Baileys ha latticini? Inoltre, i migliori marchi e ricette di liquori vegani

Negli anni ’70, un gruppo di uomini d’affari londinesi aveva il compito di creare un nuovo tipo di bevanda per l’esportazione irlandese. Ma c’erano alcune sorprese: doveva essere di ispirazione irlandese, doveva essere nuovo e innovativo e, naturalmente, doveva essere alcolico. La loro ricerca di ispirazione li ha portati al supermercato locale, e un tubo di crema di latte, una bottiglia di whisky irlandese e un pacchetto di cioccolato da bere Cadbury in seguito, è nata la ricetta originale per Baileys.

Quasi cinquant’anni dopo quella spazzata dei supermercati a Londra, non c’è dubbio che la Baileys Original Irish Cream sia diventata sinonimo di Emerald Isle. È anche una delle bevande più popolari in tutto il mondo, in particolare negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Europa. Ma nel 2022 uno degli ingredienti originali sta perdendo il favore dei consumatori. I latticini sono in calo.

Rapporti recenti rivelano che negli Stati Uniti il ​​consumo di latte è diminuito del 42% rispetto a quando il liquore è stato lanciato per la prima volta 50 anni fa. Ma Baileys deve sempre avere latticini? La risposta breve è no. In effetti, il marchio stesso lo ha dimostrato. Nel 2016, per la prima volta in assoluto e per la gioia dei bevitori senza lattosio di tutto il mondo, Baileys Almande ha colpito il mercato statunitense.

VegNews.BaileysAlmandeBailey

Bailey è vegano?

Il latte è una parte importante della ricetta originale di Baileys: la produzione della bevanda richiede l’incredibile cifra di 230 milioni di litri di latte intero irlandese ogni anno. Ma i latticini non sono necessari per fare Baileys Almande, né lo sono altri ingredienti animali, poiché la bevanda è vegana al 100%.

Come suggerisce il nome, la ricetta della nocciola (che contiene soia) si basa su olio di mandorle dolci, essenza di mandorle, un pizzico di vaniglia, ovviamente, whisky irlandese.

Baileys Almande non sembra essere disponibile in tutti i mercati (nel Regno Unito, ad esempio, sembra essere scomparso dal sito Web del marchio e dagli scaffali dei negozi). Ma negli Stati Uniti, il liquore senza lattosio può essere ordinato da servizi di consegna come Instacart e Drizly, nonché dal mercato online ReserveBar.

Come usare Bailey vegani

Proprio come la versione originale, ci sono diversi modi per servire Bailey vegani. Puoi berlo nel modo classico, che è liscio con qualche cubetto di ghiaccio. Oppure mescolalo in una ricetta per cocktail, come questo Baileys Almande Pineapple Fizz, ad esempio.

Puoi anche sorseggiarlo in un latte schiumoso (basta sostituire il latte vegetale con Baileys Almande), cuocerlo in un rotolo alla cannella o aggiungerlo a un frullato vegano o frullato (come questo frullato al caramello salato).

In verità, se ti senti creativo, le opzioni sono infinite. Se immagini la tua bevanda cremosa, dessert, caffè o prodotto da forno preferito, probabilmente c’è un modo per scambiare Baileys Almande.

Marche di liquori vegani

Baileys può essere popolare, ma è tutt’altro che solo quando si tratta di offrire liquori vegani. Dai classici ad alcune opzioni più recenti, ecco solo alcuni esempi di alcune delle altre opzioni di liquori vegani disponibili in questo momento.

Detto questo, vale la pena tenere d’occhio nuove ed eccitanti opzioni man mano che emergono. Il mercato delle bevande a base vegetale è in crescita (nel 2021 è stato valutato oltre 24 miliardi di dollari) e vengono continuamente rilasciate più bevande alcoliche vegane.

VegNews.VeganLiqour.Licor43liquore 43

1 liquore 43

Un volo dagli Stati Uniti alla Spagna potrebbe costarti ben $ 1.000, ma non preoccuparti, una bottiglia di Horchata di Licor 43 può trasportarti fino al Mediterraneo per meno di $ 20 a bottiglia. Il liquore vegano si ispira a una delle bevande preferite della città di Valencia, l’horchata, prodotta con noci di tigre.

Con un pizzico di cannella e limone, la bevanda è cremosa, indulgente e rinfrescante. Proprio come Baileys Almande, gustalo on the rocks, in un latte schiumoso o mescolalo in un cocktail con la tua frutta e vodka preferita.
prendilo qui

VegNews.VeganLiqour.Disaronnodisaronno

Due disaronno

Un classico collaudato nei caffè alcolici e on the rocks, Disaronno sarebbe in circolazione da centinaia di anni. In effetti, la leggenda narra che fu donato a uno degli allievi di Leonardo da Vinci, Bernardino Luini, da una musa a Saronno, in Italia, nel 1525.

Vero o no, resta il fatto che oggi il gusto amaretto del liquore è iconico e tanto amato in tutto il mondo. Curiosità: mentre Disaronno Originale sa di mandorle, in realtà non contiene frutta a guscio. È una miscela di olio di nocciolo di albicocca, alcol, zucchero bruciato e la “pura essenza” di 17 erbe e frutti “selezionati”.
prendilo qui

VegNews.VeganLiqour.TiaMariaColdBrewzia Maria

3 Zia Maria Cold Brew

Come Disaronno, anche il marchio giamaicano di liquori al caffè Tia Maria afferma di avere radici profonde. Secondo l’azienda, la ricetta risale a un aristocratico spagnolo del 17° secolo che fuggì in Giamaica con un tesoro di famiglia: una deliziosa ricetta di liquore al caffè. Quella ricetta fu “riscoperta” negli anni ’40 e fu fondata Tia Maria.

Ora, l’infuso freddo del marchio può essere servito in tutti i modi, ma uno dei più popolari è in un martini espresso vegano. (Mentre molti optano per Kahlua nel tanto amato cocktail al caffè, quest’ultimo non è vegano.)
prendilo qui

VegNews.VeganLiqour.CointreauCointreau

4 Cointreau

Per chi vuole mantenere viva l’estate tutto l’anno, c’è Cointreau. Il triple sec al gusto di arancia, originario della Francia occidentale, è noto soprattutto per il suo ruolo nel margarita, uno dei cocktail più versatili e amati al mondo. È presente anche in Cosmopolitans e può essere all’altezza di una mimosa, ma è altrettanto rinfrescante e soddisfacente servito da solo con ghiaccio e una fetta di lime.
prendilo qui

VegNews.VeganLiqour.Greenbarbarra verde

5 barra verde

Per la distilleria GreenBar di Los Angeles, l’ambiente è al primo posto nell’elenco delle priorità. Per ogni bottiglia venduta, pianta un albero, il che significa che dal 2008 ha piantato più di un milione di alberi in collaborazione con Sustainable Harvest International.

Un’altra priorità assoluta per il marchio è, ovviamente, realizzare ottimi prodotti. La sua gamma di liquori succosi a base vegetale è tutta certificata biologica. Per un inverno più caldo, prova il suo liquore allo zenzero leggermente piccante. Se preferisci qualcosa di floreale, prova Hibiscus. Oppure, per gli amanti degli agrumi, c’è anche un’opzione piccante di liquore all’arancia.
prendilo qui

Ricette di liquori vegani

Se ti senti creativo, non devi acquistare Baileys o qualsiasi altro liquore vegano, perché puoi farlo da solo a casa. Dal fruttato al cremoso, divertiti a fare il fai-da-te con queste ricette di liquori vegani.

VegNews.VeganLiqour.TheSpruceEats

1 Liquore all’arancia fatto in casa

Un liquore all’arancia è forse uno dei più facili da fare da casa. Ci vuole un po’ di tempo, con il periodo di infusione a 336 ore, ma il risultato finale piccante, succoso e saporito sarà sicuramente un grande successo alla fine. Inoltre, tutto ciò che serve per fare questo liquore è un po’ di vodka, qualche arancia, un po’ di scorza d’arancia essiccata, acqua e zucchero. Vedere? Semplice!
Ottieni la ricetta

VegNews.VeganLiqour.CreativeCulinary

Due Liquore di lamponi fatto in casa

Un liquore fatto a mano è un ottimo regalo fai-da-te per una persona cara, che si tratti di un compleanno, un anniversario o le festività natalizie. Questa ricetta al lampone è particolarmente festosa e richiede solo 10 minuti di preparazione. (Dopodiché, però, dovrai lasciarlo per un mese, quindi tieni presente che questa non è un’idea regalo dell’ultimo minuto!) Tutto ciò che serve per realizzarlo sono alcuni cestini di lamponi, una tazza di zucchero, e una bottiglia di vodka.
Ottieni la ricetta

VegNews.VeganLiqour.ILoveVegan

3 Liquore alla crema irlandese vegano (Baileys fatto in casa)

Se ti senti ispirato dalla storia della creazione di OG dietro Baileys, puoi fare la tua corsa al supermercato e creare tu stesso un liquore alla crema irlandese. Anche se, questa volta, ovviamente, senza latticini. A base di anacardi e latte di cocco, questa ricetta è già cremosa, golosa e sottilmente dolce, ma se vuoi personalizzarla secondo i tuoi gusti, è facile farlo. (Se sei un fanatico del caffè, aumenta semplicemente il contenuto di caffè, ad esempio. Oppure gli amanti del cioccolato potrebbero voler aumentare il cacao.)
Ottieni la ricetta

VegNews.VeganLiqour.VeggieFunKitchen

4 Liquore al cioccolato vegano fatto in casa con latte di cocco

Cioccolatini golosi, fate attenzione: questo è per voi. Con solo una manciata di ingredienti (tra cui cacao e latte di cocco), puoi arrivare al paradiso del cioccolato vegano con questa ricetta di liquore cremoso e decadente. È delizioso da solo, oppure puoi aggiungerlo a un cocktail ultra-dolce, come un martini al cioccolato, per esempio. Oppure, per i mesi più freddi, combinalo con marshmallow vegani e panna montata senza lattosio per creare la cioccolata calda alcolica definitiva.
Ottieni la ricetta

VegNews.VeganLiqour.Yumsome

5 Liquore alla crema di Nutella vegano

Noci, spunta. Cioccolato, spunta. Alcool, segno di spunta. Questa ricetta vegana di liquore alla crema di Nutella ha tutto. Puoi gustarlo tutto l’anno (in dessert, cocktail o liscio), ma è buono per stupire i tuoi amici in un’accogliente festa festosa. È semplicissimo da preparare: cioccolato fondente, crema di nocciole, crema vegana e vodka sono gli ingredienti chiave. Inoltre, non richiede un periodo di infusione di un mese! Indulgenza istantanea.
Ottieni la ricetta

Per ulteriori informazioni sulle bevande vegane, leggi:

Leave a Comment