Hoecakes, Johnny Cakes e Pancakes: qual è la differenza?

Era una fresca mattina autunnale. Mi sono svegliato sul divano del mio ospite, un’affascinante coppia di anziani, dato che ero arrivato da poco dall’India. L’aroma del caffè Folgers, dei pancake ai mirtilli fatti in casa, della pancetta fritta e delle uova riempivano l’aria nella piccola casa a schiera.


Ho subito gravitato sui pancake. Mai prima d’ora avevo visto torte così morbide e delicate con gocce di burro montato e sciroppo d’acero dolce. Dolce a colazione? Dove ero stato tutti questi anni?


Più tardi, mi sono assimilato al mio nuovo stile di vita del sud e ho iniziato a provare diverse versioni di pancake in ristoranti a tema, cene a tarda notte che servono “colazione anticipata”, così come le miscele preconfezionate e i tipi surgelati nel microonde. Quando ho iniziato a immergermi nella storia culinaria del sud e viaggiare in tutto il mondo, ho scoperto che c’era di più nel dolcetto tondo in padella che è una parte essenziale di una colazione americana.



Chi ha inventato il primo pancake?

La storia delle frittelle può essere fatta risalire all’antica Grecia del V secolo, dove a colazione venivano spesso servite torte di grano, latte e miele saltate in padella.


Le varietà regionali di dischi rotondi e piatti ora possono essere viste fino all’Africa, all’Asia orientale e in tutta Europa. Sebbene ogni cultura abbia la sua versione e il suo nome per il piatto, ciò che oggi chiamiamo genericamente “pancake” è una parola che è stata coniata dalla lingua inglese intorno al XV secolo.


Nel sud, i pancake sono chiamati in modo intercambiabile hotcakes, grilldlecakes e flapjacks, sebbene i flapjack britannici siano fatti con fiocchi d’avena cotta al forno. Negli Stati Uniti, i pancake sono fatti con farina, uova, burro e latte e cotti su una piastra o una padella per formare focacce lievitate.


La differenza tra i pancake e altri tipi di pane fritti in padella è l’aggiunta di lievito e bicarbonato di sodio per creare una consistenza più densa e soffice. Serviti come pile per la colazione, i pancake hanno condimenti più dolci, come sciroppo d’acero, burro, panna montata e frutta. Alcuni dei cugini dal nome simile del pancake virano al salato.



Come ha fatto Hoecake a prendere il nome?

I pancake sono talvolta chiamati hoecakes nel sud. La maggior parte dei meridionali ha familiarità con il pane di mais di pizzo, noto anche come pane di mais con acqua calda.


Una hoecake è una versione fritta rustica di una frittella fatta con farina di mais macinata. Quando è ben cotto, è croccante dorato sui bordi, denso all’interno e abbastanza robusto da resistere con miele e burro, o abbinato a piatti del sud, come il cavolo brasato.


Il libro del 1809 Storia di New York di Knickerbocker di Washington Irving individuò per la prima volta le hoecakes, il che significa che esistevano almeno dalla fine del 1700. Le zappe, o strumenti di ferro piatto, spesso fungevano da piastra prima delle invenzioni di padelle e padelle, ma il nome rimase.


Le frittelle di pane di mais non lievitano, ma sono piuttosto piatte e croccanti. Si cuociono meglio se fatti come piccoli dischi o in una torta delle dimensioni di una padella che può essere spezzata in pezzi più piccoli. Per renderlo vellutato, diluire la pastella aggiungendo altra acqua.



Cos’è una torta di Johnny?

La torta di Johnny si trova principalmente nei Caraibi, in particolare nelle isole delle Indie occidentali, dove vengono anche chiamate “torte del viaggio”, anche se si dice che siano originarie del Rhode Island.


Gli storici credono anche che il nome possa aver avuto origine da quelle che gli indiani Pawtuxet chiamavano “dolci Shawnee”. Una delle prime ricette per le torte di Johnny è stata pubblicata nel ricettario di Amelia Simmons Il primo ricettario americano nel 1796.


Simile a una hoecake, la johnny cake è fatta con farina di mais gialla o bianca mescolata con acqua calda e latte. Può essere servito leggermente dolce o salato. La ricetta può essere modificata aggiungendo uova, zucchero e lievito. Completare con miele, sciroppo d’acero o burro di sorgo per una ricca colazione o un contorno.


Indipendentemente da come scegli di chiamarli, l’ampio fascino e la facilità di cucina hanno reso i pancake fatti in casa una delle tradizioni per la colazione più amate in molte culture.

Leave a Comment