Dare martedì 2022 per approfondire l’impegno per la giustizia climatica attraverso borse di studio

La cura del creato e la giustizia ambientale saranno ancora una volta al centro di Giving martedì, 1 novembre. 29 – un impegno che si basa sulla guida profetica storica della Chiesa Unita di Cristo e continua ad affrontare una priorità che sarà sottolineata per diversi anni a venire.

“Questa designazione del Giving Tuesday in anni consecutivi segnala che l’ambiente nazionale dell’UCC sta approfondendo il suo impegno per la giustizia ambientale, per finanziare il lavoro nel futuro”, ha affermato il rev. Kent Siladi, direttore della filantropia.

Nel 2021, la chiesa ha raccolto 80.000 dollari durante il Giving Tuesday per sostenere la cura del clima e la giustizia per la creazione. La maggior parte dei doni, $ 56.000, sono stati inviati a Honor the Earth, un’organizzazione indigena che lavora per salvare il nostro pianeta. Il restante 30 per cento dei fondi è stato stanziato per cinque sovvenzioni concesse dal Consiglio dell’UCC per la giustizia climatica per sostenere gli sforzi di advocacy e istruzione quest’anno.

caffè del clima

Il popolo di Christ the Healer UCC di Oregon City, Oregon, ha utilizzato una di queste sovvenzioni quest’estate per creare il Climate Café. In qualità di borsista per la giustizia climatica, Tori Asay ha contribuito a organizzare e promuovere il caffè, che ha trasformato un edificio della chiesa riconvertito in uno spazio che serviva cibo di provenienza locale.

Il Climate Cafe di Oregon City, Oregon, è stato creato da Christ the Healer UCC per servire pasti vegani di provenienza locale in un ristorante dove tutti sono i benvenuti.

Le donazioni del Giving Tuesday del 2022 verranno utilizzate per continuare quel tipo di impegno, finanziando 12 borse di studio per la giustizia climatica il prossimo anno durante quella che il ministro della giustizia ambientale Brooks Berndt chiama “Climate Hope Summer”.

“Quando si tratta del danno arrecato al nostro clima, nessuna voce è moralmente potente e persuasiva come quelle dei leader del clima di giovani e giovani adulti”, ha affermato Berndt. Sono loro, ha detto, che erediteranno le conseguenze dell’azione o dell’inazione della nostra società nell’affrontare la crisi climatica attualmente affrontata. E si stanno facendo avanti per guidare la carica.

Ha indicato le collaborazioni ambientali quest’estate che hanno aiutato Asay in Oregon e altri giovani nel New Hampshire e nel New Jersey con la loro conoscenza e impegno per l’approfondimento del movimento per la giustizia mentre servivano le loro comunità.

Giovani e mentori

Asay ha lavorato con diversi mentori per fondare il Climate Café, che serviva pasti a base vegetale in un ristorante dove tutti erano i benvenuti. I commensali sono stati incoraggiati a pagare quello che potevano.

Christ the Healer, Tori Asay, collega della giustizia climatica dell’UCC.

“Ho imparato gli aspetti pratici e le sfumature del giardinaggio mentre mi divertivo a preparare piatti crudi”, ha detto Asay. “Non molte volte lavori con persone che hanno molti degli stessi valori e idee sulla vita. Mi sento come se avessi vinto alla lotteria perché Cristo il Guaritore mi ha accolto a braccia aperte e calorose e si è preparato a insegnarmi molte abilità di vita pertinenti sulla vita sostenibile.

“Far parte di questa opportunità è stata una grazia monumentale”.

Uno dei mentori di Asay, il Rev. Gabrielle Chavez, è la pastore organizzatrice di Cristo il Guaritore e una chef vegana cruda che ha scritto due libri “non cucinati”. Era “felice e grata” per l’opportunità.

“Sostenere un giovane nel diventare un leader della giustizia climatica è stata un’esperienza reciprocamente gratificante con il vantaggio non intenzionale di attirare più giovani al nostro progetto”, ha detto, osservando che Asay ha reclutato “con entusiasmo” alcuni dei suoi amici.

Semi di azione

A Montclair, New Jersey, il collega Robeson Amory per la giustizia climatica ha lavorato sia con la Union Congregational Church che con il suo partner, la First Congregational Church, per aumentare la visibilità delle questioni di giustizia della creazione, sia nelle chiese che nell’area locale.

Ha appreso il valore degli orti comunitari e degli orti impollinatori con piante autoctone, visitando diversi esemplari di entrambi i tipi e ha appreso come ognuno ha contribuito alla salute di una comunità.

Robeson Amory (piazza al centro a destra) e altri membri della First Congregational Church, Montclair, NJ, stannogisti in un incontro Zoom con i sostenitori della Northeast Earth Coalition. Foto di John Rogers, usata con permesso.

“Questo tirocinio mi ha reso molto più ottimista sull’impatto che un individuo può avere sull’ecosistema locale”, ha affermato. “L’effetto di giardini relativamente piccoli si fa sentire in un’area molto ampia.”

Amory ha anche incontrato persone di gruppi ambientalisti, come la Northeast Earth Coalition, per conoscere l’organizzazione della comunità.

“Incontrare persone che sedevano nelle sequoie e si incatenavano agli oleodotti è stato così significativo, così come vedere gli altri giovani in questi incontri che erano anche loro dedicati a questa lotta”, ha detto Amory. “Ho conosciuto il movimento per la giustizia climatica a tutti i livelli: dalle persone che hanno presentato petizioni al governo locale per vietare i pesticidi ai leader delle Nazioni Unite che determinano la direzione globale della politica climatica.

“Gli incontri, i colloqui e le interviste che abbiamo avuto con leader affermati nel movimento per il cambiamento climatico mi hanno lasciato la più grande impressione e mi hanno aiutato a immaginare quale potrebbe essere il futuro del lavoro”.

prossima estate di speranza

Attraverso Climate Hope Summer, Berndt spera di moltiplicare questi tipi di progetti, creando una rete di borsisti per la giustizia climatica dislocati in diverse comunità in tutto il paese. I 12 giovani avranno l’opportunità di lavorare con il collega di giustizia ambientale dell’UCC Andrew Wells-Bean per concentrarsi sul progresso della giustizia climatica “che incontra il momento”, ha affermato Berndt.

ClimateHopeCardsLogo2022

“Speriamo, costruendo questa rete di giovani leader del clima, possiamo sostenere in modo più efficace una legislazione sul clima che soddisfi la portata dell’attuale crisi”, ha affermato Berndt. “Climate Hope Summer combinerà efficacemente tre dei più grandi punti di forza dell’UCC per attuare il cambiamento: il nostro impegno profetico e di lunga data per la giustizia, le nostre radici locali nelle comunità di tutto il paese e la nostra generazione più giovane di leader ispiratori”.

Wells-Bean è l’organizzatore della campagna Climate Hope Cards attualmente in corso. È un concorso che incoraggia i bambini di tutte le età a creare e colorare un’immagine per mostrare l’amore per la terra. L’opera d’arte vincitrice verrà stampata come una cartolina che le chiese possono utilizzare per promuovere la giustizia ambientale, inviandole al Congresso e facendo pressioni sui legislatori per affrontare la crisi climatica. Maggiori informazioni sullo sforzo possono essere trovate qui.

Un esempio di Climate Hope Card, creata per mostrare il proprio amore per la Terra.

Berndt ha affermato che Wells-Bean pianificherà altre campagne di advocacy per aiutare ad alimentare il cambiamento a livello legislativo in questo paese. La sua posizione a tempo pieno è stata stabilita con donazioni alla giustizia climatica.

‘Disperazione per sperare’

“Dare martedì fornirà supporto continuo ai giudici ambientali”, ha affermato Siladi, “con sovvenzioni per la giustizia climatica per giovani e giovani adulti e sostegno per il lavoro e la programmazione della giustizia ambientale in tutta la Chiesa Unita di Cristo”.

La squadra di cucina che prepara pasti crudi al Climate Cafe.

“La domanda per noi oggi è come noi, come persone di fede, possiamo far parte di una storia che ci sposta dalla disperazione climatica alla speranza climatica”, ha detto Berndt. “Le ragioni della disperazione sono ora ovunque mentre i nostri titoli si spostano dalla stagione degli incendi alla stagione degli uragani. Vogliamo essere parte di una nuova stagione di speranza.

“Ciò accade quando ci affidiamo ai nostri punti di forza: il nostro impegno di lunga data per la giustizia, le nostre radici locali e la nostra generazione più giovane di leader climatici”.


I contenuti su ucc.org sono protetti da copyright della National Setting of the United Church of Christ e possono essere condivisi solo secondo le linee guida qui delineate.

Categorie:
Notizie Chiesa Unita di Cristo

Leave a Comment