull’industria del cibo per animali in India.

Se lei, vegana e nutrizionista canina lei stessa, ha avuto così tanti problemi a mettere insieme pasti sani e vegani per il suo Ruby, doveva essere doppiamente difficile per altri genitori di animali domestici nella sua stessa barca.

mi è piaciuta questa storia” data-new-ui=”true” data-explore-now-btn-text=”Explore Now” data-group-icon=”https://images.yourstory.com/assets/images/alsoReadGroupIcon. png” data-headline=”1154 persone amato questa storia”>

Questo ha incoraggiato Saakshi a collaborare con il suo collega e amico vegano, Tejwinder Singh, per iniziare frescoun’azienda di alimenti per animali domestici a base vegetale con sede a Jaipur, nel Rajasthan.

Fondata nel 2020, Fresco ha sollevato un round pre-seed da Marwari Catalysts e alcuni angeli, finora. I fondatori hanno investito Rs 1 lakh nell’attività e i suoi prodotti sono venduti al dettaglio su Supertails, Vegan Dukan, Wilderart e altre piattaforme di e-commerce.

Approccio controverso?

Il veganismo e il vegetarianismo nello spazio degli alimenti per animali domestici sono in qualche modo un ossimoro, almeno per i nutrizionisti canini che seguono diete appropriate alla specie.

È ampiamente accettato che, nonostante siano addomesticati, la composizione biologica degli animali domestici non li renda candidati ideali per diete solo vegetariane/vegane. Molti nutrizionisti canini negli ultimi anni hanno sostenuto diete adatte alla specie per gli animali domestici, razionalizzando che, se fossero stati in natura, non avrebbero accesso a cibi vegetariani come cereali, legumi e verdure.

Ma un recente studio condotto presso l’Università di Winchester, nel Regno Unito, ha dimostrato che le diete vegane sono sane e sicure e che i cani che seguono una dieta a base di carne cruda sono solo marginalmente più sani di quelli vegani.

In un paese come l’India, dove il vegetarianismo è strettamente legato alle credenze religiose, le diete vegane sane e nutrienti hanno aiutato i genitori a nutrire meglio i loro cani.

“I miei genitori mi hanno lasciato adottare Carla solo a condizione che le dessi da mangiare verdura perché nessuno in famiglia consuma carne. Per molto tempo ho trattenuto l’adozione perché pensavo che non sarebbe stato giusto nei confronti del cane se gli avessi dato da mangiare cibo che gli facesse più male che bene”, dice Shivam Goyal, uno studente dell’ottavo anno con sede nel quartiere HSR di Bengaluru.

“Ma io e mio padre abbiamo letto molti articoli appena pubblicati che affermano che le diete vegane sono effettivamente salutari per i cani, e questo mi ha dato la sicurezza di adottare finalmente una sorella-cane”, aggiunge.

L’industria indiana degli alimenti per animali domestici ha visto un’enorme crescita dal COVID-19 dopo che le persone hanno adottato e acquistato compagni a quattro zampe. Euromonitor afferma che il mercato globale del cibo per cani in India dovrebbe crescere del 15% nei prossimi cinque anni e che i marchi vegani guadagneranno molto dalla crescente consapevolezza del cibo per cani vegano.

Vincitore vincitore, cena vegana

I pasti di Freshwoof sono disponibili in confezioni pronte per l’alimentazione che non richiedono alcuna cottura aggiuntiva. Ci sono tre gusti attualmente disponibili: riso integrale e fagioli; tofu e quinoa; e avena e ceci.

mi è piaciuta questa storia” data-new-ui=”true” data-explore-now-btn-text=”Explore Now” data-group-icon=”https://images.yourstory.com/assets/images/alsoReadGroupIcon. png” data-headline=”1941 persone amato questa storia”>

Saakshi afferma che il cibo approvato dal veterinario utilizza ingredienti ayurvedici organici come ashwagandha, amla, moringa, zenzero e curcuma, che offrono tutti una varietà di benefici per la salute dei cani.

Ma arrivare qui non è stata un’impresa facile.

“Insieme all’aspetto salutistico, l’appetibilità gioca un ruolo fondamentale in qualsiasi cibo per animali domestici. Non ha senso fare una ricetta sana ma non gustosa”, spiega Saakshi.

Inizialmente, 80 dei 100 cani che hanno testato le ricette di Freshwoof hanno rifiutato i pasti creati da Saakshi e Tejwinder. La seconda volta, solo 35 hanno apprezzato i pasti. Alla fine, dopo sette tentativi e 21 ricette, a 98 dei 100 soggetti del test è piaciuto il cibo.

La startup afferma di avere attualmente più di 18.000 visitatori unici sul suo sito Web ogni mese e di aver servito più di 28.000 pasti a oltre 2.500 cani in India. La sua confezione da 500 grammi viene venduta a Rs 449.

Freshwoof spera di essere lanciato sui mercati internazionali entro la fine del prossimo anno finanziario. Si rivolge a paesi come Australia, Singapore e Regno Unito per l’espansione.

I concorrenti di Freshwoof includono il marchio di crocchette, Benevo e Anything Vegan. Nessun marchio vegano di cibo fresco, oltre a Freshwoof, esiste attualmente in India. Nella categoria degli alimenti a base di carne adatti alla specie, canino indiano, Lecca e scricchiolio, e Georgina’s Kitchen forniscono alimenti per animali disidratati e privi di conservanti.

.

Leave a Comment