Il formaggio feta è l’ingrediente chiave di questi 3 piatti: Orange County Register

In sbriciolate ragtag o pezzi delicati, il formaggio feta conferisce un tocco di sapore vivace ai piatti. La sua piccantezza salata e agrodolce conferisce a una classica insalata greca il suo gusto caratteristico. Il vivace formaggio risale a migliaia di anni fa in Grecia, dove viene prodotto con latte di capra o di pecora. Oggi, negli Stati Uniti, viene generalmente prodotto commercialmente con latte di vacca.

Questo formaggio bianco senza crosta viene stagionato e conservato in una salamoia a base di sale e acqua o del proprio siero di latte (il liquido acquoso che si separa dalla cagliata durante il processo di caseificazione). La salamoia interrompe il processo di maturazione, mantenendo il formaggio fresco e saporito. A causa del contenuto di sale della salamoia, questo formaggio funge da elemento salato nelle ricette, qualcosa da tenere a mente quando si aggiunge sale a quelle miscele.

Con circa 264 calorie per una porzione da 3 1/2 once (21 grammi di grasso), la feta si trova a metà strada tra i cheddar più ricchi di grassi a circa 403 calorie e le ricotte parzialmente scremate a basso contenuto di grassi a circa 138 calorie . La feta può variare nella consistenza da morbida a semisecca e i “fetafili” differiscono nelle loro preferenze. Realizzati in Bulgaria, Francia, Israele, Libano, Turchia, Romania e Italia, così come in Grecia e America, i prodotti variano per consistenza, sale e acidità.

Alcuni autori di libri di cucina chiamano uno stile specifico di feta, notando che il francese è leggermente piccante e più umido del greco, a volte aggiungendo che la feta greca è più salata, più secca e ha un profilo aromatico più forte.

La feta americana, piacevolmente piccante e umida, si trova nei supermercati, confezionata in contenitori ermetici, semplice (sbriciolata o in blocco) o abbinata ad altri aromi, come basilico e pomodoro, o aglio ed erbe aromatiche. Ecco tre delle mie ricette preferite che mostrano la feta.

Cosce Di Pollo Con Olive E Feta

Prodotto: 6 porzioni

INGREDIENTI

2 libbre di cosce di pollo con l’osso, senza pelle

Sale e pepe a piacere

1 1/2 cucchiai di olio d’oliva

1 cipolla grande, tritata

2 spicchi d’aglio grandi, tritati

1 lattina (14 1/2 once) di pomodori a cubetti nel succo

3/4 di tazza di olive nere importate, come kalamata, snocciolate

1/2 bicchiere di vino rosso secco

1 1/2 cucchiai di origano fresco tritato OPPURE 2 cucchiaini essiccati

Facoltativo per servire: 8 once di orzo cotto e sgocciolato; vedi gli appunti del cuoco

2/3 di tazza di feta sbriciolata

Contorno: Circa 2 cucchiai di prezzemolo italiano tritato

Guarnizione facoltativa: Rametti di prezzemolo fresco italiano e/o origano fresco

Appunti del cuoco: Questo piatto è delizioso servito su un letto di orzo cotto, una pasta a forma di riso. Cuocere secondo le indicazioni sulla confezione, quindi scolare e condire con basilico fresco tritato e olio extravergine d’oliva quanto basta per ricoprire leggermente la pasta. Aggiungere sale e pepe a piacere.

PROCEDURA

1. Cospargete il pollo con sale e pepe (se la feta è salata, andateci piano con il sale). Scaldare l’olio in una padella ampia, possibilmente antiaderente, a fuoco medio-alto. Aggiungere il pollo in un unico strato e cuocere fino a quando non sarà ben dorato, circa 4 minuti per lato. Trasferisci il pollo in un piatto o in una ciotola.

2. Aggiungi la cipolla allo sgocciolamento in padella. Cuocere a fuoco medio per circa 3 minuti o fino a quando le cipolle non si ammorbidiscono. Aggiungere l’aglio e cuocere 1 minuto. Aggiungere i pomodori con il sugo, le olive, il vino e l’origano. Rimetti il ​​pollo in padella e i succhi accumulati; portare a bollore a fuoco vivo. Ridurre il fuoco a medio-basso, coprire e cuocere a fuoco lento fino a quando il pollo è tenero e cotto (circa 25 minuti), rimuovendo il coperchio negli ultimi 5 minuti di cottura.

3. Disporre l’orzo cotto, se utilizzato, su un piatto da portata. Guarnire con pollo e salsa. Cospargete di feta e prezzemolo tritato. Se lo si desidera, guarnire il piatto con rametti di prezzemolo italiano e origano. Si addice.

L'insalata di Orzo e Spinaci ha sapori e colori vibranti.  (Foto di Kenneth Steinhardt, Orange County Register/SCNG)
L’insalata di Orzo e Spinaci ha sapori e colori vibranti. (Foto di Kenneth Steinhardt, Orange County Register/SCNG)

Insalata Di Orzo E Spinaci

I sapori vivaci di questa deliziosa insalata la rendono una delle preferite su un tavolo da buffet. Ho trovato la ricetta in “The Vintner’s Table Cookbook” di Mary Evely, (Simi Winery, $ 29,95), il libro vincitore da tempo nella categoria Primo libro dei Cookbook Awards della James Beard Foundation, soprannominato Julia Child Award. In questo piatto, il sapore degli spinaci freschi si combina magnificamente con un’insalata di pasta spumeggiante (l’orzo è una pasta a forma di riso) che è accentuata dal sapore di dinamo come formaggio feta, capperi, olive nere importate e una vinaigrette alle erbe.

Prodotto: 8 porzioni

12 once di orzo crudo (pasta a forma di riso)

2 cucchiai di olio d’oliva

2 cucchiaini di succo di limone

1/2 tazza di olio d’oliva

3 cucchiai di aceto di vino bianco

1 cucchiaino di senape di Digione

1 piccolo spicchio d’aglio, tritato

1/8 cucchiaino di timo essiccato

1/2 cucchiaino di origano essiccato

1/4 cucchiaino di cumino macinato

Sale e pepe nero macinato fresco a piacere

10 once di spinaci per bambini puliti o 2 mazzi di spinaci puliti a foglia larga, tagliati a pezzetti

1/2 tazza di olive kalamata a scaglie, senza nocciolo

1 peperone rosso, privato del torsolo, dei semi e tagliato a fiammiferi da 1 pollice

2 cipolle verdi, tritate (bianche e metà dei gambi verde scuro)

1 cucchiaio di capperi, sciacquati e scolati

2 once di feta, sbriciolata

Appunti del cuoco: Se vuoi aggiungere proteine ​​​​per rendere questo piatto un’insalata principale, aggiungi 12 once di gamberetti cotti, appena prima di servire.

PROCEDURA

1. Cuocere l’orzo al dente seguendo le indicazioni sulla confezione. Sciacquare con acqua fredda e scolare bene. Unire con 2 cucchiai di olio d’oliva in una ciotola capiente; tosse per ricoprire.

2. Per il condimento, unire in una ciotola il succo di limone con 1/2 tazza di olio d’oliva, aceto di vino, senape di Digione, aglio, timo, origano, cumino, sale e pepe e mescolare bene. Aggiungere all’orzo e mescolare.

3. Aggiungere gli spinaci, le olive, il peperone, le cipolle verdi ei capperi; girate per amalgamare bene. Unite il formaggio e mescolate ancora. Assaggiate e correggete il condimento, se necessario. Dividere in 8 piatti piani.

Fonte: “The Vintner’s Table Cookbook” di Mary Evely (Simi Winery, $ 29,95)

La feta e le olive marinate alle erbe devono essere refrigerate per un giorno prima di essere servite.  Si può gustare con cracker o fette di ciabatta o lievito madre.  (Foto di Cathy Thomas)
La feta e le olive marinate alle erbe devono essere refrigerate per un giorno prima di essere servite. Si può gustare con cracker o fette di ciabatta o lievito madre. (Foto di Cathy Thomas)

Feta e olive marinate alle erbe – Antipasti o condimenti per insalata

Questo semplice mix fetacentrico dovrebbe essere preparato un giorno prima (ma rimane delizioso fino a una settimana), coperto e refrigerato. Il tempo di raffreddamento consente alle erbe e alle spezie di insaporire deliziosamente l’olio, la feta e le olive. Se non sei un fan del coriandolo, sostituisci l’origano fresco o il prezzemolo. La gustosa miscela è un antipasto self-service in cima a robusti cracker o fette di pane. Pita cracker, cracker d’acqua o Triscuits funzionano bene (i tovaglioli da cocktail sono una buona idea). Per quanto riguarda le opzioni di pane, fette rettangolari larghe 2 pollici di ciabatta o lievito naturale sono buone basi di atterraggio (le fette di baguette funzionano solo se sono prive di buchi). Gli ospiti sono invitati a servirsi da soli, versandolo sopra il cracker o il pane. Oppure usa l’irresistibile intruglio come condimento per l’insalata, versandolo sopra lattuga romana tritata, pomodorini e scaglie di cipolla rossa.

Prodotto: Serve circa 12

1 cucchiaio di semi di cumino interi

2 cucchiaini di semi di coriandolo

1 cucchiaino di scaglie di peperone rosso essiccato

2 spicchi d’aglio grandi, tritati

2 cucchiaini di scorza d’arancia o mandarino (porzione colorata della buccia) grattugiata finemente

1 1/4 tazze di olio extravergine di oliva

10 once di olive denocciolate in salamoia, vedere le note del cuoco

3 cucchiai di basilico fresco tritato

2 cucchiai di coriandolo fresco tritato

10 once di feta sbriciolata

Da servire come antipasto: crackers robusti o rettangoli di pane a fette come pasta madre, ciabatta, o bianco di campagna artigianale

Per servire come condimento per l’insalata: lattuga romana tritata, scaglie di cipolla rossa, pomodorini

Note del cuoco: Mi piace usare tre varietà di olive, tutte denocciolate, ma se preferite se ne possono usare una o due: Kalamata, Manzanilla e Castelvetrano dimezzato.

PROCEDURA

1. Unisci i fiocchi di cumino, coriandolo e peperoncino in una piccola padella; mettere a fuoco medio-alto per circa un minuto o fino a quando non sarà fragrante, agitando il manico della padella nel processo per ridistribuire il contenuto. Trasferire nella ciotola. Aggiungere l’aglio, la scorza e l’olio; mescolare per unire. Aggiungere le olive snocciolate, il basilico e il coriandolo; mescolare per unire. Piegare nella feta. Coprire e conservare in frigorifero da 1 a 7 giorni.

2. Portare a temperatura ambiente prima di servire. Mescolare per unire. Per l’aperitivo, posizionare la ciotola al centro del piatto e circondare con cracker e/o fette di pane tagliate in rettangoli maneggevoli. Fornire un paio di cucchiaini e tovaglioli da cocktail. Per il condimento, versare sopra un mix di Romaine tritata, scaglie di cipolla rossa e pomodorini tagliati a metà.

Leave a Comment