Due classici italiani preferiti si incontrano in questa casseruola di pasta per pizza soddisfacente e di formaggio

Adoro la pizza. Lo adoro fresco e caldo sfornato o lasciato freddo, appena uscito dal frigorifero. Non tolgo mai dai vari abbinamenti di basilico, origano, aglio e cipolle; di semi di finocchio, cuori di carciofo, olive e salsa di pomodoro; di mozzarella fresca, feta e pesto e spinaci e rucola pepata.

Aggiungi del formaggio italiano grattugiato come il pecorino romano o il parmigiano e finisci con un po’ di olio extravergine di oliva fruttato-amaro-erboso e scaglie di peperoncino tritato ed essiccato – beh, è ​​solo la mia cosa preferita. Per fortuna, anche mio marito, Tom, ama la pizza, quindi non gli importa che la pizza sia nel nostro menu della cena quasi ogni settimana. Devo dire che non gli dispiace la serata pizza settimanale finché è mio pizza che stiamo mangiando. Potrebbe essere il motivo per cui il nostro matrimonio è così buono: Lui gli amori la mia pizza

Questa pasta per pizza è nata per necessità quando le interruzioni di COVID-19 includevano l’impossibilità di cercare le mie croste di pizza surgelate preferite da cui ero cresciuto per fare affidamento per la nostra pizza settimanale fatta in casa. L’unico negozio che li vende è Ever’Man, la mia cooperativa di cibo semi-locale preferita a Pensacola, in Florida. Da quando li ho scoperti anni fa, erano sempre in stock e impilati venti o più in alto nella custodia del congelatore. Queste croste fanno avverare i miei sogni d’amore per la pizza. Hanno sfornato ogni volta croccanti e deliziosi. Li davo totalmente per scontati.

Queste croste speciali funzionano anche per la mia persona sensibile al glutine, sensibile ai cereali, così sensibile e così sensibile della mia vita che ama la pizza quasi quanto me, ma non sopporta la sensazione di mangiare una “grande palla di pasta .” Tom non ammette facilmente di essere sensibile ai cereali, ma non si sente mai bene quando lo mangia e, francamente, anch’io posso farne a meno. Sono fatte principalmente di amido di tapioca, ma oltre ad essere prive di cereali, sono il motivo per cui le mie pizze fatte in casa sono leghe migliori di qualsiasi cosa possiamo trovare in un ristorante.

Probabilmente dovrei attenuare un po’ il mio ego, insistendo sul fatto che le mie pizze fatte in casa siano così superiori e chiarire che non c’è molta concorrenza nel luogo in cui viviamo. Non viviamo né ci troviamo nelle vicinanze di una “città della pizza” dove sono prontamente disponibili magnifiche torte. In effetti, viviamo in quella che potrei definire una zona del paese priva di pizza. Devo dire, tuttavia, che la pizza senza glutine in fondo alla spiaggia nel nostro amato locale per bere è dannatamente buona, ma i miei sono davvero migliori!

Il fatto è che ho perfezionato la pizza che io e Tom preferiamo: una crosta sottile e croccante con condimenti ben fatti e molte erbe aromatiche. è il meglio per noi. Capisco che probabilmente non sarebbe il migliore per chi ha preferenze diverse per la pizza. Anche se ho cambiato idea, le nostre torte hanno quasi sempre una base di pesto con cipolla tagliata a dadini, un po’ di feta e/o mozzarella di bufala, funghi portobello, tanti semi di finocchio, basilico e origano con spinaci o rucola, che cuocio a parte quindi adagiamo sopra la nostra pizza appena sfornata. Per ultimo grattugio il pecorino romano, un filo d’olio extravergine d’oliva e per finire spolvero di peperoncino tritato. È una sensazione di gusto!

Per anni ho continuato a fare le mie eccezionali pizze nutrienti e deliziose con le mie croste sane e prive di cereali, crogiolandomi in tutti i complimenti che ricevevo, guidando le mie serate di pizza con il pilota automatico. Poi è arrivata una piccola cosa chiamata COVID-19 che ha davvero incasinato le cose. All’improvviso le custodie dei congelatori di Ever’Man avevano grandi strisce di spazio vuoto dove un tempo erano alloggiate in grandi quantità le mie graffette preferite. Dopo molti mesi, le loro consegne sono riprese e sono diventate più regolari, ma le mie amate croste senza cereali sono rimaste NON DISPONIBILI. Nessuno poteva dire quando sarebbero tornati in stock.

E proprio così, Pizza Pasta è nata come un modo per servire tutti i miei condimenti per pizza preferiti, senza bisogno di crosta! E mentre alla fine le mie croste sono tornate disponibili, Pizza Pasta è qui per restare.


Vuoi altri fantastici scritti e ricette sul cibo? Iscriviti alla newsletter di Salon Food.


La maggior parte delle volte cucino solo per me e Tom, quindi preparo la nostra in una grande casseruola da 9 x 12 pollici. Ma se hai una famiglia più numerosa o stai organizzando un gruppo, è divertente uscire mescolare ciotole e pirofile, salse, condimenti e formaggi e permettere alle persone di creare i propri intrugli Pizza Pasta. È un modo così semplice per affrontare le allergie, le sensibilità e le preferenze alimentari di tutti, divertendosi allo stesso tempo. riunirsi in cucina, quindi sistemare tutto in stile buffet e lasciare che la gente diventi creativa (immagina di poter creare cartelle).

E a differenza di molti ingredienti alternativi, queste varie paste non costano molto di più delle normali varietà di grano.

Indipendentemente dal fatto che tu stia preparando la pizza per due o 22 persone, dovrai precuocere i tuoi condimenti. Cuocere la cartella secondo le indicazioni sulla confezione e attendere che si raffreddi completamente. Assicurati di non cuocerlo troppo, tienilo al dente, e raffreddarlo con acqua fredda subito dopo averlo versato nello scolapasta. La pasta deve essere a temperatura ambiente o fredda quando si assemblano le torte.

Cuocere le proteine ​​che si desidera includere sul piano cottura e scolare il grasso. Precuocerete le vostre verdure in forno. Io uso la teglia grande per le gelatine per le mie verdure. È grande come una delle mie griglie da forno e funziona perfettamente perché posso tenerli separati e in forno contemporaneamente. Se hai un’opzione “convezione” sul tuo forno, usala per accelerare il processo e anche mantenere croccanti i tuoi condimenti.

Una volta che gli ingredienti sono precotti, tutto ciò che serve è una teglia unta e un po’ di fantasia. La pasta diventa la vostra crosta e va mescolata con la base che preferite: pesto, salsa di pomodoro o olio d’oliva con aglio salato e tostato sono alcuni dei miei preferiti. Aggiungi anche un po’ di formaggio alla tua pasta di base. Da lì, ti basta semplicemente sovrapporre i condimenti e cuocere fino a quando non è ben caldo. Io uso una teglia più grande per una cottura più sottile. Altri preferiscono una cartella di base più spessa e, quindi, usano un piatto più profondo e più piccolo. Fondamentalmente, le tue preferenze sulla pizza vengono tradotte su questa nuova piattaforma.

Non crederai a quanto sia buono ed è davvero molto divertente creare piatti individuali per soddisfare le preferenze di tutti. La giovane figlia della mia amica ha creato il suo preferito mentre era a casa mia. È pesante sulla pasta con tanto, tanto formaggio e peperoni tritati. Assomiglia molto ai maccheroni e formaggio con peperoni, ma va bene. È un’ottima cena per adulti e bambini. Non ho dubbi che diventerà una voce di menu più richiesta a casa tua come è successo a me.

rendimenti

Tutte le porzioni che vuoi

ingredienti

Una cartella di piccole varietà, come penne, farfalle o conchiglie, cotte secondo le indicazioni sulla confezione, sciacquate e raffreddate.

Sugo per pizza a base di pomodoro, salsa rossa, pesto o altra base a scelta.

Condimenti per pizza di verdure a scelta – il cielo è il limite – tritati piccoli e precotti.

Proteine ​​a scelta, tritate piccole e ben cotte.

Formaggi a scelta: mozzarella, feta, formaggi italiani grattugiati come parmigiano, Asiago o pecorino romano sono alcuni dei miei preferiti.

Erbe e condimenti a scelta – aglio, origano, basilico, Herbs de Provence, semi di finocchio, peperoncino tritato – quello che ti piace.

indicazioni

  1. La quantità di ogni ingrediente dipenderà da quante persone servirai e se stai cuocendo un piatto o più piatti singoli più piccoli. Scegli i tuoi ingredienti in base alle preferenze di farcitura della pizza di tutti e pre-cuoci come segue:

  2. Le proteine ​​vanno macinate o tagliate a pezzetti molto piccoli, condite se necessario e cotte bene sul fuoco, sgocciolate dal grasso.

  3. Le verdure vanno tagliate a pezzetti, adagiate su una teglia foderata, condite con olio d’oliva e cotte o arrostite in forno preriscaldato a 350 gradi (usate “Cottura a Convezione” o “Arrosto a Convezione” se avete questa opzione sul vostro forno per velocizzare la cottura. pre-cottura e mantenete le vostre verdure croccanti). Cuocere a piacere.

  4. Nota: Se ti piacciono gli spinaci o la rucola sulla tua pizza, ti suggerisco di stenderli sulla propria teglia, lasciandoli cuocere solo al livello di cottura preferito, quindi aggiungerli come strato finale alla tua Pizza Pasta appena prima di servire.

  5. Ungete le vostre teglie da forno. Usa un piatto più piccolo e più profondo se ti piace una “crosta” più spessa e morbida; usa un piatto più grande per una “crosta” più sottile.

  6. In una ciotolina unire la pasta cotta e raffreddata con la base preferita. Aggiungi un po’ di formaggio ed erbe aromatiche a scelta (non troppo perché ne aggiungerai altro in seguito) alla tua pasta condita. Assaggiare e aggiungere sale e altri condimenti se lo si desidera.

  7. Disporre la pasta al sugo sul fondo di una teglia unta.

  8. Cospargere uno strato di formaggio sulla pasta e aggiungere altre erbe aromatiche a scelta. (Adoro i semi di finocchio, il basilico e l’origano.)

  9. Aggiungi condimenti precotti a scelta tranne gli spinaci e/o la rucola (vedi nota sopra). Una volta assemblato, cuocere in forno preriscaldato a 350 gradi fino a quando non sarà ben caldo.

  10. A piacere, alla fine della cottura finale, sfornare e aggiungere altro formaggio e rimettere in forno fino a quando non si sarà sciolto.

  11. Anche facoltativo, una volta che la vostra Pizza Pasta è calda e sfornata, irrorate con olio d’oliva e terminate con una spolverata di peperoncino tritato e il vostro parmigiano o pecorino romano preferito.


Appunti del cuoco

Alcune combinazioni da provare se hai “Chef’s Block”
Il preferito di mia madre: salsiccia italiana e peperone verde a base di salsa rossa e mozzarella. Completate con una leggera spolverata di origano e parmigiano.

Il preferito della mia famiglia: funghi Portobello, cipolla, feta, cuori di carciofo tritati e olive con una base di pesto e tanti semi di finocchio, origano e basilico. Rifinito con olio d’oliva, peperoni rossi tritati e pecorino romano.

Il preferito dei bambini: Molta mozzarella e peperoni con una base di salsa rossa e un po’ di origano.

Un’altra combinazione popolare è il pesto e pollo con aglio arrosto e condimenti italiani aggiuntivi e condimenti vegetali a scelta.

Cottura a convezione vs Cottura normale
Ho menzionato l’utilizzo dell’impostazione “cottura a convezione” sul tuo forno. Se non hai questa opzione, usa una temperatura più alta come 400 gradi o giù di lì. Mi piace la mia opzione di convezione in quanto mantiene il flusso d’aria, il che aiuta a ridurre l’umidità in generale e mantenere le cose più croccanti. Non è certo necessario però. Un sacco di meravigliose pizze per pizza sono state preparate usando la normale impostazione “cuocere”.

Ingredienti Base
Non faccio le mie basi a parte il pesto fatto in casa di tanto in tanto in giro. I marchi acquistati in negozio funzionano bene.

Leggi di più

su questo argomento

Salon Food scrive di cose che pensiamo ti piaceranno. Sebbene il nostro team editoriale abbia selezionato questi prodotti in modo indipendente, Salon ha partnership di affiliazione, quindi effettuare un acquisto tramite i nostri collegamenti potrebbe farci guadagnare una commissione.

Leave a Comment