Cinque ricette per la cena da preparare per il tuo piccolo mangiatore esigente

Questo piatto unico è ispirato a chirashi (Getty)

Questo piatto unico è ispirato a chirashi (Getty)

La scorsa settimana ho ricevuto un’e-mail da una lettrice di nome Rachel che mi ha davvero parlato e probabilmente parlerà con chiunque abbia mai dovuto nutrire bambini o un’altra falange di mangiatori schizzinosi:

Potresti condividere una ricetta che mangeranno tutti e tre i miei figli? Si mangia la maggior parte delle cose ma non la salsa di arachidi, si mangia solo cetrioli e pizza, si mangia solo crocchette di dinosauri e qualunque cosa io stia attualmente mangiando, soprattutto se ho molta fame e non ho voglia di condividere.

La rigida casualità delle preferenze dei bambini, l’irritante enigma di come nutrire tutti con un pasto, la cannibalizzazione della propria cena: è tutto qui.

Ho scelto due ricette di seguito che potrebbero funzionare in quello scenario e alcune altre che sto preparando per cena da solo.

ciotole di salmone al sesamo

Questo pasto unico, ispirato al chirashi, o ciotole di riso giapponese e pesce crudo, presenta un riso salato all’aceto che viene tipicamente servito con il sushi. Tradizionalmente, il riso viene prima cotto, poi mescolato con l’aceto, ma qui il riso viene cotto in acqua condita con aceto per eliminare uno scalino. Il risultato è un riso appiccicoso, piccante e dolce, e un letto perfetto per il salmone grasso. Il salmone viene aggiunto verso la fine per cuocere a vapore direttamente sopra il riso per un pasto facile in una padella. L’insalata di cavolo confezionata fa risparmiare tempo, eliminando il lavoro extra con i coltelli. Prepara un doppio lotto di condimento piccante da condire su verdure arrosto o insalate a foglia verde il giorno successivo.

di: Kay Chun

servire: 4

tempo totale: 40 minuti

ingredienti:

60 ml di aceto di riso non condito

3 cucchiai di zucchero

1 cucchiaino di sale, più altro per condire

200 g di riso per sushi (riso bianco a grana corta), sciacquato fino a quando l’acqua non diventa limpida

680 g di filetto di salmone senza pelle, tagliato a cubetti di 2½ cm

½ cucchiaino di olio di sesamo tostato

60 ml di salsa di soia a basso contenuto di sodio

3 cucchiai di aceto bianco distillato

2 cucchiai di olio di cartamo o di canola

2 cucchiai di cipollotti tritati grossolanamente

2 cucchiai di zenzero fresco tritato (da un pezzo da 5 cm)

3 cetrioli persiani, affettati sottilmente

225 g di mix di insalata di cavolo verde

1 avocado, tagliato a metà, snocciolato e affettato sottilmente

Fogli di nori tostati strappati, per guarnire (opzionale)

Metodo:

1. In una pentola capiente, unire l’aceto di riso, lo zucchero e il sale; mescolate per far sciogliere lo zucchero. Aggiungere il riso e 400 ml di acqua e mescolare bene. Portare a ebollizione a fuoco alto, quindi coprire e abbassare la fiamma al minimo. Cuocere fino a quando il riso è tenero e la maggior parte del liquido viene assorbito, circa 20 minuti.

2. In una ciotolina, condite il salmone con ¼ di cucchiaino di olio di sesamo e aggiustate di sale. Quando il riso è tenero (dopo circa 20 minuti), disporre il salmone in uno strato uniforme sopra il riso. Coprire e cuocere a vapore a fuoco basso fino a quando il pesce non sarà cotto a media, circa 12 minuti in più.

3. Nel frattempo, in una ciotolina, unire la salsa di soia, l’aceto bianco, l’olio di cartamo, i cipollotti, lo zenzero e il restante ¼ cucchiaino di olio di sesamo. Mescolare bene e aggiustare di sale.

4. Versare il salmone e il riso nelle ciotole. Guarnire ciascuno con alcuni cetrioli, mix di insalata di cavolo e avocado. Irrorate con la vinaigrette. Completare con nori, se lo si utilizza.

pollo alla pizzaiola

Un pasto piccante, lattiginoso, appiccicoso e amabile (Getty/iStock)

Un pasto piccante, lattiginoso, appiccicoso e amabile (Getty/iStock)

Con una guarnizione di salsa di pomodoro e mozzarella fresca, non c’è da stupirsi se penso sempre a questo piatto semplice come “pollo alla pizza”. È un pasto piccante, lattiginoso, appiccicoso e amabile che ricorda in qualche modo il parmigiano di pollo, ma con succulenti pezzi di pollo con l’osso invece di cotolette impanate e fritte. Ancora meglio, ha pancetta e acciughe per la complessità del sapore, e il tutto si riunisce in meno di un’ora.

di: Melissa Clark

servire: 4

tempo totale: 45 minuti

ingredienti:

1,6 kg di pezzi di pollo con l’osso (oppure utilizzare un pollo da 1,6 kg tagliato in 8 pezzi)

2 cucchiaini di sale

1 cucchiaino di pepe nero

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

140 g di pancetta, a dadini

3 spicchi d’aglio, affettati sottilmente

2 filetti di acciughe

¼ cucchiaino di peperoncino in scaglie

1 (800 g) latta di pomodorini interi

1 rametto di basilico grande, più altro basilico tritato per servire

225 g di bocconcini (polpette di mozzarella), dimezzati (oppure utilizzare una pallina grande di mozzarella tagliata a pezzi da 2 cm)

Metodo:

1. Riscaldare il forno a 200°C. Asciugare il pollo e condire con sale e pepe.

2. In una larga padella antiaderente, scaldare l’olio a fuoco medio-alto. Aggiungere la pancetta e cuocere, mescolando spesso, fino a doratura. Usa la schiumarola per trasferire la pancetta su un piatto foderato di carta assorbente.

3. Aggiungi il pollo in padella. Rosolare, girando solo di tanto in tanto, fino a doratura su tutti i lati, circa 10 minuti. Trasferire in un piatto grande. Versare tutto tranne 1 cucchiaio di olio.

4. Aggiungere in padella l’aglio, l’acciuga e i fiocchi di peperoncino; friggere 1 minuto. Unire i pomodori e il basilico. Cuocere, spezzettando i pomodori con una spatola, finché la salsa non si addensa un po’, circa 10 minuti.

5. Rimetti il ​​pollo in padella. Trasferire la teglia in forno e cuocere, senza coperchio, fino a quando il pollo non sarà più rosa, circa 30 minuti.

6. Distribuire i bocconcini oi pezzi di mozzarella sulla teglia. Regolare la temperatura del forno per grigliare. Rimetti la padella in forno e griglia fino a quando il formaggio non si sarà sciolto e gorgogliante, 2 o 3 minuti (guarda attentamente per vedere che non bruci). Guarnire con pancetta e basilico tritato prima di servire.

Tofu con olio di cipollotto sfrigolante

Questo pasto rinfrescante durante la settimana si prepara in meno di 15 minuti e richiede a malapena di accendere i fornelli. Aglio aromatico, zenzero e cipollotti vengono scaldati delicatamente nell’olio fino a quando non sfrigolano e si infondono, trasformandosi in una salsa fragrante e vivace per un tofu delicato e setoso. La rucola pepata e un ultimo filo di salsa piccante al coriandolo rallegrano il piatto. Divertiti con riso al vapore per un pasto più pesante o guarnisci con uova fritte. Il tofu avanzato può essere conservato nell’olio di cipollotto e refrigerato; avrà assorbito ancora più sapore il giorno successivo.

di: Kay Chun

servire: da 2 a 4

tempo totale: 10 minuti

ingredienti:

1 confezione (400-450 g) di tofu di seta

sale e pepe

60 ml di olio neutro, come cartamo o canola

1 cucchiaio di olio di sesamo tostato

25 g di cipollotti affettati sottilmente

1 cucchiaio di aglio tritato

1 cucchiaio di zenzero tritato e sbucciato

2 cucchiai di salsa di soia a basso contenuto di sodio

2 cucchiai di foglie di coriandolo tritate e gambi teneri

2 cucchiaini di aceto di riso non condito

2 tazze baby razzo

Metodo:

1. Estrarre il tofu dalla confezione; scolare il tofu quindi asciugarlo. Versare i cucchiai di tofu su un piatto grande e disporli in uno strato uniforme. Condire con sale e pepe.

2. In una piccola casseruola, unire l’olio neutro, l’olio di sesamo, i cipollotti, l’aglio e lo zenzero. Cuocere a fuoco medio-basso, mescolando di tanto in tanto, finché l’olio non sfrigola e l’aglio, lo zenzero e i cipollotti non si ammorbidiscono ma non diventano dorati, per circa 3 minuti.

3. Nel frattempo, in una ciotolina, unire la salsa di soia, il coriandolo e l’aceto.

4. Versare la miscela di cipolline calde sul tofu. Coprite con la rucola e irrorate con la salsa di coriandolo. Servire caldo oa temperatura ambiente.

Salsiccia al forno con peperoni e pomodori

Buona, flessibile e veloce, questa ricetta è un infallibile standby: tutto quello che devi fare è mettere insieme salsiccia, pomodori, peperoni, aglio, scalogno e olio d’oliva su una teglia, quindi far scorrere il tutto sotto la griglia. In soli 15 minuti avrai salsicce, pomodori e peperoni ben scottati, che hanno tutti rilasciato succhi in cui dovresti inzuppare il pane o versare sopra la pasta o il riso. Sperimenta aggiungendo cumino, paprika, origano o fiocchi di peperoncino nel passaggio 1, oppure scambia l’aglio con cipollotti o cipolla rossa. Puoi anche spargere feta sbriciolata, fette di limone, olive, peperoncini piccanti in salamoia o fagiolini sulla parte superiore negli ultimi minuti di cottura alla griglia.

di: Alì Slag

servire: 4

tempo totale: 20 minuti

ingredienti:

450 g di salsiccia fresca, come salsiccia italiana dolce o piccante

450 g di peperoni dolci o delicati, come mini peperoni, campana o cubanelle, privati ​​dei semi e tagliati a strisce di 5 cm se grandi

450 g di pomodorini o pomodorini

4 spicchi d’aglio, pelati e affettati sottilmente

2 scalogni, mondati e tagliati a spicchi di 1½ cm

3 cucchiai di olio extravergine di oliva

sale e pepe

Metodo:

1. Scaldare la griglia con una griglia a 15 cm dalla fonte di calore. Incidete le salsicce in pochi punti su entrambi i lati, facendo attenzione a non tagliarle completamente. In una teglia o in una teglia poco profonda, condite le salsicce con i peperoni, i pomodori, l’aglio, lo scalogno e l’olio d’oliva. Condire con sale e pepe e stendere in uno strato uniforme.

2. Grigliare fino a quando la salsiccia è cotta e i peperoni e i pomodori sono ben carbonizzati, da 10 a 15 minuti. Ruotare la padella e gli ingredienti secondo necessità in modo che tutto finisca sotto la griglia. Se tutto si brucia troppo velocemente, coprire la padella con un foglio. Servire subito.

Orecchiette con mais, jalapeno, feta e basilico

Il mais dolce è il cuore di questa pasta saporita e semplice da preparare. Il jalapeno offre un calcio piacevole e il formaggio feta lanciato alla fine si scioglie leggermente, conferendo alla salsa una consistenza setosa. Vale la pena cercare qui le orecchiette, perché catturano bene i chicchi di mais, creando morsi perfetti. Se non riesci a trovarlo, al suo posto funzionerebbero fusilli o farfalle. Si accompagna con un’insalata semplice e brillante e frutta fresca per dessert.

di: Colù Henry

servire: 4

tempo totale: 30 minuti

ingredienti:

450 g di orecchiette

4 cucchiai di burro non salato

1 jalapeno, tritato finemente

570-650 g di mais dolce (o 5 spighe di granoturco, sgusciate e private dei chicchi)

sale

225 g di feta sbriciolata

½ tazza girare le foglie di basilico, più altre per servire

Sale friabile, per servire (facoltativo)

Metodo:

1. Portare a ebollizione una pentola capiente di acqua ben salata. Aggiungere la pasta e cuocere finché non è appena al dente, circa 10 minuti. Scolare, riservando 1 tazza di acqua di cottura della pasta.

2. Mentre la pasta cuoce, preparate il sugo: in una padella da 30 cm fate sciogliere il burro a fuoco medio. Aggiungi il jalapeno e cuoci finché non si ammorbidisce, circa 1 o 2 minuti. Aggiungere il mais e cuocere fino a quando non inizia a dorarsi in punti, circa 3 o 4 minuti. Aggiustate di sale. Aggiungere ¼ di tazza (60 ml) di pasta d’acqua e portare a ebollizione e cuocere fino a quando non si sarà ridotta della metà, circa 1 o 2 minuti.

3. Aggiungere la pasta nella padella, mescolando per ricoprire con la salsa. Aggiungere la feta e un altro ¼ di tazza di acqua per la pasta, mescolando fino a quando la pasta è liscia e lucida con la salsa. Se necessario, aggiungi un’altra cartella d’acqua da ¼ di tazza. Unire il basilico. Trasferire in una ciotola capiente e cospargere con il basilico rimasto. Condire con sale a scaglie, se lo si desidera.

© Il New York Times

Leave a Comment