C’è una “tassa sulle spezie di zucca” e costa ai consumatori fino al 161% in più in negozio – NBC10 Philadelphia

La spezia di zucca è un juggernaut dal sapore autunnale, è la miscela di condimenti che ha lanciato mille tuffi ed è il campione indiscusso del comfort avvolgente della stagione autunnale, senza dubbio. Tuttavia, secondo i ricercatori, i tuoi articoli speziati di zucca potrebbero anche contenere una scomoda verità.

Uno studio uscito lo scorso ottobre 17 ha rivelato che la “tassa sulle spezie di zucca” media – o quanto più costa un prodotto speziato di zucca rispetto a uno che non lo è – è in media del 14,1%.

Lo studio è stato condotto da MagnifyMoney, un sito di finanza personale di proprietà di LendingTree, e i ricercatori hanno raccolto dati su 62 prodotti alimentari – 31 speziati alla zucca e 31 no – da tre stabilimenti in cui le persone comunemente sbandano i loro Uggs e le sciarpe infinity: Trader Joe’s, Whole Foods e Bersaglio. I ricercatori hanno anche raccolto dati su 18 prodotti – nove speziati alla zucca e nove no – da tre caffetterie: Blank Street, Starbucks e Dunkin’.

I conducenti dello studio hanno fatto acquisti in vari negozi nell’area di Brooklyn, New York, e hanno affermato che i ricercatori si sono assicurati di acquistare molti articoli da molti punti diversi entro tre codici postali, poiché è noto che le diverse posizioni del negozio spesso addebitano in modo diverso il stessi articoli.

I ricercatori hanno anche affermato che la disparità di prezzo di articoli come gelato, hummus, birra e caffè è al massimo da quando i ricercatori hanno iniziato lo studio nel 2007.

Prendi ad esempio un oggetto che probabilmente si trova in molte liste della spesa per le mattine piacevoli quando il tempo cambia: il mix di pancake. A Whole Foods, lo studio ha scoperto che mentre un pacchetto da 32 once di 365 pancake e waffle di Whole Foods Market costa $ 3,69; un pacchetto più piccolo da 20 once di 365 frittelle di zucca speziate e mix di waffle di Whole Foods Market costa $ 5,30, il che comporta un aumento del 129% del costo per l’aroma di zucca aggiunto per oncia.

La più grande disparità di prezzo da zucca può essere trovata nientemeno che da Trader Joe’s. Lo studio ha rilevato che mentre i bastoncini di pretzel al miele e miele di Trader Joe costano 19 centesimi l’oncia, i pretzel piccoli e piccanti alla zucca di Trader Joe costano 50 centesimi l’oncia, il che significa che c’è un’enorme differenza di prezzo del 161,1% tra questi due articoli.

I ricercatori hanno anche scoperto che l’hummus di Trader Joe aveva una disparità del 49,9% nel costo per oncia tra uno con aroma di zucca e uno senza. In effetti, sette delle 10 maggiori disparità di prezzo dei sei rivenditori inclusi nello studio sono state riscontrate presso Whole Foods o Trader Joe’s.

Dall’altra parte dello spettro, secondo lo studio, Target non aveva disparità di prezzo tra i suoi articoli speziati di zucca e gli articoli normali, anche a volte addebitando meno per gli articoli speziati di zucca. Il che significa che se hai una voglia di zucca e un portafoglio sottile, è chiaro dove devi andare.

Ma non è solo il supermercato con la tassa sulle spezie di zucca, secondo i ricercatori, anche la caffetteria ce l’ha. Il paziente zero della stessa mania delle spezie di zucca, Starbucks, addebita $ 1 in più per un Latte speziato alla zucca rispetto a un Caffe Latte, una differenza del 18,3%.

Blank Street, una caffetteria con sedi principalmente a New York, addebita il 15,8% in più per un Iced Pumpkin Spice Latte da 20 once rispetto a un normale Iced Latte.

Dunkin’, al contrario, fa pagare solo un po’ di più per le sue prelibatezze autunnali, con una media del 3,9%. Vale anche la pena notare che la disparità di prezzo tra la sua ciambella glassata e la sua ciambella alla zucca – che questo scrittore consiglia vivamente di provare – è dello 0%.

Infine, lo studio ha scoperto che l’interesse per le spezie di zucca è diminuito nel corso degli anni. Secondo Google Trends, le ricerche di “pumpkin spice latte” nell’agosto 2022 – quando le ricerche PSL raggiungono il picco ogni anno – erano inferiori del 29% rispetto ad agosto 2018, l’anno più alto mai registrato per il caffè aromatizzato alla zucca. Ciò significa che, secondo la scienza, i prezzi sono in costante aumento per gli articoli speziati di zucca per i quali i consumatori stanno costantemente perdendo interesse.

Questo articolo è apparso per la prima volta su TODAY.com. Altro da OGGI:

.

Leave a Comment