Come assicurarti di ottenere frittelle soffici ogni volta

soffici-frittelle-082-d111670.jpg

soffici-frittelle-082-d111670.jpg

Bryan Gardner

Immagina: una splendida pila di frittelle, dorate e leggermente croccanti intorno ai bordi e soffici e tenere al centro. Per fortuna, questo sogno può diventare realtà. Tutto quello che devi fare è imparare alcuni semplici segreti che faranno comportare bene la tua pastella.

La formula base del pancake è così semplice che probabilmente hai già gli ingredienti a portata di mano: farina, uova, lievito, grasso e liquido. Ma 100 persone diverse potrebbero seguire la stessa ricetta e produrre 100 pile di frittelle molto diverse, che vanno da dense e dure; piatto e gommoso; e carbonizzato all’esterno e appiccicoso al centro. Oppure potrebbero essere l’apice della perfezione del pancake: leggeri e tendenti all’ultima forchettata.

In definitiva, quando si tratta di preparare i pancake, la differenza tra successo e delusione sta tutta nella tua tecnica. I nostri consigli intelligenti ti aiuteranno a preparare soffici pancake ogni squadra.

Correlati: 30 ricette di pancake perfetti per colazione o brunch

Ispeziona i tuoi ingredienti

Di solito è ovvio che gli ingredienti freschi danno risultati migliori. Per alcuni alimenti (pensa a frutta e verdura), è ovvio se l’oggetto è fresco o meno, ma può essere più difficile dirlo con ingredienti della dispensa come farina, bicarbonato di sodio e lievito. Quindi, prima di iniziare a cucinare, dai un’occhiata ai tuoi ingredienti secchi.

Annusa la tua farina

Le date di scadenza offrono un indizio, ma non sono esatte, quindi annusate la farina. Se odora un po’ di Play-Doh, significa che è diventato rancido e qualsiasi cosa tu faccia con esso non avrà un sapore giusto. È ora di comprare la farina fresca.

Metti alla prova il tuo lievito

Quindi, è il momento di controllare i tuoi lieviti: bicarbonato di sodio e lievito. Metti un cucchiaio in una ciotolina e aggiungi qualche goccia di aceto per vedere se frizza. Più fresco è il lievito, maggiore è il potere lievitante. E ricordatevi di prestare molta attenzione alla ricetta: bicarbonato e lievito in polvere non sono intercambiabili.

Combina con cura

Una volta stabilito che i tuoi ingredienti sono freschi e pronti per l’uso, è il momento di mescolarli insieme con cura.

Tenere separati gli ingredienti secchi e umidi

Non saltare i passaggi iniziali per incorporare gli ingredienti secchi e umidi in ciotole separate. La parte “ciotole separate” è in realtà dove viene eseguita la maggior parte della miscelazione. Quando raggiungi la fase di unire gli ingredienti umidi e secchi, tutto ciò che resta da fare è unire delicatamente le miscele, solo fino a quando non vedi più punti asciutti di farina, cioè.

Non mescolare eccessivamente

Con ogni giro aggiuntivo di mescolamento oltre a questo, stai rendendo i tuoi pancake un po ‘più duri (poiché il glutine si sviluppa nella farina) e meno soffici (cosa che accade quando i lieviti rilasciano le bolle).

Relazionato: La nostra ricetta di pancake di base facile è la migliore

Lascia riposare la tua pastella

I lieviti iniziano ad agire non appena entrano in contatto con il liquido, quindi ricorda che il tempo scorre. Tuttavia, se consenti alla tua ciotola di pastella per pancake un breve riposo, circa 10 minuti, i lieviti continueranno a fare la loro magia, creando ed espandendosi in migliaia di minuscole sacche di anidride carbonica. Più soffice è la pastella, più soffici saranno le frittelle.

Ricorda che la pastella densa non può essere versata, basta usare un cucchiaio grande, un misurino o una paletta per gelato per porzionare la pastella nella padella.

Prepara una frittella di prova

Lascia che la padella o la piastra si scaldino completamente prima di aggiungere la pastella. Quindi, roteare una generosa quantità di burro, olio o una combinazione dei due nella padella calda e porzionare una singola pallina di pastella per fare una frittella di prova.

Questa è la tua prova pratica per misurare e regolare la temperatura e il tempo di cottura, sbirciando frequentemente la parte inferiore per controllare se sta rosolando al giusto ritmo. La parte inferiore dovrebbe raggiungere una splendida sfumatura d’oro Appena poiché la pastella cruda in cima perde la sua lucentezza bagnata, indicando che è ora di capovolgere. Alza o abbassa il riscaldamento secondo necessità fino a quando non ottieni il giusto equilibrio.

capovolgere con cura

Hai usato ingredienti freschi, li hai mescolati con cura e hai regolato la temperatura. Non resta che girare i pancake.

Salta il flipping Theatres

Evita la voglia di capovolgere un’intera padella piena di frittelle come uno chef dei cartoni animati. Questa ruvidità non necessaria non farà bene ai tuoi pancake: scegli invece una spatola sottile e larga (della stessa larghezza dei pancake, se possibile) e girali il più delicatamente e velocemente possibile. Il secondo lato dovrebbe richiedere meno tempo del primo, quindi tienilo d’occhio.

Non premere

Si è tentati di premere sui pancake dopo il capovolgimento con una spatola mentre si aspetta con impazienza che siano pronti, ma questo li ridurrà in un tortino denso e gommoso, vanificando tutti i tuoi sforzi.

Serve immediatamente

Esistono molti modi per mantenere i pancake caldi mentre cucini lotti aggiuntivi, ma in realtà i pancake danno il meglio di sé quando passano direttamente dalla padella al piatto, quindi assicurati che la tavola sia apparecchiata, lo sciroppo sia caldo e il tuo equipaggio affamato e riconoscente è pronto per mangiare le frittelle più soffici di sempre.

Leave a Comment