I commensali vegetariani della Columbia trovano opzioni in crescita nei ristoranti informali della zona | Notizie e caratteristiche sul cibo

Kelly Sharpe ha deciso di diventare vegetariana circa sei anni fa come matricola al college. A quel tempo, le sue opzioni per i pasti a base vegetale nei ristoranti locali erano limitate a contorni come maccheroni, formaggio e patatine fritte.

“È migliorato molto. Nei sei anni in cui sono stato vegetariano, come all’inizio, tutto il mio cibo al ristorante era come contorno… ed è ancora così in molti ristoranti, ma ci sono molti nuovi posti che hanno escogitato un buon cibo vegetariano”, ha detto Sharpe.

Ora, Sharpe, 25 anni, ha detto che sente di avere più opzioni in Colombia per la cucina vegetariana, da locali storici come A Peace of Soul Vegan Kitchen sul North Main a ristoranti più recenti come 929 Kitchen & Bar e Flying Biscuit Cafe a Five Points .

Luoghi come questi – più locali alla moda incentrati su pasti tipicamente più casual, atmosfere uniche e voci di menu fuori dagli schemi – hanno superato i ristoranti più tradizionali e raffinati della Columbia quando si tratta di offrire voci di menu a base vegetale.


La famiglia del restante comproprietario di Publico fa causa al proprietario per controversia finanziaria

Per la maggior parte del tempo in cui Greg Slattery ha gestito il Curiosity Coffee Shop, ha dovuto attraversare la città in auto fino a Trader Joe’s, un negozio di alimentari noto per avere solitamente più opzioni a base vegetale, per acquistare gocce di cioccolato vegano.

Negli ultimi tre mesi, ha visto aumentare la disponibilità man mano che più negozi di alimentari, come Publix, aggiungono alternative a base vegetale ai prodotti di base, un indicatore che potrebbe riflettere il crescente desiderio di alternative a base vegetale tra i giovani.

“Penso che ci stiamo avvicinando al fatto che sia più universale. È diventato sempre più facile per noi ottenere (ingredienti vegani)”, ha detto Slattery. La sua caffetteria, aperta da poco più di cinque anni, vende principalmente cucina vegana da quando è stata aperta.

In entrambe le sedi di Publico, una nel quartiere di Five Points e una recentemente aperta nel BullStreet District, ci sono circa 20 opzioni vegane, comprese cose come una scodella di tofu e bocconcini di cavolfiore.


Discussione al tavolo: il proprietario del 929 Sean Kim riflette in tempo a Columbia, guarda avanti a Main Street

“Ovviamente le tendenze mostrano che le persone sono molto più interessate e più istruite e vogliono seguire questo tipo di dieta”, ha affermato il proprietario Mike Duganier. “Lo riconosciamo e vogliamo assicurarci di avere opzioni per le persone”.

Pubblicato in Five Points è stato aperto nel 2015 e si è costruito un nome come luogo informale e ragionevolmente conveniente per la maggior parte degli studenti universitari. Il suo impressionante menu vegano ha attirato l’attenzione di vegani e vegetariani locali.

Ma prima che spot come Curiosity e Publico si lanciassero nella mania delle piante, persone come Folami Geter e la sua famiglia hanno aperto la strada al primo ristorante completamente vegano della città: il padre di Geter ha aperto Lamb’s Bread nel 2005. Nel 2020, mesi prima del COVID -19 è iniziata la pandemia, ha rinominato il ristorante e ha aperto A Peace of Soul Vegan Kitchen in North Main Street.

“La Columbia ha un accesso più ampio ai ristoranti vegani rispetto ad altre città che hanno più o meno le stesse dimensioni. Charleston non ne ha tanti quanti noi… Greenville ne ha una manciata, ma penso decisamente che la Columbia sia un po’ all’avanguardia in questo”, ha detto Geter.

Mentre vegani e vegetariani sono ancora in minoranza negli stati più conservatori come la Carolina del Sud, c’è una tendenza crescente a consumare meno carne, soprattutto tra i giovani. Un sondaggio Pew Research del 2016 ha rilevato che il 12% dei giovani di età compresa tra 18 e 29 anni ha mangiato una dieta principalmente a base vegetale, rispetto al 9% di tutti gli adulti in America.

Nonostante la dieta a base vegetale sempre più popolare si stia facendo strada nella cultura della Columbia, ci sono una manciata di ristoranti più esclusivi che non sono ancora entrati nella tendenza allo stesso modo dei locali più nuovi e veloci. La maggior parte dei ristoranti raffinati della città ha pochissime, se non nessuna, opzioni per i mangiatori di piante al di fuori di un’insalata o di contorni.

Alla Motor Supply Bistro Company, una voce dell’attuale menu di antipasti, che viene aggiornato regolarmente, è vegetariana e può essere modificata per diventare vegana. Il ristorante ha una manciata di insalate e verdure arrosto come contorni, ma manca di una sostanziosa quantità di opzioni a base vegetale.

“Posso apprezzare (lo stile di vita vegano). Non mangerò necessariamente tofu o seitan al ristorante, posso vedere dove sta andando. Non sono ancora pronto a sbarazzarmi del tutto della costata per un controfiletto “impossibile”, ha affermato Wes Fulmer, l’executive chef di Motor Supply.

Ha detto che la maggior parte dei sostituti della carne a base vegetale sono più difficili da ottenere un buon sapore e ha raccomandato ai proprietari di ristoranti come Geters che sono stati in grado di preparare cibo delizioso da quegli ingredienti. Fulmer ha utilizzato le verdure per preparare piatti unici come la “bistecca” di patate dolci viola arrosto, che è senza carne.

Altri locali più esclusivi, come Saluda’s a Five Points o Smoked, aperto di recente, un oyster bar e un ristorante incentrato sulla carne affumicata su Main Street, hanno una o due opzioni vegetariane.


Abbiamo provato (e classificato) 8 cose alla South Carolina State Fair in modo da sapere cosa c'è di buono

“Penso che molti chef si affidino alla carne. Basta schiaffeggiare qualcosa sulla griglia e versarci sopra una salsa grassa è un po’ più facile e veloce, ma prestare attenzione alle verdure ed evidenziare la loro bellezza naturale e i loro sapori richiede abilità, ed è più difficile”, ha affermato Amanda Bremseth, che è vegano dalla metà degli anni ’90. “Penso che quei ristoranti di fascia alta debbano onestamente evolversi e seguire il programma”.

E mentre la maggior parte dei vegani e dei vegetariani potrebbe avere difficoltà a trovare opzioni sostanziose nei menu dei ristoranti raffinati, Geter ha affermato di non incolpare i ristoranti di lusso gestiti da chef di formazione più classica per non avere quelle opzioni nel loro menu.

“Ci sono diversi ristoranti in Columbia che sono completamente a base vegetale. Sosteniamo quelli se sei a base vegetale perché hanno fatto di tutto per fare la distinzione”, ha detto Geter. “Forse è un modo migliore per farlo invece di chiedere a qualcuno che, questa non è la loro timoneria, non è quello che fanno, questa non è la loro base di clienti, chiedendo loro di avere qualcosa.”

All’Hendrix, un ristorante e bar panoramico più esclusivo su Main Street, la crescente tendenza a base vegetale ha ispirato una cena a base di vino con biglietto per vegetariani a giugno. L’idea è nata dal desiderio di fare qualcosa di più creativo con le verdure di stagione, ha detto l’executive chef del ristorante Frank Bradley.

La cena è stata un successo per il ristorante, esaurito con quasi 40 biglietti il ​​lunedì sera. Bradley ha detto che il ristorante spera di ospitarne un altro ad un certo punto l’anno prossimo, utilizzando ancora una volta verdure di stagione.

Gran parte di ciò che rende i ristoranti a base vegetale un successo è il marketing del passaparola e le recensioni di altri vegani e vegetariani. Sue Doran, che ha fondato Let’s Meat Less due anni fa, ha iniziato a utilizzare i social media per educare le persone sulle diete a base vegetale e incoraggiare i ristoranti locali a offrire selezioni senza carne il lunedì.

Il suo marchio di social media ha avuto un ruolo nella promozione della cena a pagamento all’Hendrix, che secondo lei avvantaggia sia i ristoranti locali che i mangiatori di piante locali.

“È un modo per presentare gli stili di cucina creativi e le ricette dei loro chef”, ha detto Doran. “È davvero creativo, delizioso e più complesso del semplice lancio di una fetta di carne sulla griglia e dell’aggiunta di sale e pepe. Permette davvero molta creatività”.

.

Leave a Comment