7 treni di lusso in cui il vagone ristorante è l’evento principale

Chiamata Giove, la carrozza presenta un arredamento simile al resto della corsa: ricchi pannelli in legno e schermi splendidamente intagliati, soffici tessuti floreali per le sedie e illuminazione soffusa. Una volta seduti, ai passeggeri viene servita la cucina stagionale dell’isola di Kyushu, la parte del Giappone attraversata dal treno, realizzata da un team di maestri locali che lavora solo con fidati agricoltori della zona. La qualità del cibo è eccellente e varia, i piatti sono personalizzati per ogni viaggio, anche se ci si può aspettare classici come il fukiyose (un assortimento di piccole verdure, ginkgo e funghi) e l’omusubi (polpetta di riso giapponese) per fare un aspetto esteriore.

Oltre al treno, gli ospiti hanno anche l’opportunità di mangiare in alcuni dei ristoranti più ricercati della regione, dal francese La Verveine al punto di riferimento di Kyoto Imoto, uno dei migliori ristoranti kaiseki del Giappone. I biglietti partono da $ 2.550 a persona per un viaggio di due giorni.

Il Ghan, Australia

Il Ghan, il leggendario treno di lusso che collega Adelaide a Darwin dal 1929, offre un’immersione completa nel selvaggio entroterra australiano. Così fa il cibo a bordo, che è essenzialmente una celebrazione della cucina australiana.

Gli ospiti possono godersi non una, ma tre diverse carrozze ristorante, progettate per avere il proprio carattere e un’atmosfera specifica. C’è la Queen Adelaide in stile classico con i suoi dettagli Art Deco, che serve colazioni abbondanti, pranzi di due portate e cene di tre portate. C’è anche il più rilassato Outback Explorer, un centro sociale dove puoi sorseggiare un caffè o una birra davanti a un gioco da tavolo. E, infine, il più esclusivo Platinum Club, accessibile solo ai passeggeri del Platinum Service (titolari di biglietti top di gamma), con arredi che presentano piani dei tavoli in quarzite, pavimento in legno e divanetti in pelle.

In tutte le carrozze, il team culinario lavora a stretto contatto con fornitori locali, agricoltori e fornitori per reperire ingredienti dai diversi ambienti in cui viaggia il treno, mettendo in tavola un menu di ispirazione regionale che include agnello locale, barramundi di acqua salata e formaggi Margaret River , e filetto di canguro alla griglia. I biglietti partono da $ 1.800 a persona a tratta per una cabina entry-level (Gold Twin). Le tariffe Platinum partono da circa $ 3.000 a persona a tratta.

I raffinati rivestimenti in porcellana e tweed rendono le carrozze ristorante del Royal Scotsman degne di un monarca.

Belmondo

Royal Scotsman, Scozia

Un altro treno Belmond: il Royal Scotsman è davvero incentrato sul viaggio e offre agli ospiti una delle esperienze più memorabili della loro vita. Partendo e tornando alla stazione di Waverley di Edimburgo attraverso le Highlands scozzesi, la corsa super indulgente pone una forte enfasi sulla sua offerta gastronomica. Ci sono due carrozze ristorante, Raven e Swift, arredate con pareti rivestite in mogano e tappezzeria in tweed di marca (dopotutto sei in Scozia), lino bianco e fine porcellana.

Il meglio dei prodotti scozzesi sia di terra che di mare costituisce il menu creato dal capo chef Mark Tamburrini, con abbondanza di salmone affumicato scozzese accompagnato da piatti stravaganti come insalata di piccione, kidgeree e halibut arrosto speziato. A colazione, il “Full Scottish” è assolutamente da provare se ti piace la carne: è una ricca combinazione di uova, pancetta, salsiccia, sanguinaccio e haggis (un tipo di budino composto da fegato, cuore e polmoni di la pecora).

Ma non si tratta solo di cibo. Insieme alla Scotch Malt Whisky Society, la Royal Scotsman organizza anche uno Scotch Malt Whisky Tour di cinque giorni che, oltre a pranzi di tre portate e cene di quattro portate (che si ottengono anche durante i viaggi regolari), viene fornito con degustazione opportunità e visite alle distillerie. I biglietti partono da circa $ 4.500 a persona per una cabina doppia.

.

Leave a Comment