Alton Brown serve una ricetta semplice e gustosa per potenziare il cervello con un lato di logica

Dai popolari programmi televisivi sul cibo al suo spettacolo teatrale fino ai suoi commenti stimolanti sui social media, Alton Brown sembra non essere mai a corto di parole. Mentre molte persone hanno imparato la scienza dietro il cibo e la cucina da Good Eats, la realtà è che Brown ha un’ampia conoscenza che molte persone invidiano. Sebbene possa apparentemente avere un ricordo simile a un’enciclopedia del perché e del come il cibo dal sapore migliore arriva nel piatto, apprezza che il sostentamento sulla forchetta può integrare la salute generale del cervello. In collaborazione con Neurvia e i loro esperti, questa ricetta per potenziare il cervello potrebbe diventare un punto fermo durante la settimana.

Di recente, FoodSided ha parlato con Alton Brown della sua collaborazione con Neurvia e di come sta supportando le sue prestazioni cerebrali. Dopo aver fatto la ricerca, Brown sta adottando un approccio a tutto tondo per “cervello migliore”.

Il vecchio detto sulle persone sono ciò che mangiano continua ad evolversi. Anche se il mantra della mamma di mangiare le verdure potrebbe essere stato radicato nelle conversazioni a cena, la realtà è che gli adulti devono rimettere in tavola il mangiare consapevole. Anche se potrebbe non esserci una promessa di dessert per mangiare quel lato del cavolo, gli adulti possono apprezzare la connessione tra cibo e cervello.

Per Brown, compiere 60 anni è stato il momento in cui ha iniziato a pensare al suo cervello, a come il cibo supporta il suo stile di vita e di cosa ha bisogno il suo cervello. Sebbene abbia ammesso che queste domande non erano in prima linea nella sua mente, il cambiamento di mentalità di “cosa potrei fare per il mio cervello” rispetto a “il mio cervello è lì per servirmi”, sembra essere il primo passo verso la costruzione di quel cervello migliore.

Chiunque abbia familiarità con Brown apprezza la sua profondità di conoscenza. Ha condiviso che la ricerca ha mostrato che aveva bisogno di trovare una ricetta che controllasse tutte le caselle. Lavorando con gli esperti di Neurvia, l’idea era quella di creare un piatto che avrebbe racchiuso il maggior numero di alimenti di supporto per il cervello in un’unica ricetta. Brown ha detto che “aggiungeva lentamente cose ad esso”. Il piatto risultante non è solo un potenziatore del cervello, ma anche pieno di sapore senza diventare eccessivamente complicato.

Mentre questa ricetta è piena di cavoli, prezzemolo e altri ingredienti, Brown ha detto che la ricetta può essere personalizzata. In parole povere, Brown ha detto: “Preferirei che qualcuno mangiasse alcuni di quegli ingredienti piuttosto che rinunciarvi a tutti”.

Sia che i cuochi casalinghi ricevano una porzione extra di cavolo, scelgano di omettere la feta o di aggiungere qualche ciliegia in più, questa ricetta per potenziare il cervello di Alton Brown potrebbe diventare un alimento base per la notte della settimana. Invece di fissare la dispensa e sperare che l’ispirazione emerga dalla cervice del cervello, una forchettata alla volta potrebbe far funzionare le sinapsi un po’ più rapidamente.

Ecco come preparare la ricetta per potenziare il cervello di Alton Brown da Neurvia.

Ciotola di cavolo e quinoa di Alton Brown con salmone

Per 4 persone Tempo di preparazione al servizio: 1,5 ore

Cosa comprare:

  • 1 mazzetto di cavolo lacinato o “dinosauro”, privato del gambo e tagliato a nastri (circa 4 once, senza gambo)
  • 1 mazzetto di prezzemolo a foglia piatta, privato dei gambi e tritato grossolanamente (1,5 once)
  • 2 scalogni, affettati sottilmente
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva, divisi
  • 1 limone, sbucciato e spremuto (se non ottieni 2 cucchiai di succo, aggiungi abbastanza acqua per ottenere quella quantità.)
  • 2 spicchi d’aglio grandi, tritati
  • 1/2 tazza di yogurt bianco magro
  • 4 once di feta soda, divisa
  • 1 tazza (3,5 once) di noci, tostate e leggermente schiacciate
  • 1 cucchiaino di sale kosher
  • 2 tazze di quinoa bianca cotta
  • 1/2 tazza di ciliegie essiccate
  • Pepe nero appena macinato
  • Due filetti di salmone spessi 1 pollice con la pelle (circa 5 once ciascuno)
  • 1/2 cucchiaino di sale kosher
  • 2 cucchiai di olio d’oliva leggero

Cosa fare:

  • Mescolare il cavolo cappuccio, il prezzemolo e lo scalogno in una ciotola capiente con 2 cucchiai di olio d’oliva e mettere da parte per 10 minuti.
  • In un robot da cucina frullare l’olio d’oliva rimanente, il succo e la scorza di limone, l’aglio, lo yogurt, 2 once di feta, un terzo delle noci e il sale.
  • Versare il condimento sulle verdure, quindi incorporare la quinoa, il resto delle noci, le ciliegie e la feta rimasta.
  • Coprire e conservare in frigorifero almeno un’ora.
  • Avvolgere completamente i filetti di salmone in carta assorbente mentre scaldi una grande padella di ghisa (una padella pesante di acciaio inossidabile andrà bene in un pizzico, ma evita di antiaderente per questo), a fuoco medio-alto per 5 minuti.
  • Quando la padella sarà ben calda, condite i filetti con il sale. Aggiungere l’olio nella padella e inclinare con attenzione per coprire anche il fondo. Quando l’olio luccica, fai scorrere i filetti con la pelle rivolta verso il basso, premendo saldamente ogni filetto verso il basso con una spatola flessibile o un girapesci per garantire il contatto.
  • Ridurre il fuoco della padella a medio-basso e cuocere per 3 minuti, quindi coprire la padella e cuocere altri 2 minuti.
  • Capovolgere con cura i filetti, rimettere il coperchio e cuocere per un altro minuto, o fino a quando non saranno cotti a proprio piacimento.
  • Per servire, tagliate ogni filetto a metà, mettetelo sopra il cavolo cappuccio e la quinoa e gustate.

Quali sono i tuoi modi preferiti per creare una forte connessione tra mente, corpo e cibo. Trovi che il cibo e un’alimentazione sana influiscano su come si sente e reagisce il tuo corpo?

Leave a Comment