La campagna “Give Up Bacon” di Oscar Mayer ammette un difetto nel nostro sistema alimentare?

In una nuova campagna per convincere i consumatori a mangiare più pancetta, il marchio di pancetta Kraft Heinz Oscar Mayer regala una scorta a vita di pancetta di origine animale per celebrare la Giornata mondiale del vegano. I consumatori sono idonei solo se si impegnano a “BacOFF” o si astengono dal mangiare pancetta durante le vacanze.

Chiamando la pancetta la “carne d’ingresso”, la campagna “BacOFF” di Oscar Mayer posiziona la sua offerta come la pancetta per cui vale la pena barare. Nel tentativo di aiutare in qualche modo i vegani a rimanere in carreggiata, il marchio sta esortando i mangiatori di carne a essere solidali impegnandosi tramite i social media a non mangiare pancetta durante la Giornata mondiale dei vegani per avere la possibilità di vincere una vita di pancetta gratis come ricompensa.

La campagna va oltre l’omaggio, con il marchio che afferma che sta offuscando la pancetta dai suoi social media e rimuovendola da altri annunci a pagamento nel tentativo di ridurre la presunta tentazione.

VegNews.Oscar Mayer

Oscar Mayer

“La pancetta deliziosamente allettante, affumicata con vero fumo di legno per 12 ore, può essere dura per coloro che desiderano rinunciare alla carne”, ha dichiarato Anne Field, Head of North American Brand Communications, Oscar Mayer, Kraft Heinz Company. “Ecco perché stiamo facendo la nostra parte per celebrare la Giornata Mondiale del Vegan rimuovendo la tentazione del bacon che la nostra pubblicità crea e premiando coloro che fanno la scelta difficile di astenersi dall’irresistibile. Non arretrare, scacciare.

Perché la pancetta vegana è migliore

Un certo numero di marchi di pancetta vegana, che stanno facendo la loro parte per aiutare i consumatori a scegliere la pancetta vegetale come alternativa più etica e sostenibile, affermano che Oscar Mayer non coglie completamente il punto e, forse, ammette anche che ci sono enormi difetti nel nostro cibo sistema quando si tratta di mangiare animali.

Fondata da Beth Zotter e Amanda Stiles, la startup di tecnologia alimentare Umaro Foods è la prima a sviluppare e utilizzare proteine ​​concentrate di alghe rosse come ingrediente che migliora l’umami nella carne a base vegetale. Le origini dell’azienda sono iniziate nella progettazione di sistemi di allevamento di alghe offshore e ora si concentra sulla fornitura di prodotti alimentari di consumo di marca caratterizzati dalla sua proteina proprietaria di alghe rosse Umaro. La missione di Umaro è sviluppare un intero sistema alimentare utilizzando questa fonte sostenibile di proteine ​​vegane.

VegNews.UmaroFoods3

Umaro Foods

“Penso che la campagna di Oscar Mayer sia piuttosto stupida, ma hanno ragione su una cosa: il fatto che la pancetta attivi tutte le parti del nostro cervello che l’evoluzione ha progettato per bramare la carne. È quasi come una droga”, dice Zotter a VegNews. “Ecco perché abbiamo progettato una formula in grado di fornire il componente più stimolante: il gusto grasso”.

Umaro ha recentemente lanciato il suo primo prodotto alimentare, la pancetta vegana, in ristoranti selezionati. Formulato con la proteina di alghe proprietarie di Umaro, l’innovativa pancetta mira a replicare le qualità sensoriali della pancetta di maiale.

“Da quando abbiamo iniziato, noi [have] ha anche parlato di come una buona pancetta vegana potrebbe essere la “porta di accesso”, quella che consente finalmente ai consumatori di abbandonare la carne animale”, afferma Zotter.

Cambiare la narrativa sul cibo a base vegetale

Per il marchio di pancetta vegana Hooray Foods, la campagna di Oscar Mayer è molto più di quanto sembri e offre un’opportunità per una discussione più ampia sulla narrativa generale del veganismo.

VegNews.HoorayFoodsVeganBacon3

Evviva i cibi

“Siamo entusiasti di vedere che uno dei marchi di pancetta più iconici ammette che c’è qualcosa di profondamente imperfetto nel modo in cui consumiamo la carne di maiale”, ha detto a VegNews il fondatore di Hooray Foods Sri Artham. “Tuttavia, ciò che questa campagna mette in evidenza di più è la necessità di continuare a cambiare la narrativa sul mangiare a base vegetale”.

Il veganismo non significa privarti di te stesso”, afferma Artham. “Si tratta di aumentare la quantità di gioia nel mondo. Ci auguriamo che più persone inizino a considerare il consumo di piante come un’opportunità per provare nuovi cibi invece di rinunciare alle cose che amano”.

Hooray Foods ha sviluppato la pancetta vegana iperrealistica come un modo per affrontare gli effetti dannosi per l’ambiente dell’industria della carne di maiale. Artham è stato ispirato per la prima volta a sviluppare un’alternativa migliore alla pancetta di maiale dopo aver assistito agli incendi che hanno devastato la California nel 2019. Questa catastrofe ha portato Artham a stabilire un collegamento tra la crisi climatica e l’industria della carne di maiale, che è la seconda fonte agricola di gas serra in gli Stati Uniti dopo l’industria del bestiame.

La pancetta vegana di Hooray è stata lanciata per la prima volta nei negozi Whole Foods Market nel 2020 e quell’anno ha venduto 1,3 milioni di strisce di pancetta vegana. Da allora, la pancetta vegana di Hooray ha ampliato la sua distribuzione al dettaglio e si è fatta strada nei menu di ristoranti selezionati, inclusa la catena di ristoranti fast-casual Just Salad.

All’inizio di quest’anno, Hooray ha rilasciato un’incredibile iterazione del suo bacon vegano che assomiglia meglio alla sua controparte di origine animale con parti gommose e croccanti in ogni striscia creata utilizzando l’evoluta tecnologia di formazione dell’emulsione proprietaria del marchio.

VegNews.VeganBacon.HoorayFoods

Evviva i cibi

Lo chef Sam Lippman di Hooray Foods ha detto a VegNews che, da parte sua, Oscar Mayer potrebbe imparare dalle aziende vegane come fare davvero la differenza nel mondo in occasione della Giornata mondiale del vegano.

“Un’azienda di queste dimensioni, con un’enorme portata e risorse, potrebbe avere un impatto più positivo sulla Giornata mondiale del vegano e oltre, investendo nello sviluppo di alternative non animali ai propri prodotti, donando a santuari agricoli o organizzazioni impegnate a creare consapevolezza sulla salute, clima e benessere degli animali”, afferma Lippman.

Oscar Mayer è confuso riguardo al bacon vegano?

Per il nuovo marchio di pancetta vegana Thrilling Foods, la campagna di Oscar Mayer mostra solo quanto sia confusa l’azienda sui benefici del veganismo.

“Purtroppo, Oscar Mayer e i loro esperti di marketing sembrano essere socialmente isolati e molto confusi sull’importanza dei continui miglioramenti nel trattamento umano degli animali, sulla riduzione del consumo di alimenti cancerogeni come la pancetta di maiale e sullo sviluppo di un futuro più sostenibile per il nostro pianeta, tutti guidati dai consumatori che scelgono di eliminare la carne dalla loro dieta”, ha detto a VegNews il co-fondatore di Thrilling Foods David Jones.

VegNews.ThrillingFoodsBakon

Cibi Emozionanti

Thrilling Foods ha recentemente ricevuto un brevetto statunitense per l’uso proprietario di strisce di “grasso legato alle proteine” nel suo prodotto Bakon, che si alterna a strati carnosi ultra-magri, permettendogli di sformare e friggere nel proprio grasso come la tradizionale pancetta di maiale. Jones ha creato Bakon per un periodo di 18 mesi durante il blocco del COVID-19 ed è ora venduto in oltre 200 negozi di alimenti naturali negli Stati Uniti.

“I produttori di pancetta di maiale hanno perso terreno a causa di questi sviluppi positivi, con vendite in calo del 10% in un anno”, afferma Jones. “E, a quanto pare, Oscar Mayer deve ricorrere a regalare il suo prodotto mentre Thrilling Foods non può produrre abbastanza del nostro Bakon a base vegetale tradizionalmente curato per soddisfare la domanda”.

Per le ultime notizie vegane, leggi:

Leave a Comment