Il ricettario di Tabitha Brown è una celebrazione dei suoi piatti vegani preferiti

“Pigro calzolaio di pesche.” La sola lettura del titolo di tre parole della ricetta suscita una risposta appetitosa al dessert che sicuramente sarà gustato in una piacevole serata a casa.

Questa ricetta è presente nel libro di cucina di debutto dell’attrice/autrice Tabitha Brown, “Cucinare dallo spirito: ispirazioni vegetali facili, deliziose e gioiose”, pubblicato all’inizio di questo mese.

Vantando 4,2 milioni di follower su Instagram e oltre 795.000 abbonati su YouTube, Brown – che si è soprannominata la “mamma preferita del mondo” nella sua biografia su Instagram – è nota per il suo stile di vita e cucina vegani, condivide ricette con i fan e ha anche una linea di prodotti con Target e una linea per capelli chiamata Donna’s Recipe. Di recente ha anche ospitato la serie di realtà/competizione Food Network “It’s CompliPlated” in cui i concorrenti ogni settimana dovevano creare piatti che soddisfacessero sia le restrizioni dietetiche che le preferenze di gusto utilizzando prodotti a base vegetale

Tabitha Brown ha appena pubblicato il suo primo libro di cucina.

Copyright © 2022 William Morrow, un’impronta di HarperCollins Publishers

Condividendo deliziosi piatti a base vegetale – tra cui un avocado ripieno, brasato di jackfruit e torte senza granchi con salsa tartara speziata – il nuovo libro di cucina di Brown lascia spazio allo chef per usarli per essere creativo e adattarsi di conseguenza ai propri gusti.

Il volume a base vegetale offre ai lettori e agli chef casalinghi una versione vegana dell’alimento base dei dessert, che è meglio servire da condividere in buona compagnia.

Ecco una delle sue ricette dal ricettario da gustare a casa.

Il pigro calzolaio di pesche

“Lazy Peach Cobbler” di Tabitha Brown

Copyright © 2022 di Tabitha Brown. Ristampato con il permesso di William Morrow, un’impronta di HarperCollins Publishers.

“La mia ragazza Catarah Coleman è come una sorella per me. È anche una fornaia straordinaria e co-proprietaria di Southern Girl Desserts, la rinomata panetteria di Los Angeles. Alcuni anni fa, ha portato un ciabattino di pesche alla cena del Ringraziamento. Tesoro, quel calzolaio aveva un aspetto e un odore così buono. Ero ancora nuovo all’essere vegano e gliel’ho chiesto. Era come, “Oh mio Dio, sorella. Mi dispiace tanto, tesoro. Non puoi mangiarlo.” È una fornaia tradizionale, e questo significa burro e uova, ma ha subito detto che avrebbe trovato un modo per renderlo vegano per me.

«E lei l’ha fatto.

“Non solo, si è offerta volontaria di venire a casa mia per mostrarmi come realizzarla da solo. Ovviamente abbiamo fatto un video insieme, ed è stato molto divertente, e il calzolaio è così delizioso. Ma la cosa veramente grandiosa di un pigro calzolaio di pesche è che non richiede molto lavoro. E questo è proprio il vicolo di Tab, perché non ho quel tipo di tempo!

“Quindi questo è per tutte le persone là fuori come me che non hanno cucinato nel loro ministero e che non hanno tempo per fare un sacco di cose da fare ma vogliono comunque essere in grado di servire qualcosa alla loro famiglia e ai loro amici è gustoso e dolce e sembra che ci sia voluto molto lavoro. (Teneremo tutti segreta quella parte, giusto?) — Tabitha Brown

INGREDIENTI:

  • Spray all’olio di cocco o di avocado, per la padella
  • 1 tazza di farina autolievitante
  • ½ tazza di zucchero
  • Un pizzico di cannella in polvere (aggiungerne un po’ di più se ne volete di più, miele)
  • Una lattina di latte di cocco condensato da 7,4 once
  • 1 stick (8 cucchiai) di burro vegano, sciolto
  • Una lattina da 29 once di pesche a fette in sciroppo pesante
  • 1 cucchiaino di puro estratto di vaniglia

INDICAZIONI:

1. Preriscalda il forno a 350°F. Spruzzare il fondo e i lati di una teglia profonda da 9 o 10 pollici o di una teglia quadrata con olio.

2. In una ciotola media, sbatti insieme la farina, lo zucchero e la cannella. Aggiungere il latte condensato e mescolare con un cucchiaio fino a quando non sono più visibili pezzetti di farina e gli ingredienti si uniscono per formare un impasto (questo è un allenamento per il braccio, tesoro).

3. Versare il burro fuso nella tortiera preparata. Assicurati che il burro copra il fondo.

4. Trasferire l’impasto sulla tortiera. Puoi allargarlo un po’, ma non preoccuparti se non ne hai voglia. Il forno farà la maggior parte del duro lavoro per noi.

5. Versare le pesche con il loro sciroppo sopra l’impasto. Versare sopra la vaniglia e aggiungere un po’ più di cannella se lo si desidera.

6. Cuocere fino a quando le pesche sono dorate in superficie e la crosta è dorata, da 50 minuti a 1 ora. (Fai scorrere una teglia sulla griglia sotto il ciabattino mentre cuoce per raccogliere eventuali succhi.)

“Tesoro, vedi e annusi ciò che il buon Dio ha fatto qui?! Lascia raffreddare per qualche minuto prima di scolare le porzioni in modo da non bruciarti la lingua!

Tabismo: A volte hai bisogno di un giorno per non fare assolutamente nulla. Tutti abbiamo bisogno di ricaricare a volte.

Da Cooking from the Spirit di Tabitha Brown. Copyright © 2022 di Tabitha Brown. Ristampato con il permesso di William Morrow, un’impronta di HarperCollins Publishers.

Tabitha Brown ospita

Tabitha Brown ospita “It’s CompliPlated” su Food Network.

Leave a Comment