5 dessert Diwali deliziosamente senza latticini

Diwali è una delle feste più grandi e importanti celebrate nella religione indù, con i devoti di tutto il mondo che adornano le loro case con lampade a olio di argilla e candele, o diyasper simboleggiare il trionfo della luce e del bene sulle tenebre e sul male.

La festa della luce di cinque giorni vede gli indù che indossano i loro abiti migliori e più luminosi, si riuniscono per pregare nella speranza di prosperità e indulgere in una varietà di dolci tradizionali chiamati mithais.

Sei vegan mithais?

I mithais spesso dipendono fortemente da panna, latte solido, burro chiarificato e altre forme di latticini, ma grazie all’autorità alimentare indiana vegana Richa Hingle del blog Vegan Richa, siamo pronti per mangiare senza latticini barfi, Gulab Jamun, cheere kulfi.

Con alcune sostituzioni a base vegetale e l’esperienza di Hingle, preparerai mithais vegani senza latticini in pochissimo tempo.

5 Ricette Vegan Mithais per Diwali

Per i prodotti tradizionali mithais sans animali, dai un’occhiata a queste ricette vegane per Diwali.

VegNews.BesanBurfi.VeganRichaRicca vegana

1 barfi

La parola barfi si traduce in hindi con “neve”, dal nome della sua consistenza morbida e dell’aspetto bianco crema. Queste prelibatezze personalizzabili sono indulgenze comuni e possono essere trovate ovunque, dai compleanni e matrimoni alle semplici riunioni di famiglia.

Tradizionalmente prodotto utilizzando sia latte condensato che latte in polvere, il barfi può sembrare un po’ irraggiungibile con parametri senza lattosio. Fino ad ora.

Il consiglio di Vegan Richa: Scaldare 1 tazza di latte non caseario, ½ tazza più un cucchiaio di zucchero e 1 cucchiaio di olio di cocco fino a ebollizione. Sbattere in 2 cucchiai e mezzo di farina di anacardi, ridurre il fuoco a medio-basso e continuare a bollire per 10 minuti fino a quando la consistenza del latte condensato non si sarà amalgamata.

Unire alla farina di ceci tostati; aromi come cardamomo, zafferano, vaniglia o acqua di rose; e guarnire con le scaglie di nocciole per un barfi di besan denso e fondente.
Ottieni la ricetta qui

VegNews.GulabJamun.VeganRichaRicca vegana

Due Gulab Jamun

Se c’è un mithai con un fascino interculturale, Gulab Jamun è. Meglio descritti come buchi di ciambelle indiane fritti imbevuti di sciroppo di zucchero aromatico, non ci sono molti che possono resistere a questa decadenza ultra popolare.

Le ricette possono richiedere solidi del latte (khoya), formaggio paneer e latte in polvere, ma esiste un sostituto vegano.

Il consiglio di Vegan Richa: Ottieni una ricchezza umida e un sottile sapore stagionale incorporando la purea di patate dolci al tuo impasto. L’aggiunta di questo ingrediente segreto a una miscela di farine di grano, anacardi e avena mescolate con zucchero grezzo e un pizzico di sale nero crea una base perfettamente sontuosa per il gulab jamun.

Ottieni la ricetta qui

VegNews.KesarKulfi.VeganRichaRicca vegana

3 kulfi

Forse ci stiamo preparando per le vacanze invernali, ma il gelato è d’obbligo. Il kulfi è un gelato denso e non sfornato solitamente a base di latte condensato o evaporato e congelato in una pentola di terracotta. Kulfi Walas sono la risposta indiana al gelato occidentale, che serve colorati kulfi guarniti con noci e cardamomo su un bastoncino o su una foglia.

Il consiglio di Vegan Richa: Il latte di mandorla combinato con pistacchio crudo e farina di mandorle e addensato con arrowroot o anacardi macinato produrrà una base golosa per rinfrescare il kulfi.

Aumenta la complessità del tuo profilo aromatico aggiungendo cardamomo e pepe nero o cioccolato fondente e zenzero cristallizzato.
Ottieni la ricetta qui

VegNews.SemiyaKheer.VeganRichaRicca vegana

4 Cheer

Se una grande ciotola di pasta fa centro nelle notti fredde e invernali, il kheer è l’equivalente del dolce mithai.

conosciuto anche come payasamquesto budino cremoso è tradizionalmente preparato con latte condensato, spaghetti di riso o vermicelli e zucchero ed è spesso aromatizzato con noci, uvetta, cardamomo o zafferano.

La leggenda narra che Lord Krishna si travestì da contadino e sfidò un re locale nel tempio di Ambalappuzha a una partita a scacchi, chiedendo solo una quantità crescente di riso per quadrato della scacchiera come ricompensa se avesse vinto: il primo quadrato uguale a uno chicco di riso, il secondo uguale a due, il terzo raddoppiato a quattro, il quarto uguale a otto e così via.

Quando Lord Krishna vinse la partita e il re calcolò le sue perdite, scoprì che dopo 40 quadrati doveva al contadino 18.447.744 trilioni di tonnellate di riso. Lord Krishna ha quindi rivelato la sua vera identità e ha decretato che invece di un pagamento forfettario, il re può ripagare il suo debito servendo il payasam ai pellegrini, ai senzatetto o a qualsiasi viaggiatore in cerca di un rifugio o di un luogo per pregare, una tradizione che continua a vivere questo giorno.

Il consiglio di Vegan Richa: scambiare il latte di latte con quello di mandorle, tostare i vermicelli e aggiungere gli anacardi appena tostati e l’uvetta dorata per un delizioso seviyan kheer.
Ottieni la ricetta qui

VegNews.Thandai.VeganRichaRicca vegana

5 Thandai

Simile a kulfi, grazie è un fresco e dolce rinfresco comunemente apprezzato durante Holi, un’altra significativa festa indù che segna l’inizio della primavera e il clima più mite. Tuttavia, la bevanda speziata e ricca di noci è un successo tra le persone tutto l’anno, e soprattutto durante il Diwali, grazie alle sue proprietà energizzanti e salutari.

Cardamomo, semi di finocchio, pepe in grani, semi di papavero, petali di rosa, zafferano e semi di anguria vengono tostati per estrarre oli aromatici, polverizzati in una polvere fine e quindi mescolati con arachidi, zucchero e latte freddo per creare un sapore piccante ma allo stesso tempo -bevanda rinfrescante che dà ai festeggiatori l’energia per stare al passo con i festeggiamenti.

Il consiglio di Vegan Richa: Il tradizionale thandai a base di latte prende il suo corpo dall’aggiunta di mandorle o anacardi finemente macinati, quindi la sostituzione del latte di mandorla lega insieme i sapori di questa bevanda unica.

Puoi anche sostituire lo zucchero normale con datteri o sciroppo d’acero per aggiungere dolcezza e profondità prima di guarnire con pistacchio tritato, fili di zafferano o acqua di rose.
Ottieni la ricetta qui

Per altre ricette indiane vegane, leggi:

Leave a Comment