Contorni vegetariani che aggiungono colore alla tavola del Ringraziamento

Il Ringraziamento non è esattamente una colorata occasione per anticipare le verdure. La tavolozza delle vacanze è piuttosto cupa: c’è molto marrone, beige, cammello e verde opaco, e alcuni bei colori autunnali grazie alla salsa di mirtilli e agli ignami canditi.

Non fraintendetemi: non ho niente da invidiare ai cavolini di Bruxelles, al ripieno di pane e al purè di patate nel mio piatto, e anche al sugo di rigaglie fulve. Sono tutto per la crema di cipolle e adoro le pastinache, le rape e le zucchine. Ma possiamo fare spazio sul tavolo per opzioni più vivaci, no?

I tempi, e i gusti, cambiano. Al giorno d’oggi ci sono molte più persone che fanno riunioni del Ringraziamento completamente vegetariane. Considera queste tre ricette come contorni luminosi che possono essere serviti con qualunque cosa tu stia mangiando. Come bonus, possono essere tutti preparati in anticipo e serviti caldi o a temperatura ambiente. Le tradizioni iniziano con te.

Il miso e il sesamo aggiungono un tocco di nocciola a questo piatto burroso di carote glassate. Cerca carote giovani e sottili per il miglior sapore. Le carote a grappolo con la parte superiore ancora intatta sono sempre più fresche del tipo confezionato con cellophane da due libbre. (E sappiamo tutti che quelle carotine carine, sbucciate e a forma di sughero sono ridotte da “carote di cavallo”.) Scegli un mix di carote arcobaleno se lo desideri, ma le carote arancioni o gialle vanno bene.

È un lato abbastanza semplice da montare: sbollenta le carote, poi saltale con un gustoso composto di miso giallo, burro e olio di sesamo prima di andare in forno a glassare. Completate con una spolverata di gochugaru e semi di sesamo tostati. Sono un po’ dolci, un po’ salati e molto aromatici.

Una deliziosa casseruola di verdure, può essere un contorno di verdure verdi o un sostanzioso piatto principale vegetariano. Preparalo con bietole, spinaci o qualsiasi altro abbondante verde da cucina: è un piacere per la folla a strati.

La bietola cotta viene spennellata con ricotta fresca e parmigiano, quindi ricoperta da una cremosa besciamella e condita con pangrattato croccante. Lasagne-ish, ma senza la pasta.

Anche se è un po’ un progetto da mettere insieme, non è affatto difficile da realizzare se ci si avvicina in modo organizzato e il prodotto finito vale il tempo investito. Puoi immaginare quali aromi inebrianti si alzeranno nella cucina mentre cuoce. Questo è meglio servito caldo, ma ti garantisco che tornerai per altro una volta che si sarà raffreddato.

La melassa di melograno dà un contributo dolce e aspro a questa insalata di cavolo cappuccio cotto, non crudo. (Chiamatemi matto, ma non mi sono mai innamorato della mania del cavolo crudo.) Mi piace bollire un po’ le verdure per ammorbidire le foglie, il che produce un risultato molto più piacevole. Quindi scolare, tamponare e condire.

La vinaigrette piccante è una miscela di melassa di melograno, che è più aspro che dolce, succo e scorza di limone, buon olio d’oliva e una piccola quantità di senape di Digione per nitidezza. Condire il cavolo cappuccio, che va condito con sale e pepe, quindi decorare l’insalata con noci tostate tritate e semi di melograno.

Mentre lo tratto come un contorno di verdure, potrebbe benissimo essere un piatto di insalata da solo in altre circostanze.

C’è un boccone di cavolo cappuccio caldo, noci e melograno in ogni boccone, ma, a dire il vero, è altrettanto gustoso servito a temperatura ambiente.

Ricette: Carote Glassate Con Miso e Sesamo | Bietola Cremosa Con Ricotta, Parmigiano E Pangrattato | Insalata tiepida di cavolo cappuccio con noci e melograno

Leave a Comment