Giant Eagle collabora con ProChile per promuovere i frutti di mare cileni

Il consiglio di promozione del pesce del Cile si rivolge a un’area molto specifica degli Stati Uniti nella sua ultima campagna: la sua metà.

La campagna “Chile on Board” durerà fino al 9 novembre in tutti i 200 negozi Giant Eagle negli stati americani di Indiana, Maryland, Ohio, Pennsylvania e West Virginia. Gli articoli promossi includono filetti di salmone freschi e congelati, cozze congelate, prodotti a base di salmone pronti e altri prodotti a valore aggiunto.

“I prodotti inclusi sono fondamentali per mostrare i diversi usi dei frutti di mare cileni e consentire ai consumatori di imparare una serie di nuove ricette che possono provare a casa utilizzando i prodotti cileni”, ha detto a SeafoodSource il rappresentante commerciale di ProChile Alexander Grabois.

La Giant Eagle, con sede a Pittsburgh, Pennsylvania, USA, è classificata tra le prime 40 società private di Forbes, con circa 10 miliardi di USD (10,2 miliardi di EUR) di vendite annuali provenienti dai suoi oltre 470 negozi, la maggior parte situati nelle regioni prese di mira da ProChile per i suoi nuova campagna.

ProChile ha sviluppato una “relazione molto forte e fluida” con Giant Eagle nell’ultimo anno e desiderava raggiungere i consumatori e supportare i rivenditori negli stati del Mid-Atlantic e del Midwest degli Stati Uniti, “poiché la regione offre una moltitudine di potenziali e opportunità di crescita”, Grabois disse.

“Per l’industria ittica cilena, era di grande importanza intraprendere strategie di promozione che differissero dai mercati costieri più tradizionali degli Stati Uniti, considerando l’ampia base di consumatori e la presenza di prodotti cileni”, ha affermato Grabois. “Lavorare su progetti come questo consentirà al Cile di aumentare la sua portata in una regione chiave degli Stati Uniti”.

Il salmone cileno è tra le offerte di salmone più popolari di Giant Eagle, “fornendo agli ospiti una buona qualità a un forte valore”, ha detto a SeafoodSource il direttore senior di Giant Eagle di Seafood Rich Castle.

“Ci auguriamo che la nostra promozione aiuti a presentare il prodotto agli ospiti che non l’hanno ancora provato”, ha affermato.

ProChile ha cercato modi per creare partnership più intime con le principali parti interessate negli Stati Uniti, ha affermato Grabois.

“Nel 2022, il nostro progetto di punta, ‘Chile on Board’, mirava a supportare i rivenditori e collaborare in iniziative che ci consentissero di mettere in evidenza i prodotti cileni già disponibili sul mercato”, ha affermato. “Giant Eagle è un partner chiave per ProChile, dato [its] alto livello di impegno per fornire la migliore esperienza per [ts] fornitori, clienti e dipendenti, mostrando anche una grande volontà di supportare le industrie attraverso programmi creativi e incentivi che possono educare i consumatori su un’ampia gamma di prodotti”.

Come parte della campagna, Giant Eagle organizza anche un concorso di vendita promozionale interno sponsorizzato da ProChile, con i membri del team vincitori che si guadagnano “un viaggio educativo e divertente in Cile [to visit] allevamenti di salmoni e cozze,” disse Castle. “I leader della squadra di pesce vincitori sperimenteranno l’ambiente marino incontaminato e gli sforzi sostenibili che consentiranno loro di educare i nostri ospiti sull’allevamento di salmone e cozze in Cile”, ha aggiunto.

Garbois ha affermato che ProChile è anche aperta a lavorare con altri rivenditori statunitensi, “creando collaborazioni ed evidenziando i molti aspetti del portafoglio di esportazione del Cile, che possono includere frutta fresca, vini e pisco, prodotti alimentari e bevande ad alto valore aggiunto e molti altri”, ha detto Grabois.

Gli Stati Uniti sono stati il ​​principale mercato di destinazione per il salmone cileno nel 2021, ricevendo il 44%, ovvero 2 miliardi di dollari (2,1 miliardi di euro), del totale di 5,2 miliardi di dollari (5,3 miliardi di euro) di esportazioni cilene. Negli ultimi anni, le aziende cilene di salmone hanno intrapreso una serie di azioni per aumentare le operazioni negli Stati Uniti, incluso il lancio di marchi di salmone speciali specifici per il mercato e altre campagne per promuovere le caratteristiche del salmone del paese.

L’industria ittica cilena sta lavorando duramente per aumentare le sue esportazioni negli Stati Uniti, mentre per quanto riguarda le cozze cilene, il direttore commerciale di ProChile Christopher Desplas ha precedentemente dichiarato a SeafoodSource che le esportazioni del prodotto sono cresciute a un ritmo costante negli ultimi anni, anche durante il COVID-19 pandemia. Il mercato statunitense guida la crescita delle esportazioni dell’industria cilena delle cozze, con un aumento annuo del 3,7% tra gennaio e luglio del 2022, rispetto a un calo principale del 12,7 a livello globale

“Negli ultimi quattro anni siamo passati da 23 milioni di dollari [EUR 23.1 million] a circa 36 milioni di dollari [EUR 36.1 million] nelle esportazioni”, ha affermato Desplas nel marzo 2022.

Il Cile ha visto una ripresa del valore delle sue esportazioni di salmone nel 2021, con conseguente un aumento del valore del 18,2% su base annua dal 2020, sebbene le esportazioni in volume siano diminuite del 7,1% a 723.698 tonnellate. Secondo il Salmon Council cileno, nella prima metà del 2022, le esportazioni cilene di pesci pinna d’allevamento sono aumentate del 30% su base annua, raggiungendo un valore di 3,2 miliardi di dollari (3,2 miliardi di euro).

Le esportazioni mensili di salmone del Cile negli Stati Uniti finora nel 2022 sono passate da un minimo di 17,7 milioni di chilogrammi di giugno a un massimo di 20,4 milioni di chilogrammi di maggio, con un valore totale mensile che va da 246,5 milioni di USD (251,7 milioni di EUR) nel gennaio 2022 a un massimo di 290,8 milioni di dollari (297 milioni di EUR) a maggio. Nel luglio 2022, le esportazioni cilene di salmone dagli Stati Uniti sono aumentate del 9,5% in volume e del 16% in valore, secondo i dati commerciali della NOAA.

Foto per gentile concessione di ProChile

Leave a Comment