Cos’è il cibo coreano delle terme? Soondubu e noodles serviti a Jjimjilbangs

cibo coreano spa

Bulgolgi, torte di riso e zuppe calde sono piatti tipici serviti nelle terme coreane. | Design di Maggie Rossetti per Thrillist

Bulgolgi, torte di riso e zuppe calde sono piatti tipici serviti nelle terme coreane. | Design di Maggie Rossetti per Thrillist

Io e i miei amici abbiamo un rituale mensile in cui ci incontriamo nella nostra spa coreana locale, ci ritroviamo nelle saune e nelle vasche idromassaggio per ore e perdiamo la pelle morta come un serpente grazie a un massaggiatore (se hai letto Piangere in H-Mart, sai). La giornata non è completa, tuttavia, finché non ci siamo seduti per un pasto coreano rigenerante.

A differenza delle loro controparti occidentali, la maggior parte delle terme coreane offre una sorta di ristorante o bar per i frequentatori delle terme da assaporare tra sessioni di bagno turco, bagni o trattamenti. È dovuto al fatto che la maggior parte delle terme in Corea sono aperte 24 ore al giorno e molti scelgono di dedicare ore alle terme, almeno secondo Sophia Kim, direttore operativo della King Spa a Chantilly, in Virginia. Se trascorri dalle quattro alle otto ore sudando e rilassandoti, avrai sicuramente fame.

“Dopo aver sudato, essere in acqua e fare la doccia, c’è qualcosa nel fare un pasto casalingo piacevole e nutriente”, dice Cat Bak, che gestisce la Hugh Spa di Los Angeles con sua madre.

Bak non scherza quando dice cucina casalinga. Sua madre, Yoonhee Bak, è la persona in cucina che prepara classici coreani come japchae, o spaghetti di vetro coreani, e scodelle di zuppa di tofu gorgogliante, Soondubu.

“Se c’è qualcuno che nota è qui da un po’, dirà: ‘Non hai fame? Vieni, vieni, lascia che ti offra un po’ di zuppa’”, Bak ride.

Questo stile di ospitalità casalingo funziona: la coppia madre-figlia ha fedeli clienti abituali e quasi tutti coloro che visitano la spa cenano anche lì. “A volte le persone mangiano solo per il cibo”, aggiunge Bak. “Non si preoccupano necessariamente delle terme.”

Bak stima che il 90% dei clienti di Hugo Spa sia vegetariano, quindi lei e sua madre hanno modificato il menu per includere bibimbap vegetariani, torte di riso e gnocchi. Anche il brodo di zuppa è vegetariano.

Al SoJo Spa Club nel New Jersey, che offre otto piani di saune e lounge, il menu del ristorante mira anche a soddisfare la sua clientela. “Anche se siamo decisamente di ispirazione coreana, mi piace pensare a noi stessi più come a un crogiolo che a una spa rigorosamente coreana”, afferma Esther Cha, senior marketing manager per la spa. “Siamo in continua evoluzione e ci adattiamo per essere un riflesso dei nostri clienti. Le persone che vengono a SoJo provengono da così tanti background diversi, quindi il nostro menu cerca di attraversare quella distanza”.

Questo non vuol dire che SoJo non abbia cibo coreano, tuttavia. Ci sono bulgolgi marinati con soia e aglio, torte di riso servite con bok choy e un assortimento di funghi e gnocchi fritti. Ma c’è anche una varietà di pizze, un’insalata Caesar di cavolo e il preferito di Cha, i cheeseburger. Lo spazio comprende anche una lounge a sfioro che serve cioccolata calda, pasticcini, toast con avocado, yogurt e uova strapazzate, il tutto con vista sullo skyline di New York City.

cibo coreano spa
Il bibimbap vegetariano viene servito alla Hugh Spa. | Design di Maggie Rossetti per Thrillist

La King Spa della Virginia serve anche un mix di piatti tradizionali coreani e piatti occidentali. Ci sono offerte di pollo e corn dog, oltre a ramyun in stile coreano e le tagliatelle fredde conosciute come naemyung, un modo perfetto per rinfrescarsi dopo aver trascorso del tempo nelle calde vasche idromassaggio.

Il piatto più venduto è il KFC, o pollo fritto coreano, dice Kim. “Questo articolo non lo è [usually] offerti nelle terme coreane, ma il proprietario ha imparato a realizzarli da uno dei famosi franchise KFC e ha deciso di inserirlo nel menu. Non è un piatto tradizionale coreano, ma più una svolta moderna per il pollo fritto americano con salse coreane a base di salsa di soia”.

Per i tradizionalisti, King Spa offre anche uova al forno, uno spuntino classico nelle terme coreane. “Le uova vengono cotte nella nostra famosa cupola Bul Han Jung Mak, che viene riscaldata a oltre 800 gradi ogni giorno”, afferma Kim.

Nella cultura coreana, molte persone vanno alle terme per cure post-natali. Per questi ospiti, la King Spa serve miyuk guk, o zuppa di alghe, che viene spesso servita durante i compleanni e dopo il parto grazie al suo alto contenuto di ferro e minerali e ai sapori rilassanti.

Per molti che possiedono e gestiscono spa coreane negli Stati Uniti, il cibo è parte integrante delle esperienze che forniscono e delle comunità che servono.

“Non c’era dubbio che dovessimo avere un ristorante nella nostra spa”, dice Bak. “Andare alle terme con la tua famiglia è un’esperienza di legame, così come il cibo. Così tutti possono riunirsi al jjimjilbang, o stabilimento balneare, e legare”.

Vuoi più thriller? Seguici su Instagram, twitterPinterest, YouTube, TikTok e Snapchat!

Kat Thompson è una scrittrice senior di cibo e bevande presso Thrillist. Seguila su Twitter @katthompsonn.

.

Leave a Comment