9 cibi “irlandesi” che nessuno mangia in Irlanda

L’Irlanda è nota per il suo panorama ampio e verdeggiante, le sue leggende e miti stravaganti, la sua birra e liquori e la sua storia orgogliosamente indipendente. Ciò per cui l’Isola di Smeraldo non è così famosa è il cibo: mentre Francia, Messico, Giappone, Italia e molte altre nazioni vantano cucine rinomate in tutto il mondo, il cibo irlandese è raramente scelto per festeggiare.

Questo non vuol dire che non ci siano alcuni ottimi piatti tradizionali irlandesi, come lo stufato irlandese, il soda bread o il boxty, solo per citarne alcuni, secondo BBC Good Food. (Boxty è una frittella di patate fritte, nel caso ve lo stiate chiedendo, che si abbina bene praticamente a tutto.) È solo che il cibo irlandese non ha molti piatti straordinari, nonostante abbia molti confortanti piaceri della folla.

Anche l’Irlanda non ha i cibi qui presentati oggi, nessuno dei quali è comune nel paese, contrariamente a un malinteso popolare. Una delle ragioni per cui questi cibi “irlandesi” non vengono mangiati in Irlanda? Ci sono sei volte più persone di origine irlandese in America che in Irlanda.

CORRELATI: Il miglior pub irlandese in ogni stato

1

Carne in scatola e cavolo

Carne in scatola e cavolo

Carne in scatola e cavolo

Pancetta e cavolo? Oh, in effetti, questo è un piatto popolare e tradizionale che è stato apprezzato in Irlanda per anni. Ma carne in scatola e cavolo, il pasto più “irlandese” sempre apprezzato il giorno di San Patrizio? Quello è americano, secondo Il New York Times, proviene da espatriati irlandesi che sostituiscono la carne in scatola prontamente disponibile e più conveniente. Parte del motivo per cui la carne bovina era molto più disponibile ea un prezzo più basso era grazie a un’altra comunità di immigrati: gli ebrei americani.

Mangia questo, non quello

Mangia questo, non quello

Iscriviti alla nostra newsletter!

Due

Ogni pasto è a base di carne e patate

frutti di mare

frutti di mare

Se guardi una mappa, noterai che l’Irlanda è in realtà un’isola. Sebbene le persone associno il paese a piatti pesanti a base di carne e patate, è pieno di fantastici ristoranti di pesce. Michelin nota in particolare i gamberi della baia di Dublino, molte varietà di ostriche, il salmone selvatico dell’Atlantico e “alcuni dei migliori granchi che troverai.”

3

peperoncino irlandese

peperoncino irlandese

peperoncino irlandese

Se cerchi su Google le parole “Irish Chili” otterrai decine di milioni di risultati in pochi secondi, con centinaia di ricette. Quello che non troverai, tuttavia, tra tutte le ricette che vanno da cose come Vegan Irish Chili a Irish Chili Nachos, dice Yummly, è qualsiasi ricetta per un peperoncino irlandese che sia in realtà un piatto tradizionale irlandese, perché non esiste un piatto del genere.

4

caffé irlandese

caffé irlandese

caffé irlandese

Il caffè irlandese che trovi in ​​Irlanda è così poco simile a quello che trovi negli Stati Uniti che è quasi impreciso confrontare i due. Per cominciare, secondo Weaver’s Coffee and Tea, il vero caffè irlandese è fatto con zucchero, caffè forte, panna e whisky, mai con un liquore cremoso e assolutamente mai con panna montata, cioccolato o cose del genere. E in secondo luogo, secondo Matador non troverai davvero molto caffè irlandese in Irlanda oltre ai pub e ai ristoranti che si rivolgono principalmente ai turisti.

5

Portafortuna

portafortuna

portafortuna

Nonostante l’uso massiccio dell’iconografia finta irlandese utilizzata per commercializzare questo cereale per la colazione per bambini, Lucky Charms è americano come la torta di mele. Che… in realtà ha avuto origine in Europa, per la cronaca, secondo Smithsonian Magazine. Lucky Charms Cereal è stato prodotto da General Mills dalla metà degli anni ’60 e da allora ha fornito alle famiglie un alimento quasi completamente non nutriente.

6

Birra irlandese rossa di Killian

Birra irlandese rossa di Killian

Birra irlandese rossa di Killian

Guinness, Harp e Irish Ale di Smithwick sono tutte prodotte in Irlanda. Ma l’Irish Red di Killian non lo è. Killian’s è, ed è sempre stato, prodotto sul suolo americano da Coors.

RELAZIONATO: 10 peggiori birre da lasciare sempre sugli scaffali dei negozi di alimentari

7

Autobombe irlandesi

Autobombe irlandesi

Autobombe irlandesi

Non—ripetere, non—ordinare un’autobomba irlandese in un pub in Irlanda. Sebbene comune in America, questo “cocktail”, che è solo una birra in cui viene fatto cadere un bicchierino a base di whisky e liquore alla panna (che richiede una rapida sbuffata prima che la miscela ribolli nel bicchiere), questa bevanda non è comune in Irlanda, e per di più, il nome è estremamente insensibile. Secondo Huff Postil termine deriva dal periodo chiamato “The Troubles” durante il quale molte autobombe sono esplose, uccidendo molte persone innocenti, mentre l’Irlanda del Nord lottava per ottenere l’indipendenza dal Regno Unito.

8

torta del pastore

torta del pastore

torta del pastore

OK, per essere chiari, troverai un piatto spesso chiamato Shepherd’s Pie nei menu dei ristoranti in Irlanda, ma le avvertenze qui sono molte. Innanzitutto, è spesso offerto nelle zone turistiche. In secondo luogo, se il piatto che ottieni è fatto con carne di manzo, non è una torta di pastore, è una torta di cottage, secondo Britannica. La tradizionale torta del pastore è fatta con l’agnello. E terzo, originariamente Shepherd’s Pie proviene dalla Scozia e dall’Inghilterra settentrionale, non è affatto un piatto tradizionale irlandese, non importa come lo chiami o quale carne usi per prepararlo.

9

birra verde

birra verde

birra verde

La birra tinta di verde con coloranti alimentari è un affronto per la maggior parte degli irlandesi, secondo Cibo PBS. È anche un affronto alla birra, specialmente una buona birra come la Guinness. Non solo non troverai quasi mai una birra verde nelle mani di un cittadino irlandese, ma non lo troverai addobbato con abiti verdi e correre in giro a pizzicare coloro che non sono irlandesi nel giorno di San Patrizio, un giorno molto più riverente e cupo laggiù che qui.

La versione precedente di questo articolo è stata originariamente pubblicata il 9 marzo 2022

Leave a Comment