Guida alimentare autunnale: cinque cose che potresti non sapere

La campagna autunnale della London Food Bank è stata lanciata giovedì tra una domanda record. Megan Stacey racconta ciò che potresti non sapere sulla campagna annuale.

contenuto dell’articolo

Il cibo londinese BankLa campagna autunnale è stata lanciata giovedì tra una domanda record. Megan Stacey racconta ciò che potresti non sapere sulla campagna annuale.

Pubblicità 2

contenuto dell’articolo


contenuto dell’articolo

Tre degli ultimi quattro mesi presso la London Food Bank sono stati i più impegnati nei 36 anni di storia dell’organizzazione. I bisogni sono così grandi a Londra che più di 4.000 famiglie ogni mese dipendono dal banco alimentare per portare i pasti in tavola. L’inflazione sta spingendo le persone oltre il limite, afferma Jane Roy del banco alimentare, osservando che i pacchetti dati alle famiglie servono “tutto per assicurarsi che le persone non diventino senzatetto”. I clienti che utilizzano per la prima volta il banco alimentare sono più che raddoppiati. L’inflazione al supermercato sta anche facendo aumentare i costi di acquisto per gli enti di beneficenza. Food Banks Canada utilizzava un tasso di conversione di $ 2,60 per ogni libbra di cibo. Ora, ogni sterlina equivale a circa $ 3,21.


Cosa dovresti donare? Qualsiasi cosa tu voglia usare per preparare un pasto, dalla pasta e salsa in vasetto alla zuppa in scatola o alle verdure. La carne in scatola – pensa al tonno e al pollo – è sempre importante per garantire che le famiglie possano riempire i pasti. Gli snack per bambini sono i n. 1 oggetto di richiesta in questo momento, data la stagione del ritorno a scuola, ha detto Roy.

Pubblicità 3

contenuto dell’articolo


Cena Kraft scaduta negli anni ’80, pasta a forma di genitali maschili o caviale di salmone così vecchio che fuoriesce dalla lattina? Sono tutte vere donazioni ricevute al banco alimentare. Sono stati eliminati dalla circolazione prima che potessero essere dati ai clienti e immortalati su quello che è noto come lo “scaffale vintage” presso la sede di Leathorne Avenue. Le intenzioni sono buone – a volte le persone anziane puliscono i loro armadi – ha detto Roy, ma il cibo scaduto da tempo (non dimenticare il mix di pancake del 1999 o la gelatina retrò al gusto di cannella) non dovrebbe essere mangiato da nessuno.


Ci vogliono volontari per realizzare una campagna alimentare. Il co-direttore Glen Pearson ha affermato che 3.200 generosi londinesi contribuiscono con il loro tempo al banco alimentare, ma molti di loro non hanno mai messo piede nel magazzino. I volontari nella comunità che promuovono iniziative alimentari nelle scuole, nelle chiese e nei club di servizio sono ciò che aiuta a diffondere lo “spirito del banco alimentare” nella comunità e rende le iniziative alimentari di successo, ha affermato Pearson. Altri volontari aiutano con i ritiri giornalieri dai negozi di alimentari, la ricerca e l’invio di cibo agli anziani attraverso Meals on Wheels, ha affermato.

Pubblicità 4

contenuto dell’articolo

Peter Burns, un volontario presso la London Food Bank, scarica sacchi di generi alimentari da un furgone presso il banco alimentare di Londra, in Ontario, giovedì 2 settembre.  29, 2022. (Mike Hensen/The London Free Press)
Peter Burns, un volontario presso la London Food Bank, scarica sacchi di generi alimentari da un furgone presso il banco alimentare di Londra, in Ontario, giovedì 2 settembre. 29, 2022. (Mike Hensen/The London Free Press)

La raccolta alimentare è tornata a una “normale”, in cui i londinesi possono donare denaro e beni non deperibili dopo gli ultimi due anni di iniziative alimentari virtuali in mezzo al COVID-19. Il percorso autunnale durerà fino al 10 ottobre 10 (lunedì del Ringraziamento). Come negli anni pre-pandemia, puoi donare i prodotti di base della dispensa direttamente al supermercato dopo aver fatto la spesa o dare contanti. “Il cibo è la nostra identità, ma il denaro ci dà flessibilità”, ha detto Roy. Le donazioni in denaro, che possono essere fatte online, vengono utilizzate per “colmare le lacune” e acquistare uova, latte e prodotti agricoli. Alcuni donatori non potranno più permettersi di donare, ha detto Pearson, riconoscendo la pressione finanziaria dell’inflazione su tutti. Ma è sicuro che altri londinesi faranno la differenza, citando una comunità generosa che arriva anno dopo anno. “Se hai abbondanza, dai più di quanto hai fatto negli anni precedenti”, ha detto.

[email protected]

Twitter.com/MeganatLFPress

Annuncio

    Pubblicità 1

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione vivace ma civile e incoraggia tutti i lettori a condividere le loro opinioni sui nostri articoli. I commenti possono richiedere fino a un’ora per la moderazione prima che vengano visualizzati sul sito. Ti chiediamo di mantenere i tuoi commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche e-mail: ora riceverai un’e-mail se ricevi una risposta al tuo commento, c’è un aggiornamento in un thread di commenti che segui o se un utente segui i commenti. Visita le nostre Linee guida della community per ulteriori informazioni e dettagli su come modificare le impostazioni e-mail.

Leave a Comment