5 deliziose ricette Garhwali dal cuore delle colline – Dehradun

L’India è famosa in tutto il mondo per la sua miscela unica di spezie e sapori deliziosi nelle sue ricette regionali. L’Uttarakhand, popolarmente conosciuta come “la terra degli dei”, è uno degli stati che vanta alcuni sapori interessanti e unici. Oltre alle sue pittoresche valli e all’insondabile bellezza delle sue colline, Uttarakhand è famosa per le sue cucine che provengono da due diverse regioni che sono le colline di Garhwal e le colline di Kumaon. Tipicamente a base di cereali e cereali, la cucina Garhwali è semplice, saporita ma nutriente, cucinata con spezie aromatiche e semplice temperaggio. I piatti Garhwali sono preparati con il raccolto stagionale locale che è delizioso e salutare. Alcune spezie autoctone locali rendono caratteristico il cibo Garhwali, ad esempio Jakhiya – un minuscolo seme simile alla senape usato per temperare i piatti, aggiungendo una deliziosa croccantezza di nocciole. Le tecniche di cottura sono semplici e le spezie utilizzate nella preparazione non mascherano il gusto degli ingredienti naturalmente presenti.

Leggi anche: Ricetta veloce: questo Aloo Sabji fatto in cucina può essere una parte del tuo prossimo pasto

Ecco 5 deliziose ricette Garhwali di Dehradun:

1. Kafuli

Conosciuto anche come Dhapdi in Garhwali, Kafuli è un piatto salutare a base di verdure a foglia verde, quindi è una ricca fonte di ferro. È uno dei piatti più assaporati dagli autoctoni.

Ricetta Kafuli:

Per 4 persone

Ingredienti:

Lessate e frullate gli ingredienti sottostanti.

Spinaci Freschi 750 g

Fieno greco fresco 250 g

Peperoncini Verdi 2 nn

Per il rinvenimento:

Semi di Jakhia 2 g

Olio di Senape 30ml

Aglio tritato 20 g

zenzero tritato 5 g

pizzico di asafetida

Peperoncini rossi 1 numero a fette

Spezie:

Curcuma fresca tritata 15 g

Coriandolo in polvere 3 g

Farina di riso 50 g

Cagliata battuta 100 ml

sale qb

Metodo:

Lessare tutte le verdure a foglia insieme ai peperoncini verdi e frullare, conservando l’acqua extra bollita.

Scaldare l’olio in una padella fino al punto di fumo.

Aggiungere lo zenzero e la pasta d’aglio insieme ai semi di jakhiya e ai peperoncini rossi.

Aggiungere la purea di spinaci insieme alle spezie e alla cagliata sbattuta e cuocere per 20 minuti.

Aggiungere la polvere di riso mescolata nell’acqua conservata e continuare la cottura, aggiustare di condimento e servire con mandua ki roti o riso al vapore.

2. Aloo ke Gutke (Kuman Hills)

L’aloo ke gutke è una preparazione molto simile all’aloo jeera – la differenza è che per questa ricetta viene utilizzato Pahadi o Tumri Aloo, che è meno zuccherino. Inoltre, il cumino viene sostituito con un’altra spezia terrosa per temperare chiamata Jakhiya.

Ricetta Aloo ke Gutke:

Per 4 persone

Ingredienti:

Tumdi Aloo 1 kg

Jakhiya 5 g

Curcuma fresca tritata 10 g

peperoncino rosso in polvere 2 g

Coriandolo in polvere 2 g

Coriandolo fresco tritato 15 g

Sale Pahadi 5 g

Olio di Senape 50ml

Metodo:

Lessare le patate in acqua salata e sbucciarle, tagliarle a dadini.

Scaldare l’olio fino al punto di fumo; aggiungere la curcuma, la Jakhiya e il condimento.

Aggiungere le patate lesse e cuocere per un po’.

Controllare il condimento e guarnire con coriandolo appena tagliato.

Serve insieme a poveri.

3. Jhangore Ki Kheer

Jhangore è miglio da cortile ed è abbondantemente coltivato nelle colline di Kumaon e Garhwal. Se sei una persona a cui piacciono i dolci, allora questa ricetta è per te.

Ricetta Jhangore Ki Kheer:

Per 4-5 persone

Ingredienti:

Jhangora 500 g

latte 2 l

Zucchero 200 gr

Uvetta 100 g

Elaichi in polvere 5 g

Metodo:

Immergere Jhangora in acqua per un’ora.

Far bollire il latte e lo zucchero e aggiungere il Jhangora imbevuto.

Mescolare aggiungendo Jhangora al latte per evitare la formazione di grumi.

Aggiungere l’uvetta e continuare la cottura fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Togliere dal fuoco e aggiungere elaichi o cannella in polvere.

Versare in singoli vasetti di terracotta e conservare in frigorifero per un’ora.

Guarnire con altra uvetta o noci tritate a piacere.

4. Pollo Bhang (pollo al curry)

Fatto con semi di canapa, il pollo Bhang è unico per le colline. I semi di canapa sono fonti naturalmente ricche di ferro, potassio e magnesio. Questi semi non causano intossicazione e sono completamente sicuri per tutti, compresi i bambini. Inoltre non hanno un sapore amaro, anzi rilascerebbero un leggero aroma di nocciola al momento della cottura in padella.

Ricetta del pollo Bhang (pollo al curry):

Da 4 a 5 persone

Ingredienti:

Pollo con 1 kg di osso

Cipolla Affettata 300 gr

Garam masala in polvere 5 g

Pomodoro Tritato 200 g

Curcuma in polvere 5 g

peperoncino rosso in polvere 5 g

sale qb

Olio di senape 150ml

Coriandolo tritato 1 mazzetto

Per la pasta di spezie:

cardamomo verde 5 g

chiodi di garofano 2 g

Spicchi d’aglio 1 bulbo

Zenzero tritato 5 g

Peperoncini Verdi 2 nn

Semi di Bhang/Semi di canapa 15 g

Semi di coriandolo 10 g

Semi di cumino 5 g

Pepe Nero Intero in Grani 5 gr

sale qb

Per la tempera:

Cardamomo nero 2 nn

Foglie di alloro 2 nn

Metodo:

Grigliare i semi di canapa, i semi di coriandolo e i semi di cumino a fuoco medio finché non iniziano a rilasciare un po’ di aroma. Togliere dal fuoco e tenere da parte a raffreddare.

In un robot da cucina, aggiungere i semi tostati con tutti gli altri ingredienti indicati per la pasta di spezie.

Aggiungere un po’ d’acqua e formare una pasta grossolana.

Scaldare l’olio di senape fino al punto di fumo e aggiungere le spezie per temperare.

Aggiungere la cipolla affettata e far rosolare a fuoco medio fino a quando non assume un colore marrone chiaro.

Unite i pomodorini tagliati a pezzetti, mescolate e fate cuocere finché non diventano morbidi.

Ora aggiungi la polvere di curcuma, il peperoncino rosso in polvere e la pasta di spezie. Mescolare bene e continuare a mescolare a fuoco lento fino a quando il masala inizia a rilasciare olio.

Aggiungere i pezzi di pollo e continuare a mescolare a intervalli.

Salate quando il pollo è a metà cottura.

Aggiungere acqua nel caso in cui il curry sia troppo denso e regolare il condimento.

Guarnire con foglie di coriandolo fresco e servire caldo con Riso o Roti al vapore.

5. Aloo Dal Pakodi

Questo è uno spuntino per il tè preferito di tutti i tempi ed è amato da adulti e bambini, allo stesso modo. Dal momento che le colline sono fredde e per lo più piovose, ti piacerà concederti queste frittelle di tanto in tanto.

Ricetta Aloo Dal Pakodi:

Da 4 a 5 persone

Ingredienti:

Patate lesse 150 g

Zenzero tritato 10 g

Aglio tritato 5 g

Cipolla tritata 50 g

Moong dal ammollato e macinato 250 g

Coriandolo tritato 1 mazzetto

Peperoncini Verdi 2 nn

Pangrattato 50 g

sale qb

Garam masala 10 g

limone 1 noi

Metodo:

Lessare e schiacciare le patate.

Mescolare l’urad dal tritato e aggiungere il resto degli ingredienti.

Scaldare l’olio per friggere preferibilmente l’olio di senape fino al punto di fumo.

Fare delle galette con il composto o appiattire le polpette e friggerle quando la temperatura dell’olio è a 240 gradi.

Goditi il ​​chutney di pahadi chai e bhang.

Informazioni sull’autore: Lo chef Sahil Arora è lo chef esecutivo dell’Hyatt Regency Dehradun e ha 22 anni di esperienza nello spazio F&B. In precedenza lo chef Arora ha lavorato con marchi come hotel Marriott, Hyatt e Shangri-La in India.

Disclaimer: le opinioni espresse in questo articolo sono opinioni personali dell’autore. NDTV non è responsabile dell’accuratezza, completezza, idoneità o validità di qualsiasi informazione contenuta in questo articolo. Tutte le informazioni sono fornite così come sono. Le informazioni, i fatti o le opinioni che appaiono nell’articolo non riflettono le opinioni di NDTV e NDTV non si assume alcuna responsabilità per gli stessi.

.

Leave a Comment