Esplorare le culture attraverso i cibi ebraici d’Italia

Recensione del ricettario di Cucinare alla Giudia.

Estratto da Cucinare alla Giudia di Benedetta Jasmine Guetta (Libri Artigianali). Copyright © 2022. Fotografie di Ray Kachatorian.

L’ambiente in cui ho appreso per la prima volta del nuovissimo ricettario di Benedetta Jasmine Guetta, Cooking alla Giudia: una celebrazione del cibo ebraico d’Italia, non avrebbe potuto essere più perfetto. Mi sono seduto a un tavolo ben apparecchiato all’interno di Carmel by Lolita: un ristorante kosher, tradizionale italiano nel quartiere ebraico di Milano, in Italia. Avevo appena ordinato gli Spaghetti Milanesi, uno spaghetto milanese allo zafferano, quando il mio amico ebreo milanese ha tirato fuori il ricettario da una busta e me lo ha dato in regalo. “Il cibo significa tradizione della nostra eredità”, ha scritto nella pagina interna del libro. “Ma anche esplorare le culture.”

Non c’è modo migliore per esplorare le culture che sfogliando le pagine dell’unico libro di cucina di Guetta trasformato in libro di storia diventato guida di viaggio. È la storia del cibo, e la storia della provenienza di ogni cibo, che fa risaltare questo libro di cucina. Non solo Guetta ci introduce alla storia ebraica italiana, ma ci insegna come differenziare gli ingredienti utilizzati in ogni città. Ogni ricetta inizia come una narrazione: impariamo chi ha fatto il piatto nella storia, per quale occasione ebraica è stato servito il piatto e cosa rappresenta il piatto nelle usanze ebraiche italiane.

Da Milano e Lombardia a Venezia e Veneto, passando per Roma, Firenze e Bologna, questo libro di cucina guida i lettori in un viaggio gastronomico ebraico attraverso le diverse regioni d’Italia. Il cibo ebraico italiano esiste da migliaia di anni, eppure il patrimonio culinario degli ebrei italiani è ancora in gran parte sconosciuto. Guetta fa della sua missione di mantenere viva la cucina ebraica italiana di tutte le epoche e ricordata non solo dagli anziani, ma dalle generazioni future. Raggiunge questo obiettivo dimostrando quanto l’Italia sia stata parte integrante dello sviluppo del cibo ebraico e del cibo ebraico in Italia.

Ad esempio, Guetta spiega che se chiedi a qualcuno in Italia l’origine delle orecchiette, la maggior parte delle persone dirà che proviene dal sud Italia. Il segreto nascosto? Arrivò in Italia con ebrei dalla Francia che si stabilirono nella regione meridionale d’Italia nel 12th secolo. Allo stesso modo, studiando attentamente il libro di Guetta, ho scoperto il Riso Giallo per lo Shabbat: un piatto che rivelava le origini ebraiche del piatto che avevo mangiato a Milano. Ritenuto il predecessore del risotto alla milanese (simile agli spaghetti milanesi), utilizza fili di zafferano per il colore giallo invece di formaggio e burro, creando il contorno cremoso e perfetto per qualsiasi secondo di carne.

Estratto da Cucinare alla Giudia di Benedetta Jasmine Guetta (Libri Artigianali). Copyright © 2022. Fotografie di Ray Kachatorian.

Fotografie straordinariamente dettagliate accompagnano ogni ricetta accuratamente realizzata. I lettori vedranno i bordi croccanti e fritti di un carciofo e nella vita reale scopriranno quanto sia perfettamente croccante la ricetta. I lettori saliranno su un’immagine della marinata di zucchine all’aglio e erbe aromatiche e nella vita reale assaggeranno quell’aceto di vino bianco amaro imbevuto nel piatto. I lettori noteranno il giallo brillante e l’arancione che colorano il libro di cucina accuratamente studiato e rendono chiaramente la cucina unica rispetto alla cucina ebraica dell’Europa orientale più comunemente parlata.

Estratto da Cucinare alla Giudia di Benedetta Jasmine Guetta (Libri Artigianali). Copyright © 2022. Fotografie di Ray Kachatorian.

Sebbene le istruzioni della ricetta siano semplici e facili da seguire, i piatti risultanti sembrano complessi e ben strutturati. Ma che ti piaccia cucinare o meno, questo libro di cucina merita una casa in cima al tuo scaffale. Svolge un duplice ruolo di libro di cucina e libro di lettura, accessibile a molti pubblici diversi.

Estratto da Cucinare alla Giudia di Benedetta Jasmine Guetta (Libri Artigianali). Copyright © 2022. Fotografie di Ray Kachatorian.

Come scrittrice di cibo italiana che ha passato anni a spargere la voce sul cibo ebraico italiano, Guetta sa di cosa sta parlando. Ma alla fine c’è una cosa che grida al successo più di ogni altra: il timbro di approvazione di un membro della comunità ebraica italiana, come il mio amico, che regala il libro di cucina a qualcun altro dentro un ristorante ebraico italiano. La sua azione è stata un gesto verso un futuro in cui il cibo ebraico italiano diventa un alimento base non solo fuori casa, ma anche nelle cucine domestiche.

Leave a Comment