Espandi il tuo repertorio per la stagione delle zuppe

La zuppa di cavolfiore è un buon modo per accompagnare la stagione delle zuppe.

La zuppa di cavolfiore è un buon modo per accompagnare la stagione delle zuppe.

Quando le temperature iniziano a scendere e le giornate si accorciano, può significare solo una cosa.

Il tempo della zuppa è quasi alle porte. L’aria odora già di caduta e non passerà molto tempo prima che ci sia anche un piccolo sbuffo. Mentre cerchi di ricordarti di portare con te una giacca o un maglione, inizia a pensare alla lunga stagione fresca delle zuppe che ci aspetta.

Qualunque cosa scateni la stagione delle zuppe per te, che si tratti del Labor Day, il primo giorno d’autunno, l’inizio di ottobre, le temperature più basse o il ritorno all’ora solare, è qui o quasi.

Quando le foglie avranno raggiunto il loro completo colore, avrai bisogno di un repertorio completo di zuppe che scaldano l’anima a tua disposizione. Un buon repertorio di zuppe è un mix di comodi vecchi preferiti scossi da qualcosa di nuovo. Non è una novità sconvolgente. La zuppa è, dopo tutto, un comfort food. Non dovrebbe essere troppo scioccante. Ma considera alcune di queste ricette da aggiungere ai tuoi vecchi preferiti.

Perché nessuno ha pensato prima alla zuppa di pizza? Tutti amano la pizza. Perché non dovrebbe essere zuppa? E i tortellini sono così deliziosi da soli, forse sta dorando il giglio per aggiungere salsicce, fagioli bianchi e spinaci per trasformarlo in una zuppa ma la Toscana è piena di gigli dorati culinari. Questo è uno dei più impressionanti.

Se pasta e fagioli non è nel tuo repertorio di zuppe, dovrebbe esserlo. La pasta e fagioli, letteralmente tradotta come “pasta and beans” e pronunciata “pasta fa-ZOOL” dagli italoamericani a Brooklyn se non dagli italiani in Italia, è il tipo di comfort food che ogni nonna italiana può fare nel sonno. In effetti, ci sono probabilmente tante ricette quante sono le nonne italiane. La ricetta qui sotto è buona, ma sentiti libero di improvvisare. Finché usi una specie di cartella e una specie di bean, sei a posto.

Pasta e fagioli è per gli italiani, o più precisamente, per gli italoamericani, che piatto di pulcini per i meridionali. È buono, è caldo, si sta riempiendo ed è quello che faceva la nonna (o la nonna).

Provaci in questa stagione delle zuppe. Forse dovresti anche usare i pulcini come fagiolo preferito. Chi lo sa? Forse è così che si fa nel Sud Italia.

zuppa di cavolfiore

1 testa di cavolfiore

1 cipolla bianca o gialla

3-5 spicchi d’aglio

1 cucchiaino di sale

3 tazze d’acqua

Prezzemolo, tritato

olio d’oliva

Pepe

Spezzare la testa del cavolfiore in pezzi più piccoli e uniformi, affettare la cipolla e tritare l’aglio. In una pentola fate rosolare la cipolla per qualche minuto fino a renderla traslucida e poi aggiungete l’aglio ancora per un minuto. Aggiungere il cavolfiore, il sale e una tazza d’acqua. Portare l’acqua a bollore, coprire la pentola e lasciare cuocere il cavolfiore per 15 minuti. Aggiungere altre due tazze d’acqua, scaldare fino a quando non bolle di nuovo, quindi rimuovere la pentola. In un frullatore o robot da cucina, frullare la zuppa fino a renderla liscia. Potrebbe essere necessario lavorare in batch. Sembra che ci sia molta acqua ma diventerà sorprendentemente densa. Servire la zuppa condita con prezzemolo tritato, olio d’oliva e pepe macinato. Se avete bisogno di calore potete anche andare per della salsa piccante.

zuppa di pizza

1 cucchiaio. olio extravergine d’oliva

2 peperoni rossi e/o verdi, tritati

sale kosher

8 once funghi baby bella a fette

3 spicchi d’aglio, tritati

2 cucchiai. pasta di pomodoro

1 tazza di peperoni tritati, più fette di peperoni interi per la guarnizione

1 cucchiaio. condimento italiano

1 cucchiaino. scaglie di peperoncino tritato

28 once può schiacciare i pomodori

4 tazze di brodo di pollo a basso contenuto di sodio

1/2 tazza di crema pesante

1 baguette croccante, tagliata a pezzi lunghi 4 pollici

2 tazze di mozzarella grattugiata

Prezzemolo fresco tritato, per guarnire

In un forno olandese o in una casseruola a fuoco medio, scaldare l’olio. Aggiungere cipolle e peperoni e aggiustare di sale. Cuocere fino a quando leggermente tenero e dorato, 3 minuti, quindi aggiungere i funghi e cuocere fino a doratura e i succhi saranno evaporati, altri 8 minuti. Aggiungere l’aglio e il concentrato di pomodoro e cuocere fino a quando non sarà fragrante, 1 minuto. Aggiungere i peperoni tritati e mescolare fino a quando non saranno ben amalgamati. Aggiungere il condimento italiano, i fiocchi di peperoncino tritato, i pomodori schiacciati e il brodo di pollo e portare a ebollizione per 20 minuti. Togliere dal fuoco e incorporare la panna. Scaldare la griglia. Coprire la pentola con il pane e spolverizzare con la mozzarella. Mettere sopra i peperoni rimanenti e trasferire con cura la zuppa in forno fino a quando il formaggio non sarà sciolto e dorato. Guarnire con prezzemolo e servire.

Zuppa di tortellini toscani

1 cucchiaio. olio extravergine d’oliva

1 cipolla gialla, tritata

1 libbra. collegamenti con salsiccia di pollo

4 spicchi d’aglio, tritati

28 once può schiacciare i pomodori

4 tazze di brodo di pollo a basso contenuto di sodio

2 cucchiaini scaglie di peperoncino tritato

sale kosher

Pepe nero appena macinato

1 libbra. tortellini al formaggio refrigerati (due confezioni da 9 once)

15 once può fagioli bianchi

5 once spinaci piccoli

Parmigiano grattugiato, per guarnire

In una pentola capiente a fuoco medio, scaldare l’olio. Aggiungere la cipolla e cuocere finché non sarà tenera e dorata, 6 minuti. Alzare il fuoco a medio-alto e aggiungere la salsiccia di pollo. Cuocere fino a quando la salsiccia non sarà dorata, altri 4 minuti. Unire l’aglio. Aggiungere i pomodori schiacciati, il brodo di pollo e i fiocchi di peperoncino e condire con sale e pepe. Portare a bollore e aggiungere i tortellini. Far sobbollire 15 minuti. Unire i fagioli bianchi e gli spinaci e cuocere finché non appassiscono, 2 minuti. Guarnire con parmigiano e servire.

Funghi Zuppa d’orzo

2 cucchiai. olio d’oliva

1 libbra di funghi, affettati

4 tazze di carote, tritate

2 spicchi d’aglio, affettati

2 rametti di timo fresco

sale kosher e pepe nero

6 tazze di brodo vegetale a basso contenuto di sodio

3/4 di tazza di orzo perlato

1 cucchiaio. prezzemolo tritato a foglia piatta

Scaldare l’olio in una pentola capiente a fuoco medio-alto. Aggiungere i funghi, le carote, l’aglio, il timo e ¾ di cucchiaino di sale e pepe. Cuocere, mescolando di tanto in tanto, finché le carote non saranno tenere, da 8 a 10 minuti.

Aggiungere il brodo vegetale e l’orzo. Cuocere a fuoco lento, parzialmente coperto, finché l’orzo non è tenero, da 30 a 35 minuti. Completare con il prezzemolo tritato a foglia piatta prima di servire.

Pasta e Fagioli

2 cucchiai di olio extravergine di oliva, più altro per servire

4 once di pancetta, a dadini

1 cipolla gialla media, tagliata a dadini

2 carote medie, tagliate a dadini

2 coste di sedano medie, tagliate a dadini fini

2 spicchi d’aglio, tritati

1/2 bicchiere di vino bianco

6 tazze di brodo di pollo a basso contenuto di sodio

1 cucchiaino di sale

1/4 cucchiaino di pepe nero appena macinato

2 scatole (14,5 once) fagioli cannellini o ceci (o misti), sciacquati e scolati

1/4 tazza di lenticchie secche, sciacquate (preferibilmente lenticchie verdi francesi, ma vanno bene qualsiasi lenticchie verdi o marroni)

1 tazza di pomodori in scatola tagliati a dadini o tritati, con i loro succhi

2 foglie di alloro

1 cucchiaio di rosmarino fresco tritato

3/4 di tazza di pasta secca, come maccheroni al gomito o ditalini (va bene integrale)

1/3 tazza di Parmigiano-Reggiano grattugiato fresco, più altro per servire

Scaldare i 2 cucchiai di olio d’oliva in una pentola capiente a fuoco medio-basso. Aggiungere la pancetta e cuocere fino a quando il grasso inizia a rapprendersi, circa 5 minuti. Aggiungere la cipolla, la carota e il sedano e aumentare la fiamma a fuoco medio; cuocere, mescolando spesso, fino a quando le cipolle diventano traslucide, circa 5 minuti. Aggiungere l’aglio e cuocere ancora 1 minuto, mescolando continuamente in modo che l’aglio non si attacchi al fondo della padella e bruci.

Aggiungere il vino e cuocere finché non sarà quasi evaporato, circa 5 minuti. Aggiungere il brodo, il sale, il pepe, i fagioli, le lenticchie, i pomodori a cubetti, le foglie di alloro e il rosmarino. Alzate la fiamma al massimo e portate a bollore, poi abbassate il fuoco a medio-basso e fate sobbollire, senza coperchio, finché le lenticchie non saranno appena tenere, 15-30 minuti, a seconda del tipo di lenticchie utilizzate.

Usa il mestolo forato per trasferire 1 tazza della miscela di fagioli e un po’ di liquido in un frullatore. Rimuovere la manopola centrale in modo che il vapore possa fuoriuscire. Tieni un tovagliolo di carta o un canovaccio sopra l’apertura per evitare schizzi. Frullare fino ad ottenere un composto liscio e mettere da parte.

Aggiungere la pasta secca nella pentola e mescolare per incorporare. Alzare il fuoco a bollore dolce e cuocere fino a quando la pasta è tenera ma ancora soda al morso, da 8 a 12 minuti a seconda del tipo di pasta che avete utilizzato. La zuppa si addenserà un po’ quando la cartella sarà cotta. Pescare ed eliminare le foglie di alloro.

Mescolare la miscela di purea di fagioli riservata nella zuppa. (Se hai difficoltà a estrarre il composto dal frullatore, rimuovi il più possibile con una spatola di gomma, quindi aggiungi un po’ di brodo caldo e giralo per farlo sciogliere; dovrebbe venire bene fuori.) Cuocere brevemente, fino a quando la zuppa non si sarà riscaldata.

Togliere la zuppa dal fuoco e mantecare con il Parmigiano-Reggiano. Se la zuppa sembra troppo densa, aggiungi gradualmente 1-2 tazze d’acqua o più brodo di pollo e fino alla consistenza desiderata (nota: più a lungo rimane sul fuoco, più densa diventerà). Aggiustare di sale e pepe. Versare la zuppa nelle ciotole. Irrorate ogni porzione con un filo di olio extravergine di oliva e spolverizzate con altro formaggio, se lo desiderate.

Nota: questa zuppa va servita immediatamente; mentre si siede, la pasta e i fagioli assorbono il brodo. Se la zuppa diventa troppo densa, puoi diluirla con un po’ di brodo o acqua.

Leave a Comment