21 culturisti vegani mostrano che è meglio essere un bodybuilder vegano

Il consumo di grandi quantità di proteine ​​è una componente chiave del bodybuilding. Le fonti proteiche più note sono i prodotti animali, ma negli ultimi anni abbiamo imparato che i muscoli possono essere costruiti in modo altrettanto efficace consumando proteine ​​da fonti vegetali.

Un vegano può essere un bodybuilder?

Il bodybuilding con una dieta vegana potrebbe non essere convenzionale, ma è certamente possibile. Nonostante l’idea sbagliata comune che le diete vegane siano carenti di proteine, è possibile soddisfare il fabbisogno proteico del corpo attraverso fonti puramente vegetali. Fonti proteiche popolari per gli atleti vegani includono ceci, fagioli, lenticchie, tofu e quinoa.

I muscoli crescono danneggiandosi e rompendosi quando ci alleniamo, seguiti da una ricostruzione più forte di prima. Questa crescita richiede proteine ​​e grandi quantità di esse. La proteina può provenire da prodotti animali, ma può anche provenire da una fonte più etica ed ecologica: le piante.

Culturisti maschi vegani

Questi bodybuilder vegani maschi stanno distruggendo il mito secondo cui i muscoli possono essere costruiti solo consumando grandi quantità di carne.

Nimai Delgado

Nimai Delgado è un bodybuilder che non ha mai consumato carne. Dopo essere cresciuto vegetariano, ha deciso di diventare completamente vegano nel 2015 e la sua carriera ha continuato a prosperare. La storia di Nimai mostra che le proteine ​​di origine animale non sono assolutamente necessarie per avere successo nel bodybuilding.

Zack Belknap

Zack Belknap è un bodybuilder di Eugene, nell’Oregon, che è passato a uno stile di vita vegano dopo aver appreso della devastazione ambientale causata dall’agricoltura animale. La paura del possibile impatto sulla sua performance aveva precedentemente impedito a Zack di apportare il cambiamento, ma alcuni dei suoi più grandi successi nel bodybuilding sono arrivati ​​​​dopo essere diventato vegano.

Greg Lachance

Greg Lachance è un bodybuilder canadese. Il suo stile di vita vegano è iniziato come un esperimento di quattro settimane, ma i benefici per la salute positivi della sua nuova dieta lo hanno convinto a rendere permanente il passaggio.

Karl Bruder

Karl Bruder attribuisce il suo stile di vita vegano a sua moglie e al suo amore per gli animali. È stato anche in grado di guadagnare 6 chilogrammi in soli 20 mesi mangiando solo proteine ​​​​vegetali.

Derek Tresize

Derek Tresize si è convertito a una dieta a base vegetale dopo aver scoperto i rischi per la salute derivanti dal consumo di grandi quantità di carne. Oltre al suo successo come bodybuilder, ora è un personal trainer certificato in nutrizione vegetale.

Ivan Blasquez

Ivan Blaszquez è un altro atleta che ha optato per uno stile di vita vegano a causa dei benefici per la salute personale. Il bodybuilder dice di sentirsi più forte e in forma di quanto non si sia mai sentito mangiare prodotti animali.

Torre di Washington

Dopo essere cresciuto vegetariano ed essere passato a uno stile di vita vegano nel 1998, Torre Washington ha continuato a piazzarsi nella sua prima competizione di bodybuilding nel 2009. Da allora ha gareggiato con successo.

Dusan Dudas

I problemi di salute sono stati ciò che ha convinto Dusan Dudas a passare a una dieta a base vegetale e ha subito notato i miglioramenti. Dopo essere diventato vegano all’età di 52 anni, ha vinto il suo ultimo premio di bodybuilding a 60 anni.

Alexander Dargatz

Alexander Dargatz è un bodybuilder tedesco che ha deciso di passare a una dieta vegana dopo aver scoperto i problemi di benessere inerenti all’agricoltura animale. Gli piace la varietà che ha nella sua dieta a base vegetale ed è desideroso di incoraggiare gli altri a fare il passaggio.

Joel Kirkilis

Joel Kirkilis è un altro bodybuilder pluripremiato che vive uno stile di vita vegano a causa dello sfruttamento degli animali. Come molti altri, sente che diventare vegano ha migliorato la sua salute generale.

Jim Morris

Jim Morris era una leggenda nell’industria del bodybuilding quando è morto all’età di 80 anni. Jim si è rivolto a una dieta vegana più tardi nella vita perché non si sentiva a suo agio nel sostenere le industrie della carne e dei latticini e il danno che causano agli animali.

Culturisti femminili vegani

Le culturiste vegane stanno infrangendo gli stereotipi e mettendo in chiaro che le donne possono avere una carriera di successo nel settore del fitness senza consumare prodotti animali.

Shelli Beecher-Seitzler

Shelli Beecher-Seitzler è entrata nello sport un po’ più tardi rispetto alla maggior parte degli altri, ma ritiene che il suo successo in un periodo di tempo così breve sia stato dovuto ai suoi molti anni di dieta a base vegetale.

Jehina Malik

Jehina Malik è cresciuta come vegana, ricavando le sue proteine ​​da semi di soia, tofu e altre fonti vegetali. Ha iniziato la sua carriera nel bodybuilding a 19 anni e da allora ha gareggiato in diverse competizioni professionistiche.

Anastasia Zinchenko

Più recente nel campo del bodybuilding ma esperta powerlifter, Anastasia Zinchenko è passata dall’essere vegetariana a vegana per i benefici per la salute. Nel tempo è anche diventata più motivata dalle implicazioni etiche dell’agricoltura animale.

Jang Ji-Eun

Jang Ji-Eun vive uno stile di vita vegano a causa dei benefici che ha per gli animali, la salute umana e l’ambiente. Insieme alla sua carriera di bodybuilding, crea contenuti sui social media incoraggiando gli altri a provare una dieta a base vegetale.

Crissi Carvalho

Crissi Carvalho è tornata nel settore del fitness a 40 anni dopo molti problemi di salute. Durante il suo recupero, ha deciso di provare una dieta vegana, ha intrapreso una carriera di successo come istruttrice di fitness vegana.

Leonora Verheijen

Leonore Verheijen ha deciso di diventare vegana all’età di 22 anni quando è venuta a conoscenza del legame tra l’agricoltura animale e la crisi climatica. Ha intrapreso il bodybuilding professionale per dimostrare che i prodotti animali non erano necessari per costruire muscoli.

Kim Constable

Questo bodybuilder irlandese ha seguito una dieta vegetariana per diversi anni, diventando infine vegano, dopo aver scoperto i rischi per la salute associati al consumo di grandi quantità di carne. Kim Constable ora gestisce un programma di fitness basato sullo stile di vita vegano.

Victoria Lissack

Victoria Lissack ha iniziato la sua carriera di bodybuilding mentre seguiva una dieta onnivora, ma per motivi di salute è passata a fonti proteiche di origine vegetale. Quello che era iniziato come un esperimento è diventato permanente quando ha anche appreso del trattamento degli animali allevati per la carne.

Vanessa Espinoza

Vanessa Espinoza è un trainer vegano e nutrizionista con un libro pubblicato sul tema della costruzione muscolare con una dieta vegana. È appassionata di condividere con gli altri che i prodotti animali non sono necessari per costruire la forza fisica.

Natalie Matthews

Natalie Matthews è una bodybuilder professionista e anche una chef qualificata. È appassionata di condividere ricette vegane e incoraggiare gli altri a provare una dieta a base vegetale per gli animali, l’ambiente e la salute.

È meglio essere un bodybuilder vegano?

Non abbiamo alcuna prova che il muscolo si costruisca in modo più efficace con una dieta vegana, ma sappiamo che è possibile costruirlo altrettanto efficacemente mangiando piante invece che animali. Ci sono anche molti benefici per la salute derivanti da una dieta vegana, inclusa la riduzione del rischio di malattie cardiache e la riduzione del rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro. Oltre ai benefici per la salute, una dieta vegana aiuta a ridurre il nostro impatto ambientale e lo sfruttamento degli animali.

Uno svantaggio di ottenere le proteine ​​dalle piante solo come atleta è che le fonti di proteine ​​vegetali sono leggermente meno digeribili di quelle animali. I bodybuilder vegani potrebbero aver bisogno di consumare più fonti proteiche di un bodybuilder carnivoro per costruire muscoli in modo efficace.

Come costruire un corpo da vegano

Oltre all’intenso allenamento di resistenza richiesto a tutti i bodybuilder, i bodybuilder vegani devono assicurarsi di includere un’ampia gamma di fonti proteiche di origine vegetale nella loro dieta. La differenza fondamentale tra le proteine ​​animali e vegetali sta negli amminoacidi che contengono. Le proteine ​​della carne contengono tutti e nove gli amminoacidi essenziali, mentre la maggior parte delle proteine ​​vegetali mancano di uno o più degli amminoacidi essenziali. Per questo motivo, i bodybuilder vegani e tutti gli altri vegani devono assicurarsi che le loro proteine ​​provengano da una gamma sufficientemente ampia di fonti per evitare di diventare carenti di uno qualsiasi di questi aminoacidi.

Cosa mangiano i bodybuilder vegani?

La maggior parte dei bodybuilder vegani cerca di seguire una dieta il più varia possibile per assicurarsi che non manchi di nutrienti. Ottime fonti di proteine ​​per i vegani includono lenticchie, fagioli e prodotti derivati, come il tofu. Anche noci e semi sono ottime opzioni, così come alcuni cereali come quinoa, avena e kamut.

La dieta di un bodybuilder vegano conterrà molti degli stessi componenti di qualsiasi dieta vegana sana, comprese verdure, noci, semi e cereali ad alto contenuto di proteine. Questi alimenti sono ottime fonti degli aminoacidi necessari per costruire muscoli, così come altri nutrienti. L’unico problema è che non molti alimenti a base vegetale contengono tutti e nove gli aminoacidi essenziali, mentre la maggior parte dei prodotti a base di carne lo fa.

L’aminoacido più comunemente mancante nelle fonti proteiche di origine vegetale è la leucina. Poiché si tratta di un aminoacido essenziale e vitale per la crescita muscolare, gli atleti vegani devono assicurarsi che la loro dieta includa abbastanza cibi che contengano leucina. Alcuni di questi includono soia, lenticchie, fagioli mung e semi di sesamo. Sebbene forniscano pochissime o nessuna proteina, frutta e verdura sono anche una parte molto importante di qualsiasi dieta vegana poiché forniscono altri nutrienti salutari.

Bodybuilder vegano contro bodybuilder carnivoro

Molti bodybuilder vegani che mangiavano carne hanno visto la loro carriera fiorire da quando si sono rivolti a una dieta vegana, che potrebbe avere qualcosa a che fare con i benefici per la salute generali di una dieta a base vegetale. I bodybuilder vegani hanno bisogno di ottenere proteine ​​da un’ampia gamma di fonti per evitare di perdere tutti i nutrienti importanti.

Cosa puoi fare

Se sei interessato a provare una dieta vegana per obiettivi di fitness particolari come il bodybuilding, è importante soddisfare il tuo fabbisogno proteico con un’ampia varietà di alimenti a base vegetale. Con una dieta diversificata, puoi evitare di perdere uno qualsiasi degli aminoacidi essenziali e altri nutrienti di cui il tuo corpo ha bisogno. Se ti senti sopraffatto dall’idea di eliminare tutti in una volta i prodotti di origine animale, prova a scambiare solo alcuni dei tuoi pasti con quelli a base vegetale o optare per una dieta vegana per una settimana o un mese alla volta come primo passo.

Leave a Comment